1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Annouk

    Annouk Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, mi sono appena iscritta per chiedervi un parere sulla mia situazione, un po' complicata ...: mesi fa ho messo in vendita la mia casa, ho esposto all'esterno il cartello VENDESI scritto da me e per questo sono venuti autonomamente a vedere la casa i signori XXX. La casa piaceva, sono tornati alcune volte, finché un giorno mi ha chiamata un'agenzia immobiliare dicendomi che avevano lì per me una proposta d'acquisto. Con questa agenzia, senza aver firmato alcun incarico anzi proibendo di fare qualsiasi pubblicità alla mia casa, ero d'accordo che avrebbero potuto portarmi persone alla ricerca di una tipologia di casa simile e così era successo in un paio di occasioni. Quando ho visto la proposta che avevano per me ho realizzato che era stata fatta dai signori XXX e sono caduta dalle nuvole, non capivo perché me l'avessero fatta tramite l'agenzia. Questa non aveva particolari spiegazioni da darmi se non che evidentemente i signori XXX volevano appoggiarsi a loro. La somma offertami era molto bassa ed ero decisa a rifiutarla, sia per questo sia perché mi scocciava che i signori XXX non si fossero fidati di me e senza nemmeno avvertirmi avessero fatto quella scelta. L'agenzia mi ha convinta a fare almeno una controproposta e così ho firmato una controproposta, valida 10 gg., in cui si faceva riferimento ad un allegato per l'incarico di mediazione. In questo allegato, da me firmato, non si parlava di durata ma si diceva che l'agenzia avrebbe maturato il diritto alla provvigione (5.000 euro, inferiori al 3% inizialmente richiesto, stabiliti dopo una trattativa, io non avrei voluto pagare lasciando tutto a carico dei signori XXX visto che avevano deciso loro di rivolgersi all'agenzia) quando mi avesse comunicato l'accettazione della proposta. Dopo qualche giorno i signori XXX mi hanno chiamata per chiedermi se avevo visto la loro proposta, non erano ancora stati contattati dall'agenzia. Mi hanno spiegato che erano andati lì perché uno degli agenti era un conoscente della figlia e volevano da lui una specie di "consulenza personale" per fare le cose "per bene", non volevano che io dovessi pagare provvigione. Il giorno dopo l'agenzia mi ha scritto una mail dicendo che aveva visto i signori XXX, che sarebbero arrivati alla somma YYYY, ecc. ecc. Contattati i signori invece ho saputo che l'agenzia non li aveva ancora sentiti e tutto quello che mi aveva scritto non era vero. Si sono resi conto che si erano fidati delle persone sbagliate (probabilmente non erano interessati a far concludere questo affare, puntando ad un altro per loro più redditizio) e la settimana dopo sono andati a dire che rifiutavano la controproposta. Poi nel corso delle settimane successive abbiamo raggiunto privatamente un accordo ed abbiamo firmato il preliminare. Tempo dopo l'agenzia mi ha chiesto se la casa era ancora disponibile ed ho detto di no, quindi mi ha inviato una raccomandata in cui mi chiedeva se gli acquirenti erano i signori XXX, perché in tal caso spettava la provvigione. Alla fine i signori XXX si sono accordati ed hanno pagato 1.000 euro + IVA, a me sono stati chiesti inizialmente 5.000 euro e poi 2.500, non ho ancora pagato niente. Che ne pensate ?
    Scusate la lunghezza del quesito, ho cercato di essere sintetica il più possibile ...
    Grazie tantissime, ciao
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Essendo in grado l'agenzia di provare il neso causale fra la loro opera di mediazione (proposta e controproposta) e la conclusione dell'affare devi pagare poiché in tribunale perderesti di sicuro.

    Mi spiace per la situazione creatasi.
     
  3. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Avendo accettato la presenza della agenzia alla stessa spetta il compenso di mediazione indipendentemente dalle valutazioni sui servizi offerti !
    L'importo sara' quello concordato !
     
  4. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Concordo con i colleghi.
     
  5. Giulina

    Giulina Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L' agenzia quante "ore" di tempo ha perso ?
    Ma perché si firma senza sapere cosa si firma ?
     
  6. faustoturatto

    faustoturatto Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Da profano mi permetto di dissentire con le Vostre più autorevoli affermazioni. Premesso che trovo più che giusto pagare le commissioni pattuite ai Sig.ri AI che fanno il loro lavoro. E per loro lavoro intendo anche il solo mettere in contatto il venditore con il compratore.
    Quì il quesito mi sembra notevolmente diverso:
    - il contatto fra venditore e compratore è avvenuto direttamente e non tramite l'AI;
    - gli acquirenti si sono rivolti non all'agenzia, ma ad un amico della figlia per avere una "consulenza personale" come scritto dalla Signora:
    Ora sappiamo tutti molto bene (e Voi sicuramente più di me), come si comportino certi AI che screditano la Categoria.
    Instruiti ad hoc per carpire la "buona fede" delle persone.
    La signora ha "molto ingenuamente" fatto l'errore di firmare dei documenti presso l'Agenzia, non rendendosi conto di quali sarebbero state le conseguenze.
    A causa di questo errore ora, quasi sicuramente, sarebbe soccombente davanti ad un giudice.
    Posso accettare quanto affermato (ed anche il suo dispiacere) da Roberto Spalti:

    Ma comunque lo trovo ingiusto.
    Chiudo complimentandomi per il Vostro forum che seguo, quando posso, con interesse
     
  7. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Il diritto alla provvigione è un diritto forte e talvolta può creare situazioni paradossali. Nel caso specifico, posso solo far notare che essendoci stata l'azione dell'agente, dalle parti accettata, senza patti contrari previ il diritto può sussistere, anche perché è difficile sostenere che non ci sia nesso causale quando di fatto, c'è. L'agenzia potrebbe sostenere che senza la sua azione l'affare non si sarebbe concluso e il giudice potrebbe riconoscerlo giusto. Tra l'altro, ho imparato che ognuno vede le cose a modo suo in un contrasto di idee o interessi (dissonanza cognitiva) e magari l'azione determinante c'è pure stata... ;)
     
  8. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Sicuramente é ingiusto che XXX, dopo tutti questi casini che ti ha procurato, abbia pagato solo € 1000,00.
     
  9. prisco79

    prisco79 Ospite

    Dovevi mettere in chiaro da subito, anche verbalmente le tue intenzioni con le eventuali agenzie che sarebbero venute a suonarti il campanello.

    "Io sto vendendo casa mia per conto mio da privato, non cerco agenzie che facciano da intermediari, se volete potete trovare dei potenziali clienti e farla visitare, io vi dò la disponibilità e il tempo, ma non vi pago nulla. Se la cosa dovesse andare in porto, per la provvigione, vi rifate sull'acquirente a vostra discrezione (es. un 3% non contrattabile piuttosto che un 2% percepito da entrambi)."

    Qui da noi e penso un po' ovunque di questi tempi duretti, avviene spesso così. L'agenzia si prende la briga di intervenire di propria volontà, e che SE VUOLE può guadagnare dalla parte compratrice.

    Basta chiarire da subito, senò, amici come prima e continuo la mia vendita privata.
     
  10. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Hai perfettamente ragione... però mi chiedo come possa esser definita questa pratica... ****iazione... mandato riflesso... :D faccioisuoiinteressimamipaghite... si accettano suggerimenti! :D
     
  11. prisco79

    prisco79 Ospite

    Azz...hai quotato che stavo modificando un attimo la grammatica...:)
    Non ho idea di come si chiama questa modalità, ma non necessariamente ha un nome. Si fa e si è comunque in regola. Un 'agenzia ha la libertà come di contrattare sulla provvigione, anche da chi percepirla e in che percentuale.
     
    A Limpida piace questo elemento.
  12. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Caro Prisco, se scrivi: "Qui da noi e penso un po' ovunque di questi tempi duretti, avviene spesso così. L'agenzia si prende la briga di intervenire di propria volontà, e che SE VUOLE può guadagnare dalla parte compratrice." vuol dire che in Veneto siete messi "malino".

    Cosa intendi con "se vuole?" che c'è anche la possibilità di lavorare gratis o per un piatto di pasta in bianco?

    Poi vogliamo essere professionisti e strapagati, se i primi a non credere in noi, siamo noi come possiamo trasmettere fiducia in chi a noi si rivolge?
     
  13. prisco79

    prisco79 Ospite

    Ma no perchè? Quando parli chiaro, l'agenzia può anche rifiutarsi :D, se invece accetta sa che si accorderà col compratore se l'affare dovesse andare in porto.;)

    Aggiunto dopo 4 minuti :

    Mah, non solo in veneto. Comunque anche agenzie che funzionano e lavorano possono accettare di percepire solo dall'acquirente, in situazioni analoghe, non è un reato :)

    L'agenzia se vuole, intendo chiaramente che se non vuole può anche rifiutarsi. Cioè scusa, io sono la padrona di casa e sto vendendo x gli affari miei senza interpellare nessuno, mi chiamano, scrivono, suonano al campanello un po' di agenzie che mi propongono (a volte proprio loro) di vendere la mia casa, e io che faccio? O dico di no. Oppure sono libera di proporgli la cosa che ho scritto sopra. Vi arrangiate con l'acquirente. Non vi vabene? Non c'è problema ;)
    Non mi sembra una cosa tanto stramba...:confuso:
     
    A Limpida piace questo elemento.
  14. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Tra l'altro, è verissimo (e ci mancherebbe) che ognuno f come gli pare (nei limiti di legge), ma io ritengo che sia ancora meglio se lo si può dichiarare e lo si fa... ;) Io compratore voglio sapere con chi ho a che fare e se vedo che lavori per il venditore nonostante ti paghi io, almeno posso dire che ti pago perché mi costringi e sei pure un costo a me inutile. :D
     
  15. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma non si sono rivolti a noi, il proprietario vuole fare per conto suo ed é giusto rispettare le sue scelte, altrimenti gli dici di no. A parte che non voglio fare la professionista strapagata ma prendere il giusto compenso ed a me succede spesso di cercare un immobile per un mio cliente e non chiedo niente al proprietario proprio perché credo in quello che faccio. Diverso é se faccio acquisizione così alla cieca, ma succede raramente perché non ho tempo e soldi da perdere per niente. Comunque solo in quest'ultimo caso pretendo la provvigione da tutti e due.
     
    A Sim e prisco79 piace questo messaggio.
  16. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si, come dice Limpida, dobbiamo fare una buona distinzione dei diversi casi: è ovvio che la persona che vuole vendere da sola al massimo ci dà questa grande grazia di portare dei clienti (per lo meno qui a Roma è una grandissima grazia), ma in controparte non ci pagherà nulla e noi, pur di lavorare, lavoriamo così. Io personalmente, in questi casi, mi sento più mandatario che agente immobiliare: lavoro per il mio cliente acquirente e lui mi pagherà, senza troppi scandali e senza troppo stupore.
    Nei casi in cui è il venditore che si rivolge a me allora ambo le parti pagano la provvigione.
     
    A pensoperme e prisco79 piace questo messaggio.
  17. prisco79

    prisco79 Ospite

    Hai scritto esattamente e meglio ciò che ho scritto e inteso io prima. Nulla di losco e non professionale, e nemmeno sintomo di disperazione o che. E' uno dei modi di lavorare x lavorare. Poi se c'è chi si indigna :)shock:) perchè vende 10 case al mese e non si sogna di prendere provvigione solo dal compratore mai neanche una volta, allora buon x lui.;)
     
  18. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    scusatemi ma non sonoo d'accordo, se chiamo un venditore e questo accetta il mio operato non sono disposto a lavorare gratis, sono un mediatore e il CC mi garantisce il diritto alla provvigione da ambo le parti se faccio concludere un affare.
    Se devo lavorare gratis o non mi vuoi pagare (uno qualsiasi dei due) mi spiace ma fai da solo, se ci riesci ti dico bravo e vuol dire che in quella particolare trattativa non ero necessario; se però vendi in ragione del mio operato pretendo di essere pagato.

    E non lo dico per dire, ci sono passato da poco in ragione di una trattativa in cui il venditoe (alla firma del preliminare) mi ha detto: io a questa cifra chiudo ma non ti pago, veditela con l'acquirente e io ho risposto: signori oggi non si firma, cercheremo un'altra casa.
    Dopo una settiamana il venditore ha chiamato dicendo che mi pagava.
     
  19. prisco79

    prisco79 Ospite

    TU non sei d'accordo e infatti puoi girare i tacchi e non accettare, nessuno ti rincorrerà:D, scelte individuali.
    Ma esiste e si può fare senza tanto scandalizzarsi. Hai detto bene prima, "mi spiace fai da solo", infatti il proprietario stava già facendo da solo e non ha chiamato agenzie per poi non pagarle, quindi forse la frase da dire è: "non vengo a suonarti il campanello".
     
    A Limpida e Sim piace questo messaggio.
  20. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Prima si contratta l'incarico e dopo si va al preliminare. Tu invece alla firma del preliminare l'incarico te lo eri già preso ( magari sottinteso), e te lo sei portato avanti. In questo caso hai il coltello dalla parte del manico!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina