1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve a tutti e buone feste.
    Vorrei conoscere il vostro pensiero su di un argomento trattato forse in passato, ma che in questo momento ritengo sicuramente attuale.
    Al di là di considerazioni o di strategie personali che ognuno ritiene vincenti, mi interessa conoscere i vs. commenti ad una proposta di uno slogan per i privati venditori di immobili che dessero incarico a un prezzo riflettente la ns. valutazione ma senza richiedere la provvigione.
    Secondo voi :
    A) Ci sarebbe un aumento di incarichi in portafoglio per ciascuna agenzia di ogni zona e pertanto le conclusioni di affari maggiori non creerebbero scompenso nel fatturato globale anzi lo aumenterebbero.
    B) L'aumento di incarichi che ne deriverebbe non compenserebbe l'assenza di provvigione.
    C) Non ci sarebbe alcuna variazione sensibile in nessun caso.
     
  2. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Bella domanda. Difficile se non impossibile rispondere senza, però, tenere in considerazione anche il valore medio degli immobili nella zona in cui si opera. Se parlassimo di città ( o microzone8) in cui si vende mettiamo a 500.000 mq e si prende di norma un 3% direi che la prima opzione potrebbe essere quella più veritiera. Discorso diverso per chi opera in cittá dove il valore medio si aggira attorno i 90.000 euro. In questi casi anche rinunciare ad uno 0,5% potrebbe fare la differenza. Senza contare poi altri fattori quali il rapporto tra numero di agenzie e numero di clienti ( se sono il solo ed opero in una zona dove, potenzialmente, ho mille clienti è diverso che se nella medesima zona operassimo un duemila :) ) .
     
  3. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie per il tuo commento GuglielmoP è interessante la valutazione riguardante il rapporto agenzia/numero clienti, credo che sia però difficile trovare una zona in cui opera solamente un agente/agenzia(forse piccoli centri dove i franchising ancora non si spingono con aperture).
     
  4. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quindi in linea di massima opti per la A) correggimi se sbaglio :)
     
  5. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sicuramente A, se è come la dici te aumentano gli incarichi al prezzo di mercato più probabile di conseguenza aumentano le vendite ma anche la mole di lavoro, quindi resta da trovare l'equilibrio tra le due cose.
    Cmq questo avviene ormai da anni la provvigione piena dal venditore è difficile da ottenere anche se devo dire che nell'ultimo anno è i segnali sono diversi, la difficoltà di vendere rende più ragionevoli i venditori.
     
  6. Fenix66

    Fenix66 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie del commento Luca1978 , si è vero che da tempo molti colleghi scontano la percentuale, e spero che la tua impressione sui segnali diversi si accentui maggiormente, ma temo che la crisi porti spesso un cittadino a cercare situazioni "gratuite" anche se non sempre sono sinonimo di qualità :innocente:
     
  7. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E' per questo motivo che voto la C.
     
  8. skywalker

    skywalker Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    All'estero la provvigione già si paga da una sola parte...solo che si paga dal 6 al 10%.
    Sembra ragionevole farla pagare al venditore che, incassando, ha maggiore disponibilità.
    Opterei per l'opzione D (non preventivata)
    Provvigione dal solo venditore ma (come nei paesi evoluti) ...equa...
    ...il 2 o 3% da una parte sola non solo non è equo...è offensivo e svilente per il lavoro di chi offre realmente un servizio valido.
    ...ma noi siamo italiani, non francesi...e con la storiella che: "cà nissciuno è fesso"...ci facciamo fregare tutti quanti...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina