• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Luciano Passuti

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Ma lo capite o no che si va verso una "deregulation"? Smettete di ragionare di paletti che non hanno senso e cominciate a ragionare di qualità nell'offerta, diversificarsi, evolversi, altro che cercare di bloccare il tempo. Evolversi non significa affatto peggiorare, anzi. ;)
Evolversi e migliorare la qualita' del servizio di mediazione, come non si puo' essere d'accordo, ma con regole certe e uguali per tutti !
No assolutamente alla LIBERA PROFESSIONE di Agenti Immobiliari senza regole !!!!!!! :disappunto:
 

pensoperme

Membro Storico
Privato Cittadino
Evolversi e migliorare la qualita' del servizio di mediazione, come non si puo' essere d'accordo, ma con regole certe e uguali per tutti !
No assolutamente alla LIBERA PROFESSIONE di Agenti Immobiliari senza regole !!!!!!! :disappunto:
Non siamo ne io ne te a deciderlo, ma la bolkenstein. L'Ai senza regole non esiste , ma esiste senza paletti all'accesso, in diversi paesi dell'ue e anche non :) Nei paesi "caldi" fa danni, perché i mediterranei saranno anche stati importanti nella storia, ma sicuramente sono mezzi ladri. Ora i caldi, che in gran parte compongono i piigs, devono cambiare modo di fare. Quindi dovrete, secondo me e se 2+2 fa ancora 4, affrontare la nuova era prendendo esempio da altri che ci sono passati prima. Un conto sono i requisiti e degli standard minimi, un conto i paletti: ad esempio l'uso degli accompagnatori, dei segnalatori ecc. che in italia è visto come abusivismo altrove è totalmente normale, perchè non c'è una ricerca di "nobiltà" nell'azione, il broker ha sotto gli agenti che chiamano e lavorano, fanno appuntamenti... eppure funziona. In italia il modello dominante è la famigliola o il singolo, con cellulare e segretaria, magari a 4 ore. Questo modello, che regge solo per le alte provvigioni, è il problema, ed è quello che volete difendere e che invece viene contestato. L'idea europea è di rendere efficiente la mediazione anche in italia, in modo che sia impossibile per i mediatori continuare a chiedere provvigioni così alte, arrivando a ridurne il numero in favore di aggregazioni. IN europa amano il mandatario, per tanti motivi, anche se non lo impongono, perché è risultato il modello più efficiente e meno costoso (le provvigioni nei modelli virtuosi calano di molto, con incidenza bassa sul totale). Dove le provvigioni sono alte la penetrazione è bassa e viceversa, ma è palese che siete troppi in italia, quindi almeno la metà dovrà smettere per arrivare a un equilibrio tra NTN e operatori ottimale. Questo cercano di ottenere, mettendovi nelle condizioni di non campare di "rendite di posizione".
Io non condivido a pieno il principio, specie applicato ovunque, ma l'idea di base, applicata agli agenti, è questa.
 

Luciano Passuti

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Non siamo ne io ne te a deciderlo, ma la bolkenstein. L'Ai senza regole non esiste , ma esiste senza paletti all'accesso, in diversi paesi dell'ue e anche non :) Nei paesi "caldi" fa danni, perché i mediterranei saranno anche stati importanti nella storia, ma sicuramente sono mezzi ladri. Ora i caldi, che in gran parte compongono i piigs, devono cambiare modo di fare. Quindi dovrete, secondo me e se 2+2 fa ancora 4, affrontare la nuova era prendendo esempio da altri che ci sono passati prima. Un conto sono i requisiti e degli standard minimi, un conto i paletti: ad esempio l'uso degli accompagnatori, dei segnalatori ecc. che in italia è visto come abusivismo altrove è totalmente normale, perchè non c'è una ricerca di "nobiltà" nell'azione, il broker ha sotto gli agenti che chiamano e lavorano, fanno appuntamenti... eppure funziona. In italia il modello dominante è la famigliola o il singolo, con cellulare e segretaria, magari a 4 ore. Questo modello, che regge solo per le alte provvigioni, è il problema, ed è quello che volete difendere e che invece viene contestato. L'idea europea è di rendere efficiente la mediazione anche in italia, in modo che sia impossibile per i mediatori continuare a chiedere provvigioni così alte, arrivando a ridurne il numero in favore di aggregazioni. IN europa amano il mandatario, per tanti motivi, anche se non lo impongono, perché è risultato il modello più efficiente e meno costoso (le provvigioni nei modelli virtuosi calano di molto, con incidenza bassa sul totale). Dove le provvigioni sono alte la penetrazione è bassa e viceversa, ma è palese che siete troppi in italia, quindi almeno la metà dovrà smettere per arrivare a un equilibrio tra NTN e operatori ottimale. Questo cercano di ottenere, mettendovi nelle condizioni di non campare di "rendite di posizione".
Io non condivido a pieno il principio, specie applicato ovunque, ma l'idea di base, applicata agli agenti, è questa.
Questo e' certo, io e te non abbiamo il potere di decidere il futuro della categoria degli Agenti Immobiliari, altrimeni sai quanti "paletti" di accesso metterei io !
La Bolkenstein ha gia' trovato applicazione in Italia con l' art. 73 del Decreto Legge n. 59/2010.
Ora dipende dal Regolamento Ministeriale di Attuazione, discusso ieri con le nostre 3 Federazioni di categoria.
I paletti, come li chiami tu, rimarranno sicuramente perche' inseriti nel decreto 59/2010, grazie alla azione di FIAIP..............che tu conosci bene ! :^^:
 

andrea boschini

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Questo e' certo, io e te non abbiamo il potere di decidere il futuro della categoria degli Agenti Immobiliari, altrimeni sai quanti "paletti" di accesso metterei io !
La Bolkenstein ha gia' trovato applicazione in Italia con l' art. 73 del Decreto Legge n. 59/2010.
Ora dipende dal Regolamento Ministeriale di Attuazione, discusso ieri con le nostre 3 Federazioni di categoria.
I paletti, come li chiami tu, rimarranno sicuramente perche' inseriti nel decreto 59/2010, grazie alla azione di FIAIP..............che tu conosci bene ! :^^:

:confuso::domanda:
 

pensoperme

Membro Storico
Privato Cittadino
Io conosco bene un sacco di cose, ma non capisco la precisazione ne le battute. Rimaniamo in tema siete troppo attratti da me e a me piacciono le donne, dovreste mettere la stessa attenzione che ponete nelle sciocchezze sui temi, ne guadagneremmo tutti. Proseguendo:

Aggiunto dopo 1 :

La Bolkenstein ha gia' trovato applicazione in Italia con l' art. 73 del Decreto Legge n. 59/2010.
NO affatto, questa non è applicazione della bolkenstein e tu lo sai bene (quel che è fatto è reso) , ma solo un "rimanda a più tardi", che poi è ora ;)
 

michele79

Membro Ordinario
Agente Immobiliare
io dal 2003 sono iscritto alla camera di commercio come mediatore creditizio a settembre un agente immobiliare mi fà un contratto tra un anno avrò il patentito quale codice attività devo utilizzare?
 

michele79

Membro Ordinario
Agente Immobiliare
così mi ahnno detto ora nello specifico non sò, io aderisco al franching con la formula remax di studio associato, precisamente non sò che tipo di contratto farò.
 

Antonello

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Ti qualifichi come "Michele79 - Agente Immobiliare", ma non sei agente immobiliare.
Farai l'assistente aderendo al franchising con formula e non sai esattamente cosa andrai a fare.
Mi cascano le braccia...e non solo!!!
 

pensoperme

Membro Storico
Privato Cittadino
L'assistente immobiliare in re-max è colui che fa il lavoro di accompagnamento ecc. il consulente immobiliare invece è l'agente ex-patentato, poi c'è il broker, che è il titolare della struttura, sul modello americano. Ognuno, teoricamente, ha precisi compiti e ambiti di azione. La concezione di abusivismo tipica e diffusa tra gli agenti immobiliari comprende pure queste attività che invece sono perfettamente legali e assolutamente inattaccabili legalmente (leggetevi i contratti). Hanno delle usanze che io ritengo poco condivisibili, dal punto di vista di noi clienti, come quello di cercare di porre lunghe scadenze nelle proposte irrevocabili, ma per il broker specialmente, se ci sa fare, queste strutture sono sicuramente un ottimo affare.
 

michele79

Membro Ordinario
Agente Immobiliare
ok credo che sicuramente il broker e colui che realmente fà business, la proiezione di tutti e quella di diventare titolare di agenzia, però logicamente c'é bisogno di formazione e di esperienza e tra qualche anno si vedrà...
 

andrea boschini

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
la particolarita' e' che TUTTI ALL'INTERNO DI RE-MAX fanno gli Agenti Immobiliari a tempo pieno...o sbaglio:disappunto::disappunto::disappunto::domanda::domanda::domanda:
 

Antonello

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
No, sono assistenti con mansioni particolari inattaccabili legalmente.
In pratica abusivi legalizzati.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto