1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gothan80

    gothan80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno.

    Sono qui a chiedervi un parere rispetto alla situazione in cui mi trovo nella gestione di un contratto d'affitto.

    Due mesi fa io e mia moglie abbiamo preso appuntamento con un agente immobiliare per andare a vedere un appartamento. L'appartamento ci è piaciuto e abbiamo deciso di fare un'offerta. Durante la visita l'immobiliarista non ha specificato che l'appartamento era di sua proprietà ( nello specifico 99% suo e 1% della moglie). A domanda diretta su chi fosse il proprietario ci ha risposto dicendoci che era della societa xxx che poi tramite visura abbiamo scoperto appunto essere sua.
    Anche durante il colloquio precedente alla nostra offerta non ci è stato detto. La persona in questione ci ha addirittura invitato ad alzare l'offerta poiché riteneva che a suo avviso i proprietari difficimente l'avrebbero accettata... La provvigione richiesta è del 10%
    Spinti dal dubbio abbiamo richiesto una visura e siamo venuti a sapere quanto detto sopra. A questo punto non abbiamo ancora firmato il contratto ma abbiamo già versato una caparra.

    Ci sentiamo raggirati e ci chiediamo se quanto successo sia legale. Purtroppo abbiamo già dato disdetta con preavviso per l'appartamento nel quale risiediamo ora.
    Non sappiamo che fare. Mandare giù o cercare di contrattare il canone in virtù di questa irregolarità.

    Mi scuso per l'eventuale poca chiarezza e confido in un vovostro consiglio e aiuto.

    Grazie.

    L.
     
  2. gothan80

    gothan80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusate, specifico meglio: la provvigione richiesta è del 10% sul canone annuo.
     
  3. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    A naso come minimo non è dovuta la provvigione.
     
    A leolaz, PROGETTO_CASA, elisabettam e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  4. aurelio lancia

    aurelio lancia Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Non entro in merito alla questione della provvigione perchè non sono esperto di questa materia.
    Invece, per quanto attiene al fatto che ti sia stato sottaciuto che la società proprietaria del bene ha a Libro Soci (e come socio di maggioranza) ... chi ti stava davanti, può essere "unfair" ma ti garantisco che non c'è alcun reato.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  5. gothan80

    gothan80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino


    Ma non viene violata l'imparzialità del mediatore in base alla definizione dell'art. 1754 ?


    Art. 1754
    È mediatore colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare, senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza.
     
    A nuova H&F piace questo elemento.
  6. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Da cui la non sussistenza del diritto alla provvigione.
    Se siano ravvisabili altre fattispecie di reato, non ho idea.

    Per quanto, mi duole dirlo, almeno nel mio caso ho ben pochi rapporti con me stesso, in particolare mi rappresento veramente malissimo ed i vari aspetti della mia psiche collaborano assai poco tra di loro.
    Da ciò si evince che forse potrei sostenere di essere mediatore di me stesso, anche se temo che convincere un giudice non sarebbe impresa facile :^^:
     
    A studiopci, CheCasa!, Irene1 e ad altre 5 persone piace questo elemento.
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    eppure ti presenti mmm...... ops, ti rappresenti mmmm .... non trovo l'aggettivo....
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  8. aurelio lancia

    aurelio lancia Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Non voglio fare l'Azzeccagarbugli (sopportatemi, please) ma essere "soci" - in stretti termini giuridici - è altra cosa rispetto ad avere rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza rispetto alla società proprietaria del bene. A meno che il mediatore non sia anche amministratore unico (o membro del CdA) della società medesima: allora è un "furbino-fessacchiotto", ma non penso ...
     
    A Bagudi e Rosa1968 piace questo messaggio.
  9. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Il peggio è averlo come locatore, pensaci.
     
  10. aurelio lancia

    aurelio lancia Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Indubbiamente, ma un conto è tirargli una querela, altra questione è tirargli un calcio nel didietro. Sono due piani diversi dell'esistenza ...
     
  11. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Un altro esempio di come un agente immobiliare non dovrebbe comportarsi.
    Meno male che le mele marce non sono poi molte: ma sono quelle che rovinano la categoria. Chissà se quel (collega )ha mai pensato che quel piccolo guadagno in più potrebbe tramutarsi in una cattiva e controproducente pubblicità.
    Ho scritto volutamente collega il più piccolo possibile
     
    A studiopci e Bastimento piace questo messaggio.
  12. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare

    A mio parere la provvigione è leggittima, questo tuttavia, qualora la società locatrice non controlli l'agenzia di mediazione stessa... Cosa poco probabile.

    Per il resto poco etico e assai scorretto, nascondere la proprietà dell'immobile...
    Che Salame!! poteva dirlo da subito e fare leva a fronte di uno sconto, che la società in quanto soggetto diverso necessitava comunque il compenso per la mediazione.

    Secondo me x questa ipotesi sei ancora in tempo.

    Diversamente pretendi la risoluzione del contratto e la restituzione delle somme.
     
  13. gothan80

    gothan80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In effetti è così.

    Lui è amministratore di una società immobiliare che ha proprietà dell'immobile e inoltre dipendente di un'altra azienda che assume il ruolo di mediatore e a cui effettivamente è destinata la provvigione.

    Di fatto però questa ha svolto attività meramente segretariale, di produzione del contratto...
    Mi pare paradossale che tutta la fase di mediazione sia avvenuta con il proprietario stesso dell'immobile. Non so. Più ci penso e più mi pare assurdo.
     
  14. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non doveva chiederti la provvigione, deontologicamente fuori strada.
     
    A dormiente e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  15. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Bè l'attività di mediazione questa è....

    Letti tutti quanti i post esposti sopra come hai intenzione di procedere...?

    "Scomposto" il fatto, le scorrettezze in evidenza sono in ordine al timido tentativo di nascondere la proprietà del bene e la successiva "messa in scena" x negarti lo sconto... (..ovvero ladro di galline..)

    Detto questo auspico di rileggerti con notizie positive per te.
     
    A CheCasa! e aurelio lancia piace questo messaggio.
  16. gothan80

    gothan80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille per i vostri pareri.

    Nel frattempo abbiamo scoperto che quasi sicuramente l'appartamento è stato fatto vedere ad altre persone dopo la firma della proposta vincolante: è legale?

    Ora in virtù della scorrettezza dell'averci nascosto chi fosse il proprietario stiamo cercando di rivedere alcune pretese assurde del contratto: ad esempio una richiesta di fideiussione di 5000 euro come deposito cauzionale e l'assicurazione della casa a carico del conduttore (follia).

    Stiamo seriamente valutando di lasciar perdere ma ci chiediamo quali siano a questo punto le possibilità di riavere il denaro versato come caparra, corrispondente a una mensilità e mezza.

    Grazie!
     
  17. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La tua proposta è stata accettata?
     
  18. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Assicurazione a carico del conduttore non è follia.
    Deposito cauzionale non può superare le tre mensilità.
    Posto che dobbiate decidere se prendere o meno in conduzione l'alloggio, vi sono alcune compagnie assicurative che rilasciano fidejussione per tutta la durata del contratto.. Un mio cliente (polizia di stato) con seicento euro s'è le cavata.

    Per me se gli paventi una soluzione del genere conviene subito al deposito cauzionale tradizionale..

    [FONT=LucidaGrande, Lucida Grande, kedage, Sharjah, DejaVu Sans, Lucida Sans Unicode, serif, Arial, sans-serif]Tuttavia.. aldilà della scorrettezza iniziale..
    La Vs proposta è stata fatta in buonafede giusto..? che il proprietario sia stato tizio o caio le condizioni che avete promesso sempre quelle sono no...?

    Via il compenso della mediazione la cosa può procedere.. oppure ne fate una questione di principio..?[/FONT]
     
  19. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se la proposta è stata accettata, più che illegale è inutile, se invece non era ancora stata accettata, non è illegale, tutt'al più antipatico.

    E' poco sensato, semmai la fideiussione si può affiancare al deposito cauzionale, in sostituzione non l'avevo mai sentita (e parlo di fideiussione bancaria, non di prodotti assicurativi), anche perché, come giustamente ti dicono, il deposito cauzionale non può eccedere le tre mensilità.

    Anche qui, inusuale (almeno dalle mie parti e per abitazioni) ma follia non direi.

    Credo ci sia fondamento per pretendere di non pagare la provvigione, ma se la proposta è stata accettata con tutte le clausole di cui sopra non credo possiate riavere la caparra indietro.
     
  20. gothan80

    gothan80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il punto è che venuta meno la fiducia iniziale per via della bugia siamo andati da un consulente e lui ci ha fatto notare alcune richieste assurde del contratto, in primis la richiesta di una fidejussione di gran lunga superiore alle 3 mensilità e l'assicurazione a nostro carico ( per lui era inaudito ma se lei mi dice che è prassi posso fidarmi).

    Ovviamente non ne facciamo una questione di principio, temiamo che il locatore, visto il personaggio, farà di tutto a fine contratto per avere i soldi della fidejussione.

    Spero ancora di riuscire a concludere il contratto in modo conciliante.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina