1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Qualcuno conosce approssimativamente la tempistica per acquisire la proprietà di un bene per usucapione? Lo stesso è stato posseduto ed usato per oltre mezzo secolo.
    So che occorre fare istanza al Giudice....ma che tempi? costi?
    Altri metodi?
     
  2. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    L'azione di usucapione va promossa davanti al Tribunale del luogo in cui si trova l'immobile da usucapire. E' un procedimento ordinario, salvo che non si tratti di terreni ricadenti in comunità montane o di piccole proprietà rurali, nel qual caso il procedimento è di natura diversa e più breve.
    I tempi processuali dipendono molto dal fatto che l'usucapione sia contestato o meno; nel secondo caso in un paio di anni il processo potrebbe chiudersi, sempre compatibilmente con il carico di lavoro del Tribunale di competenza.
    molto importante nel giudizio di usucapione produrre testimoni che depongano sulla durata, pacificità e continuità del possesso ventennale o decennale a seconda del tipo di azione.
    Comunque si può andare in tribunale e la ti indicheranno la procedura...anzi meglio se mandi un avvocato perchè comunque dovrà occuparsene lui.
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  3. mosca

    mosca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Birillo ....penso che risposte precise possa dartele solo un Legale che ha avuto esperienze di questo natura nello stesso Tribunale dove pensi sia necessario avviare la Causa di Usucapione.
    In altre parole....ogni Tribunale ha i suoi tempi .....così come non tutti i legali di Italia prendono le stesse tariffe.:basito:
     
  4. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Da informazione apprese in loco (Brindisi)....non meno di un anno se tutto va bene! :confuso:
     
  5. mosca

    mosca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Non mi sembra neanche un periodo eccessivamente lungo per una causa del genere :^^:
     
  6. Francesca Cecchini

    Francesca Cecchini Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    1 anno????
    Da me a Padova se ci riesci in quei tempi ti regalo una bottiglia di champagne........
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Francesca o marina: qualcuno puo indicare i costi approssimativi?
    Anche a me 1 anno sembra pochino......
     
  8. Marina Langella

    Marina Langella Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Non ho idea dei costi perchè ho solo avuto a che fare con immobili provenienti da usucapione....dovrei chiedere a uno dei miei clienti ....
     
  9. Francesca Cecchini

    Francesca Cecchini Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Costi.....molto variabili, al di là dell'onorario dell'avvocato dipende dalle notifiche (a quanti ex proprietari vanno fatte, se nel frattempo sono deceduti chi sono e quanti sono gli eredi.....), se nessuno di essi si oppone, etc...etc....se ti rivolgi ad un legale prima farà tutte queste verifiche pre-causa, poi puoi chiedere un preventivo.
    Comunque, al di là delle battute, io preventiverei un due/tre anni se nessun avente diritto si oppone
     
  10. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    La questione è che il promissario acquirente vorrebbe fare un compromesso con la possibilità di accedere ad un mutuo. Il venditore possiede ed usa da circa settanta anni due stanze,totalmente intercluse dalla sua stessa proprietà, ma non esiste, dal 1928 ad oggi, alcun atto di compravendita delle stesse (un tempo accadeva spesso che si scambiavano beni immobili dietro pagamento, ma senza ricorrere dal notaio). Le due stanze, da visura catastale, sono intestate ad una persona passata a miglior vita da un bel pezzo, ma mai rivendicate dai suoi figli/nipoti. L'acquirente accetterebbe la compravendita per quella parte di proprietà intestata al venditore e tacendo il problema delle due stanze, ma dovendo lo stesso accedere al mutuo penso proprio che la difformità (non solo catastale,ma di titolo di proprietà!!!) possa costituire impedimento per l'erogazione del mutuo stesso.
    Nè penso il nuovo proprietario vorrà trovarsi con beghe legali se i pronipoti del proprietario delle due stanze dovessero farsi vivi... Ritengo quindi che l'unica via d'uscita sia eventualmente un preliminare con successivo rogito condizionato all'ottenimento della piena proprietà delle due stanze da parte del venditore.
    Rogito quindi ad un anno, due, tre....
     
  11. jhonny

    jhonny Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    cari amici,
    che io sappia un anno è veramente poco i costi nn sono alti ma nn so quantificare con esatezza perchè ogni caso è a se!!
     
  12. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Trattandosi di sue stanze non è meglio fare una compravendita? Puoi mettere il rogito anche a tre anni, ma non è certo...
    Se non riesci ad usucapirle che fai???? Nel frattempo il possesso a chi rimane?
     
  13. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Per fare la compravendita di quelle due stanze dovrei risalire agli attuali proprietari che dovrebbero fare tutte le successioni....sempre che siano d'accordo a venderle. E se non lo fossero? Inoltre dovrei acquistare le stanze che invece rientrerebbero nell'acquisto dell'intera proprietà.
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mi sembra allora un problema di possesso: da qui a tre anni chi lo tiene l'immobile? E a fronte di quale caparra?
     
  15. Birillo

    Birillo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Lo terrebbe la parte acquirente con una sostanziosa caparra.
     
  16. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ok, sorge 1 problema secondo me: se non riesci ad usucapire o vai oltre il termine che si fa? (qui si parla di anni....)
    Prolunghi il termine del rogito che è già lungo di per sè.
    Se non riesci ad usucapire il venditore rientra in possesso dell'immobile? la caparra?
    La vedo molto difficile e comunque ci deve essere un accordo MOLTO elastico fra le parti. Io cercherei di risalire agli eredi cercando di capire se 2 stanze le vendono. Altrimenti procedi con l'usucapione.
     
  17. Francesca Cecchini

    Francesca Cecchini Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Scusate, stanotte mi è venuta in mente una cosa a proposito di questa discussione: nel caso decidi di procedere con il tentativo di acquisto prima dell'usucapione, ovvero nel caso l'acquisto non vada tenti di usucapire, stai bene attento e fatti seguire da un legale anche in questa fase: nel caso i proprietari si opponessero all'usucapione magari userebero il tuo tentativo di acquisto come prova del fatto che eri consapevole di non essere possessore della proprietà ma detentore!
     
    A il Custode piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina