• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

bartolotti

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Buonasera,
ho avuto un incarico in esclusiva , prima della data di scadenza il proprietario cambia idea e non intende piu vendere ( dice che il prezzo realizzabile oggi è troppo basso ), mettiamoci d'accordo, gli rispondo io , oppure attendi la data di scadenza.
Il proprietario ha cambiato la serratura di casa !
e ora ??
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
E ora se hai un incarico di vendita in esclusiva e strutturato bene (che prevedere quindi una penale in caso di revoca dell'incarico medesimo e/o una penale da pagarsi nel caso in cui il conferente l'incarico renda impossibile all'agente immobiliare ottemperare all'incarico e svolgere quindi il proprio lavoro -esempio classico, ti rende impossibile far vedere l'immobile, si rende irreperibile, ecc...-) chiedigli il pagamento di tale penale.

Se invece il tuo incarico non prevede ciò, mi sa che il proprietario tirerà ad arrivare a scadenza incarico e tanti saluti.

Hai così imparato l'importanza di utilizzare una modulistica completa e ben congegnata.

Sono comunque d'accordo con quanto scritto da Umberto: nessuno che vuole davvero vendere e ha sottoscritto un incarico si comporta come il tuo cliente a meno che non abbia una valida ragione e quella suggerita da Umberto mi sembra plausibile.
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
E ora se hai un incarico di vendita in esclusiva e strutturato bene (che prevedere quindi una penale in caso di revoca dell'incarico medesimo e/o una penale da pagarsi nel caso in cui il conferente l'incarico renda impossibile all'agente immobiliare ottemperare all'incarico e svolgere quindi il proprio lavoro -esempio classico, ti rende impossibile far vedere l'immobile, si rende irreperibile, ecc...-) chiedigli il pagamento di tale penale.
l avevo dato x scontato :sorrisone:
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Buonasera,
ho avuto un incarico in esclusiva , prima della data di scadenza il proprietario cambia idea e non intende piu vendere ( dice che il prezzo realizzabile oggi è troppo basso ), mettiamoci d'accordo, gli rispondo io , oppure attendi la data di scadenza.
Il proprietario ha cambiato la serratura di casa !
e ora ??
..Lascia perdere e vai cercandoti altri incarichi.
 

bit100

Membro Attivo
Amm.re Condominio
Lascia stare non serve mandare nessuna raccomandata. Trova altri immobili l'accanirsi per un proprietario che per svariati motivi non vuole più vendere ci fa sembrare agenti immobiliari arrivati alla "frutta".☺
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Lascia stare non serve mandare nessuna raccomandata. Trova altri immobili l'accanirsi per un proprietario che per svariati motivi non vuole più vendere ci fa sembrare agenti immobiliari arrivati alla "frutta".☺
Lasciare perdere e darla sempre vinta a chiunque, anche quando palesemente ti prene del il naso (o peggio ancora ha venduto per i fatti suoi nonostante la presenza di un incarico in esclusiva valido), ci fa passare invece per venditori di pentole e venditori allo sbaraglio.
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Dici Umberto.
Invii la raccomandata e ti arrivano i soldi...?
Non arrivano i soldi, rivendichi un tuo diritto stabilito da un contratto.
Un utente richiede cosa fare in caso di inadempimento riferito ad un incarico esclusivo: se vuole procedere manda raccomandata e poi, in caso di diniego, avvierà una causa che in qst caso non puoi non vincere.
Se vuole lasciar perdere lo farà, ma non è quello che ha chiesto.. ;)
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Non arrivano i soldi, rivendichi un tuo diritto stabilito da un contratto.
Un utente richiede cosa fare in caso di inadempimento riferito ad un incarico esclusivo: se vuole procedere manda raccomandata e poi, in caso di diniego, avvierà una causa che in qst caso non puoi non vincere.
Se vuole lasciar perdere lo farà, ma non è quello che ha chiesto.. ;)
...molto probabile che ricevera' a sua volta un'altra raccomandata, che non diniega affatto la sua opera.
Anzi che lo invita a proseguirla.

Atteso che un diniego o una revoca formale, significherebbe una palese, ammissione di colpa.
Davvero inverosimile che cio' accada.

Ma pure se accadesse, basterebbe inviare un'altra raccomandata all'agente, ad esortarlo a proseguire.
Intanto il tempo passa e quel contratto avra' una scadenza.

Detto questo, bisogna decidersi se fare gli agenti, andando a reperire prodotti, da proporre a chi ce li richiede.

Oppure correre dietro a streghe e fantasmi.

Tra raccomandate, ricevute di ritorno, e giudici di pace.
Con annessi e connessi fatti di anticipi e dispersioni di risorse ed energie.
Che impiegate meglio porterebbero a risultati assai piu' soddisfacenti.

Per me, non bisognerebbe mai e poi mai, consigliare una causa.
Indipendentemente dalla domanda che e' stata posta.

Oltre cio' una delle regole cardine, che un mediatore dovrebbe sempre osservare, e' quella di non scontrarsi MAI con un venditore.

Se lavori su quel territorio prima o poi ti capitera' ancora sul bacchettone.
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Oggi sei in versione machiavellica
Se ad un utente che ha ricevuto un incarico esclusivo, dopo presumo settimane di lavoro e relative spese, gli viene impedito di continuare a lavorare cosa devo consigliare? Di rinunciare e far finta di niente? Ė una questione anche di rispetto x il lavoro altrui. Se tu fossi un venditore mi impediresti di lavorare e mi cambieresti la serratura con una motivazione ridicola? O magari hai già venduto ad un altro e vuoi che mi levi dalle scatole?
Se @bartolotti vorrà rinunciare lo farà dopo aver analizzato i pro e i contro (ogni situazione fa storia a sè) ma non credo che la risposta giusta sia quella di consigliargli di girarsi dall’altra parte
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Oggi sei in versione machiavellica
Se ad un utente che ha ricevuto un incarico esclusivo, dopo presumo settimane di lavoro e relative spese, gli viene impedito di continuare a lavorare cosa devo consigliare? Di rinunciare e far finta di niente? Ė una questione anche di rispetto x il lavoro altrui. Se tu fossi un venditore mi impediresti di lavorare e mi cambieresti la serratura con una motivazione ridicola? O magari hai già venduto ad un altro e vuoi che mi levi dalle scatole?
Se @bartolotti vorrà rinunciare lo farà dopo aver analizzato i pro e i contro (ogni situazione fa storia a sè) ma non credo che la risposta giusta sia quella di consigliargli di girarsi dall’altra parte

Piu' che occasionalmente Macchiavellico, direi pratico, come al solito.

Mi capito' che un mandante, venne a piagnucolare per annullare l'incarico, dopo pure che gli avevo mostrato una casa.

Qualche mese dopo, ho scoperto che aveva conferito la casa ai verdi e che aveva comperato pure, la stessa casa che gli avevo proposto e mostrato.

Quando capitano queste circostanze sicuramente non e' simpatico.

Tuttavia, girarsi dall'altra parte, fa bene al portafoglio e pure alla salute.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Oggi sei in versione machiavellica
Se ad un utente che ha ricevuto un incarico esclusivo, dopo presumo settimane di lavoro e relative spese, gli viene impedito di continuare a lavorare cosa devo consigliare? Di rinunciare e far finta di niente? Ė una questione anche di rispetto x il lavoro altrui. Se tu fossi un venditore mi impediresti di lavorare e mi cambieresti la serratura con una motivazione ridicola? O magari hai già venduto ad un altro e vuoi che mi levi dalle scatole?
Se @bartolotti vorrà rinunciare lo farà dopo aver analizzato i pro e i contro (ogni situazione fa storia a sè) ma non credo che la risposta giusta sia quella di consigliargli di girarsi dall’altra parte
Condivido totalmente e incondizionatamente il tuo commento, ponderato, sensato logico e fondato.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Condivido totalmente e incondizionatamente il tuo commento, ponderato, sensato logico e fondato.
Ponderato come un'aggressione in causa.

Sensato e logico, come lasciare le proprie normali atrivita' produttive, per rincorrerne altre completamente sterili.

Fondato come il risentimento, di una ragazza offesa, perche' e' stata lasciata.

Mentre invece la vita e gli affari vanno avanti.

Basta guardare oltre e lasciare perdere, le questioni di principio e o le guerre sante, che non portano mai ad alcun risultato.

Questi arrivano solo con l'impegno e la costanza nella ricerca degli incarichi.

Non certo con la litigiosita' e le azioni ritorsive.

Per un incarico o una vendita andata male ne andranno bene altri due.

Questo appare sensato.

Non la guerra e la rabbia cieca fini a se stessi.
 
Ultima modifica:

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Ponderato come un'aggressione in causa.

Sensato e logico, come lasciare le proprie normali atrivita' produttive, per rincorrerne altre completamente sterili.

Fondato come il risentimento, di una ragazza offesa, perche' e' stata lasciata.

Mentre invece la vita e gli affari vanno avanti.

Basta guardare oltre e lasciare perdere, le questioni di principio e o le guerre sante, che non portano mai ad alcun risultato.

Questi arrivano solo con l'impegno e la costanza nella ricerca degli incarichi.

Non certo con la litigiosita' e le azioni ritorsive.

Per un incarico o una vendita andata male ne andranno bene altri due.

Questo appare sensato.

Non la guerra e la rabbia cieca fini a se stessi.
Adesso ti riconosco, quando parti x la tangente
Un contratto ė un’assunzione di responsabilità.
Non devo lasciare, aggredire, offendere niente e nessuno, solo dare mandato ad un legale di tutelare un mio diritto. Nulla più...
Se decido di soprassedere bene lo stesso, ma non mi sento di consigliarlo come prima opzione ad un collega.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Adesso ti riconosco, quando parti x la tangente
Un contratto ė un’assunzione di responsabilità.
Non devo lasciare, aggredire, offendere niente e nessuno, solo dare mandato ad un legale di tutelare un mio diritto. Nulla più...
Se decido di soprassedere bene lo stesso, ma non mi sento di consigliarlo come prima opzione ad un collega.
Ti suggerisco di ritornare a piu' miti definizioni.
Specie se trattasi di quelle di natura personale.

Il contratto, a titolo oneroso, non ti conferisce alcun diritto, di irrompere in casa degli altri quando vuoi.

Quando darai il mandato all'avvocato, questi scrivera' al mandante, limitatamente all'azione che si puo' avviare per accedere alla proprieta' esclusiva di un altro.

Che, e' bene ricordartelo, puo' avvenire solo con l'intervento di un Magistrato e o dell'autorita' giudiziaria.
Diversamente si applicano le norme in materia di diritto.

Il tuo avvocato quindi, altro non potra' fare che rammentare in maniera moolto cauta, gli accordi a suo tempo sottoscritti.
Nulla di piu'.

Davvero pensi, che in oltre vent'anni di carriera non mi sia mai capitato, di dare mandato ad un avvocato, di scrivere avverso ad un venditore recalcitrante...?

Posto che appare del tutto inutile la tua puntualizzazione dell'ovvio.

Va' da se' che ciascuno possa e voglia fare come crede:

Uno prosegue a fare l'agente immobiliare mentre un altro si mette a correre dietro ai fagiani ingrassando gli avvocati.

Da qui si puo' comprendere come all'atto pratico, oltre che per condizione di causa, consigliare di lasciare perdere, resta un'opzione di prima scelta.
 
Ultima modifica:

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Ti suggerisco di ritornare a piu' miti definizioni.
Specie se trattasi di quelle di natura personale.

Il contratto, a titolo oneroso, non ti conferisce alcun diritto, di irrompere in casa degli altri quando vuoi.

Quando darai il mandato all'avvocato, questi scrivera' al mandante, limitatamente all'azione che si puo' avviare per accedere alla proprieta' esclusiva di un altro.

Che, e' bene ricordartelo, puo' avvenire solo con l'intervento di un Magistrato e o dell'autorita' giudiziaria.
Diversamente si applicano le norme in materia di diritto.

Il tuo avvocato quindi, altro non potra' fare che rammentare in maniera moolto cauta, gli accordi a suo tempo sottoscritti.
Nulla di piu'.

Davvero pensi, che in oltre vent'anni di carriera non mi sia mai capitato, di dare mandato ad un avvocato, di scrivere avverso ad un venditore recalcitrante...?

Posto che appare del tutto inutile la tua puntualizzazione dell'ovvio.

Va' da se' che ciascuno possa e voglia fare come crede:

Uno prosegue a fare l'agente immobiliare mentre un altro si mette a correre dietro ai fagiani ingrassando gli avvocati.

Da qui si puo' comprendere come all'atto pratico, oltre che per condizione di causa, consigliare di lasciare perdere, resta un'opzione di prima scelta.
Parti x la tangente era in senso buono... l'hai fatto ancora..
Probabilmente fai finta di non capire, ti saluto e ti auguro buon lavoro
 

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Se lasci correre, passerà il passa-parola che puoi fare quello che vuoi, senza rispettare gli impegni presi e, a quel punto, sarebbe inutile far sottoscrivere incarichi in esclusiva.
Anche perchè, a volte, basta una bella letterina dell'avvocato per ridurre lo scavalcatore a più miti consigli...
Esperienza.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto