1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ffan4540

    ffan4540 Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Abbiamo deciso di mettere in vendita una proprieta'. Per portarci avanti con le pratiche abbiamo gia' dato incarico ad un geometra di incaricarsi della redazione della relazione di conformita' urbanistica.
    La proprieta' in questione e' stata costruita nel 1935 dalla mia bisnonna. Nel 1965 sono stati fatti dei lavori di ampliamento. Sebbene sia stata presentata una nuova planimetria relativa ai nuovi vani costruiti e' emerso che la planimetria depositata in Comune sia differente da quella deposita al catasto. Qui nasce il dilemma. Mia madre ha ereditato la proprieta' nel 1986 e all'epoca dei lavori di ampliamento era addirittutta minore, quindi a mio avviso sebbene la proprieta' sia sempre rimasta nella mia famiglia non ritengo che la responsabilita' di un'eventuale sanatoria sia sua non avendo Lei dato alcuna disposizione di effettuare i lavori di ampliamento per evidenti motivi di eta'. Sebbene possa capire che una sanatoria potrebbe essere necessaria, e' veramente necessario effettuarla considerato anche il fatto che sia l'immobile che i lavori di ampliamento sono stati realizzati prima del 01/09/1967 e questo e' anche comprovato dalle date dei documenti disponibili in comune ed al catasto nonche' che all'epoca lei non ne era la proprieta'?
    Una risposta a questo quesito sarebbe veramente apprezzata.
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Assolutamente si.
     
  3. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il Catasto va considerato, tranne che in Trentino dove è tavolare, come un raccoglitore dove, sopratutto nei tempi precedenti, non stavano tanto a sottilizzare sulla regolarità di quanto inserito. :confuso:
    Questo per dirti che, indipendentemente dalla storia precedente, un'unità immobiliare è vendibile solo se conforme alle normative urbanistiche che sono, appunto, comunali! :occhi_al_cielo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina