1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Vives126

    Vives126 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, ultimamente sento parlare spesso di questa formula. Non meno importante è la proposta che mi ha fatto il venditore di un immobile cui sono interessato.
    Ma quello che non mi è chiaro è : si può mutuare il rent to buy?
    Intendo subito, dal momento in cui si raggiunge l'accordo sull cifra....
    xke altrimenti non ne capisco le motivazioni o i benefici...
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il fine del Rent to Buy è proprio quello di poter avere la casa non potendo accedere al mutuo, almeno per il momento.
     
    A StLegaleDeValeriRoma piace questo elemento.
  3. bit100

    bit100 Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    Di solito in rent to buy serve a quelle persone che non hanno molta disponibilitá economica e che dal punto di vista bancario perchè magari sono lavoratori atipici non possono in questo momento accedere al credito. Nel rent to buy una parte del corrispettivo dato per l'affitto viene accantonato. La durata del rent to buy non è mai molto lunga circa 4 o 5 anni questo per dare la possibilità a chi compra di crearsi uno storico positivo da presentare alla banca come buon pagatore per avere poi un mutuo. Molti confondono il rent to buy con l'affitto a riscatto o con il patto di futura vendita e altre formule tra cui il CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE
     
    Ultima modifica: 22 Settembre 2016
    A Seya piace questo elemento.
  4. Vives126

    Vives126 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Effettivamente avevo capito che il rent to buy fosse il patto di futura vendita, tradotto "in italiano ".
    in cosa consiste quest'ultimo?
     
  5. bit100

    bit100 Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    contratto di locazione con patto di futura vendita".
    Qui il problema dell'equity non si pone, trattandosi sostanzialmente di un unico contratto "atipico" e "misto", contenente sia
    gli elementi tipici del contratto di locazione, sia quelli del preliminare di compravendita; le somme rateizzate che si versano
    vengono alla fine riqualificate come acconti prezzo, generando così l'equity per il modo bancario.
    Le problematiche sono qui innanzi tutto di natura fiscale, essendo stata questa tipologia contrattuale oggetto dapprima
    della Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 338 del 01/08/2008 e successivamente della Circolare Ministeriale 28/E/2011,
    con le quali l'Amministrazione Finanziaria ha lapidariamente precisato che il momento impositivo, ai fini della tassazione sulla
    vendita, coincide con la data di stipulazione del contratto, nonostante gli effetti traslativi si producano successivamente.
    appartiene alla categoria dei "contratti chiusi" che, oltre a movimentare la fiscalità sulla vendita
    sin dalla data di stipula, non offrono alcun paracadute o ammortizzatore
    Senza contenzioso eventuali situazioni critiche che si potrebbero verificare nell'arco temporale previsto dal contratto.
    Ed un contenzioso che verte su un contratto come questo, "misto", "atipico" e non regolamentato dal Codice Civile
    ma da un semplice decreto legge.
     
    Ultima modifica: 22 Settembre 2016
  6. Vives126

    Vives126 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille per la delucidazione.
    Il mutuo, pertanto, è possibile richiederlo sin dal "contratto di locazione " oppure dovrei attendere dei termini stabiliti?
     
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    questa mi è nuova
     
  8. bit100

    bit100 Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    L’affitto con riscatto con patto di futura vendita(vincolante per entrambe le parti) è quel contratto che concede all’inquilino un diritto di godimento di un immobile (una vera e propria locazione), con l’obbligo per il proprietario di venderglielo e con l’obbligo per l’inquilino di acquistarlo entro una certa data.
    I canoni per il godimento dell’immobile verranno, in tutto o in parte, detratti dal prezzo al momento del rogito.

    CARATTERISTICHE
    L’affitto con riscatto con patto di futura venditaha le seguenti caratteristiche:

    • il proprietario concede in locazione all’inquilino il suo immobile;
    • l’inquilino ha l’obbligo di acquistarlo entro un termine determinato e a un prezzo concordato e il proprietario ha l’obbligo di venderglielo;
    • i canoni versati sono considerati, in tutto o in parte, a seconda degli accordi, un acconto sul prezzo di acquisto;
    • può essere stipulato da chiunque, un privato, professionista, società o un qualunque altro ente;
    • si può concludere un affitto con riscatto sia per gli immobili a uso abitativo o commerciali sia per i terreni;
    • si deve stipulare per iscritto, ma se si vuole la trascrizione si deve stipulare per atto pubblico o scrittura privata autenticata.
     
  9. bit100

    bit100 Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    Sul rent to buy il mutuo si richiede con almeno uno storico di pagamenti di circa 3 anni nel rent to buy l'acquirente non è obbligato al termine della locazione ad acquistare l'immobile e il venditore deve ridare indietro la parte eccedente la locazione che è stata accantonata.
     
    Ultima modifica: 22 Settembre 2016
  10. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Purtroppo il sistema giudiziario italiano, la sua lentezza e complessità, scoraggia (giustamente) il ricorso a questa tipologia contrattuale.

    Le incognite sono moltissime.

    Ad esempio. Si parla di accantonando le somme versate per la locazione al fine di rientrare in un finanziamento che corrisponda all'80% del valore dell'immobile, come se il mercato, in quei 4/5 anni, rimanesse "in attesa".

    Ma così non è: se, ad esempio, il valore dell'immobile si abbassasse nel medesimo periodo del 10%... l'inquilino/acquirente si troverebbe punto e a capo...

    Sconsigliatissimo quindi per chi abbia problematiche di accesso al credito... ed in generale per i privati.

    Consigliato unicamente per dismettete l'invenduto del costruttore...
     
  11. davideboschi

    davideboschi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Questo significa che anche se l'acquirente non ha ancora pagato nemmeno un canone, basta stipulare il contratto perché il venditore debba pagarci sopra le imposte? Mi sembra un po' folle. Capisco perché il sistema italiano scoraggia queste tipologie contrattuali.
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma và ??
    E per quale strano marchingegno un utente che non ha accesso al credito oggi, dovrebbe averlo con certezza fra tre anni ?
     
    A aLEcAS piace questo elemento.
  13. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Una posizione di lavoro che si è stabilizzata ad esempio.
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Certo. Ma se non si stabilizza ?
     
  15. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Finisce il contratto e l'inquilino ha abitato lì per x anni pagando un canone.
    Un rischio per il venditore, ma è intrinseco a questo tipo di operazione, ci sta secondo me.
     
  16. Andrea Russo

    Andrea Russo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quando si parla di Rent to Buy vedo troppa confusione. Questo video chiarifica tutto.
     
    A Vives126 e Rosa1968 piace questo messaggio.
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    grazie Andrea
     
  18. aLEcAS

    aLEcAS Membro Junior

    Altro Professionista
     
  19. bit100

    bit100 Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    La cosa assurda e che il venditore non è garantito per niente perche è facoltà del acquirente decidere di comprare alla scadenza dei 3 anni o no nel caso che il compratore cambi idea il vendfitote deve restituire la parte accantonata su cui ha già pagato delle tasse.
     
    A elisabettam e Bagudi piace questo messaggio.
  20. Vives126

    Vives126 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie. video davvero esemplificativo!
    mi ha tolto il dubbio sulla mia situazione
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina