1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fabriroma76

    fabriroma76 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, vorrei chiedere a voi tutti un parere sulla mia situazione personale.
    Sono intestatario di un contratto di affitto 4+4 ( due mesi di caparra) con obbligo di avviso di sei mesi per la risoluzione del contratto. Nel momento della contrattazione con la proprietaria chiesi se era possibile mettere 3 mesi invece di 6, come già mi era capitato di fare precedentemente, ma la proprietaria mi disse a parole che nel caso ce ne fosse stato il bisogno, mi sarebbe venuta in contro, anche attuando, come è stato per l'inquilino prima di me, io stesso la ricerca del nuovo inquilino che sopperisse all'anticipata risoluzione.
    Dopo sei mesi di affitto sto avendo enormi problemi economici, e sono stato circa un mese fa da loro, per avvisarle della mia intenzione di cercare una sistemazione più economica e che mi sarei fatto carico della ricerca del nuovo inquilino. In quella circostanza, non mensionando, in maniera particolarmente subdula, il fatto che comunque già pensava di trattenersi le due caparre (1.650,00 che non sono pochi), la signora mi disse che non ce ne sarebbe stato bisogno perchè aveva intenzione di vendere l'appartamento, ed infatti ora, c'è una agenzia immobiliare che sta portando già delle persone a vedere l'appartamento. Io non ho affrontato il discorso, pensando che fosse chiaro che non ero nella posizione di permettermi di lasciarle una somma tale, per questo mi ero proposto di sopperire alla mia disdetta anticipata con la ricerca di un nuovo inquilino. Inoltre, in via del tutto confidenziale, le ho firmato una lettera dove le comunicavo la data ultima di consegna delle chiavi e che ( e questo già mi puzzava) ero consapevole di non rispettare il contratto.
    Ieri l'ho chiamata pe confermarle i tempi e per chiederle i tempi di restituzione della caparra, ma lei, da gentile, carina e comprensiva quale è sempre stata, si è rivoltata in maniera volgare e pesante rinfacciandomi le mie responsabilitò di chiusura anticipata e dicendomi di non volermi ridare totalmente la caparra. Dopo una discussione molto lunga fatta di volgarità e falsità, quando ho evidenziato il fatto che non me ne sarei stato li senza fare niente, mi ha detto che quando avrà venduto casa , mi restituirà totalmente la caparra con inoltre tutti gli interessi maturati, ma ovviamente senza volermelo mettere nero su bianco. Da qui partono tutta una serie di miei problemi, tra i quali una proposta per un nuovo appartamento che non potrò fare perchè contavo sul tacito accordo che lei mi restituisse tutta la caparra. Sono pienamente consapevole delle mie responsabilità, ma se avessi minimamente sospettato che volesse rivalersi cmq sulla mia caparra, non le varei firmato un foglio a 2 mesi ovviamente, ma me ne sarei presi tutti e sei. Cosa posso fare per dimostrare la mia buona fede in ambito legale ma sopratutto che mi ha fatto firmare un documento senza palesare delle informazioni importanti ? Ho anche un testimone, può essere utile?
    Grazie.
     
  2. wiwaxia

    wiwaxia Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se avete inserito nel contratto il recesso convenionale no problem, ma mi pare di capire che non sia il tuo caso.
    Puoi chiedere il recesso legale, che la legge ti concede in presena di gravi motivi,ma anche qui almeno 6mesi prima devi comunicarlo al locatore.
    Puoi fare una sublocazione di alcuni locali, non e' necessario che il locatore acconsenta, deve solo essere informato con nome sublocatore, locali e durata della sublocazione.Ma cmq in caso di vendita vi mette alla porta cmq.
    Mmmm non saprei che dirti.
    Piu' esperti di me sapranno consiglirati meglio. Ma non vedo molte vie di fuga.
    Ciao



    Ciao
     
  3. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Penso che in ogni caso non possa trattenere la caparra a titolo di affitto non pagato semmai deve fare un'azione legale in tal senso, la caparra serve a coprire solo eventuali danni causati nell'appartamento.
     
  4. mf.gestimm

    mf.gestimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare

    Di norma nei contratto 4 +4 viene specificato il diritto o meno a sub-locare. Il più delle volte non viene concesso. Controlla il tuo contratto prima di attuare una soluzione simile.

    Credo che vada vista da un altro punto di vista, non è fabriroma76 a essere messo alla porta, è fabriroma76 che vuole lasciare l'appartamento.



    Il Deposito Cauzionale (che non è la caparra) viene versato a tutela dell'appartamento (eventuali danni) e delle obbligazioni contrattuali assunte. Nei contratti di locazione si trova di solito la frase "il deposito cauzionale verrà restituito dopo l'effettiva riconsegna dell'appartamento e dopo aver accertato l'adempimento di tutte le obbligazioni derivanti dal contratto di locazione"

    non riesco a capire cosa intendi qui comunque sarebbe interessante sapere: fin quando hai pagato il canone? fino al giorno concordato per la restituzione dei locali?

    Per uscire da questa situazione mal gestita potresti proporre alla proprietaria una via di mezzo, trattenere il 50% del deposito a titolo dei mancati canoni che non percepirà. Magari accetta!

    In bocca al lupo!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina