1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fratta

    Fratta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Credo che la mia domanda o richiesta di confronto è un problema vecchio come la professione di agente immobiliare e che più volte mi è sembrato di vederlo trattare nelle varie sfumature in questo forum.
    Il dilemma sorge nel momento in cui si ricevono due proposte proposte, non conformi, quasi contemporaneamente per lo stesso immobile. In questo caso prendere la seconda proposta arrivata con valore inferiore alla prima è praticamente inutile, pertanto si è tentati di consigliare un valore maggiore al secondo proponente. Qui nasce il dubbio. Al primo proponente è giusto far presente l'avvenuta sottoscrizione da parte del secondo proponente di una proposta maggiore della sua in modo che il primo abbia gli stessi parametri del secondo? Nel caso che si proceda in questa strada è da considerarsi "asta"? Questa è la parte che riguarda la "tutela" dei potenziali acquirenti, ma se si guarda dalla parte del venditore nascono ulteriori dubbi se non si dovesse intavolare una "simil asta" poichè il venditore ha diritto ad ottenere maggiori risultati economici dalla vendita del suo bene.
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    io glielo direi al venditore.
    e che caspita.
    poi bisogna vedere se uno paga in contanti e l'altro chiede il mutuo.
    se una vuole la casa subito o ti lascia + tempo per trovare una sistemazione.
    gli acquirenti sono strani a volte.
    sono tante le cose che possono fare la differenza.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  3. Fratta

    Fratta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si questo va bene... per forza si dovrà procedere ad avvisare il venditore, se non altro per l'accettazione... ma il punto principale sta nel dilemma se avvisare il primo proponente della proposta del secondo proponente.
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non mi sembra essere legale, ovvero un mediatore deve essere imparziale.
     
  5. Fratta

    Fratta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Si ma l'imparzialità è già stata infranta nel momento in cui si è presa la seconda proposta. Rispiego. Nel caso il secondo proponente volesse fare la propria proposta più bassa, di poco, rispetto al primo sarebbe inutile accettarla poichè è scontato non venga accettata pertanto si invita il proponente arrivato secondo a formularla in maniera più consona... è qui che nasce il dubbio. A questo punto si deve ricontattare il primo proponente per metterlo anche lui nella stessa condizione del secondo?
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Cronologicamente doveva presentare la prima ed aspettare l'esito, ma a frittata fatta..........non lo contatterei
     
  7. Fratta

    Fratta Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se le proposte arrivano contemporaneamente, magari a distanza di poche ore? Si, in effetti anche io non contatterei nessuno ma se poi il primo proponente viene a conoscenza dell'accaduto e magari avendo disponibilità economica per sostenere un rialzo della propria proposta cita l'AI per danni?
     
  8. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E qui cascò l'asino.
    Anche qui sul forum ci sono state divergenze tra sostenitori di "una proposta alla volta" e sostenitori di "più proposte insieme". Io sono nel primo gruppo proprio perchè una proposta di partenza più bassa di altre che potresti ricevere da altri clienti non implica che il primo proponente non stia provando a spendere meno di quello che effettivamente può.
    Se fossi io il proponente e mi accorgessi dell'accaduto ti darei la colpa.
     
  9. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Se c'è una proposta in corso, non ne accetterei altre fino alla scadenza.
     
    A Sim piace questo elemento.
  10. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    ti racconto una storiella.... vera. Casa di famiglia che stiamo vendendo.
    proposta condizionata al mutuo e accettata dai venditori.
    passano due mesi...sempre rinnovando la sospensiva, tanto non c'erano altre proposte in giro.
    improvvisamente 5 gg prima della scadenza nuovamente della sospensiva arriva un acquirente che ha venduto di suo e comprerebbe in contanti.
    arriva con architetto al seguito perche' vuole la casa e la visitano per quasi un'ora.
    l'agenzia telefona dopo due ore dicendo che il cliente fara' proposta allo stesso prezzo della prima proposta.
    il secondo cliente sa che c'e' una proposta sulla casa in scadenza.
    questo naturalmente sapendo che nel frattempo la banca ha avvisato il primo cliente che in pochi gg dara' la delibera definitiva.
    il venditore si trova con un dilemma...accordare altri tre o quattro gg al primo acquirente o accettare la seconda proposta??
    naturalmente la proposta non deve essere accettata prima che scada la sospensiva ma il secondo cliente puo' compilarla due gg prima o deve aspettare proprio il giorno dopo la scadenza della sospensiva??
    Non c'e' mai fine alle novita'.:innocente:
    diciamo che l'agenzia sta cercando di favorire il venditore. giustamente in questo caso.
    :D
     
  11. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ho dimenticato un particolare: se la proposta non è vincolata all'ottenimento del mutuo !!!!
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  12. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Questo un AI serio non lo può fare prima legalmnete e poi per serietà deve essere imparziale.
     
  13. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io porto al proprietario tutte le proposte inferiori al suo prezzo di richiesta.. Poi lui decide.
    Non è asta se non si raggiunge il prezzo minimo richiesto
    Per quelle superiori.. Non è periodo per discutere questo caso
     
  14. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    cmq per finire la storia, la proposta e' scaduta, i primi venditori hanno implorato l'agenzia di aspettare ancora....la banca e' stata lentissima, il mutuo richiesto non e' stato concesso nella sua interezza, i primi acquirenti hanno chiesto un ulteriore importante sconto .................furbetti e disonesti.
    la 2 proposta senza mutuo e' stata accettata senza indugi.
    nelle compravendite c'e' di tutto e di piu'.:occhi_al_cielo:
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Furbetti non direi se la banca non gli ha concesso il mutuo dell'importo richiesto. Nelle sospensive per il mutuo io indico la cifra proprio per evitare questi abbassamenti o sconti. Quindi se la banca non ti concede quella quota indicata nella sospensiva amici tutti come prima.
     
  16. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    no, furbetti, perche' siccome la banca gli ha concesso il mutuo -50k euro, pretendevano da noi ulteriore sconto.
    quando uno vuole fare il passo piu' lungo della gamba.:occhi_al_cielo:
     
    A Tobia piace questo elemento.
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si guarda non è una novità per molti sembra quasi che sia la banca a determinare il prezzo.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina