1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. decio

    decio Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,
    vorrei un informazione, il locatore che affitta un locale commerciale, ogni volta che gli pago l'affitto mensile è tenuto a rilasciare una ricevuta con una marca da bollo da quanto? :confuso:
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ricevuta con marca da bollo 1,81 (pagata dal conduttore) se il contratto non è soggetto a IVA
     
  3. decio

    decio Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusami, ma la ricevuta la emette il locatore, perchè la marca da bollo la deve pagare il conduttore?
    E' un contratto di locazione commerciale 6+6, registrato all'agenzia delle entrate, che vuol dire se il contratto non è soggetto a IVA? scusami sono un neofita... :confuso:
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    perchè così stabilisce la legge. Il locatore è solidale nel pagamento


    Soggetto a IVA, cioè se il locatore emette fattura con IVA oppure è un privato
     
  5. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io non credo che sia una cosa regolamentata da una legge.
    I bolli e le quietanze le paga il conduttore per uso e consuetudine, non per legge.
     
  6. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La legge è molto chiara sulla materia. L’articolo 1199 del codice civile dice: “Il creditore che riceve il pagamento deve, a richiesta e a spese del debitore, rilasciare quietanza e farne annotazione sul titolo, se questo non è restituito al debitore”. Quindi, quando il proprietario percepisce il pagamento del canone di affitto, ha l’obbligo di rilasciare la ricevuta del versamento, comunque fatto, con bonifico bancario, con assegno o in contanti. La semplice ricevuta del bonifico emessa dalla banca non è sufficiente.
    Il fatto che l’affitto sia pagato da persona diversa dall’intestatario del contratto non determina un obbligo diverso: la ricevuta va rilasciata all’intestatario del contratto per il pagamento del canone mensile. E non ci sono gli estremi perché qualcuno possa contestare che i pagamenti sono stati effettuati da persone diverse dal titolare del contratto. Una volta emessa, la ricevuta potrà essere spedita per posta all’affittuario.
    La materia della marca da bollo è regolata dal dpr 642 del 26 ottobre 1972 e successive modificazioni. La marca si applica sulle ricevute con importi superiori a 77,47 euro se non soggette a IVA. L’obbligo di applicazione è del locatore che la emette, il costo (1,81 euro) è invece in capo all’inquilino. Per lo Stato non è importante chi “fisicamente” acquista la marca e chi la mette sulla ricevuta. Ma c’è sempre un’obbligazione solidale e anche se nei rapporti tra le parti l’obbligo è previsto solo a carico di una di esse (cioè di chi richiede la ricevuta), se la parte obbligata non provvede a pagare l’imposta regolarmente, anche la parte non obbligata sarà responsabile in solido nei confronti dello Stato per l’omissione, salvo il diritto di regresso verso la parte obbligata.
    La marca da bollo è sempre obbligatoria, anche se la ricevuta non è usata a fini fiscali. La spesa non può essere contestata per mancanza di marca da bollo, ma sicuramente si potrà rischiare una sanzione per mancato assolvimento dell’obbligo dell’imposta di bollo. Le ricevute per le spese condominiali, invece, sono esenti da imposta di bollo.
     
    A antonello piace questo elemento.
  7. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :ok: Buono a sapersi.
    ...si impara sempre qualcosa :sorrisone:
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  8. decio

    decio Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il Locatore (Proprietario dell'immobile) è un privato, grazie. :confuso:
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    quindi va messa la marca da bollo
     
  10. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Grazie per le precisazioni. Però leggendo mi sembra di trovare una contraddizione:

    Quando poi commenti scrivi:
    Non so dire se la legge sul bollo giustifichi il tuo commento: dal c.c. direi però che SOLO se rilascio ricevuta, DEVO aggiungere il bollo. Ma non ho obbligo di rilasciare ricevuta, se non richiesto.

    L'inquilino che mi paga tramite bonifico non si sogna di chiedermi ricevuta ed entrambi abbiamo il riscontro su estratto conto.

    La cosa può essere invece controversa, laddove per motivi fiscali o altro il conduttore debba dimostrare il pagamento del canone: in questo caso, per una locazione commerciale, il fiscalista dell'inquilino pur pagando tramite bonifico ci chiedeva la ricevuta. Ma il bollo rimaneva a carico dell'inquilino (cosa per altro ribadita solitamente sui contratti).
     
    A dormiente piace questo elemento.
  11. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non è un mio commento, l'ho scritto in corsivo apposta. Non credo ci sia contraddizione: ci si riferisce sempre al caso in cui venga fatta la richiesta
     
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina