1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Lucan10

    Lucan10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, dopo un anno dalla messa in vendita finalmente sono vicino alla vendita del mio appartamento a Milano. Il perito però che dovrebbe concedere il mutuo alla controparte chiede il documento relativo al cambio destinazione d'uso effettuato nel 2004.

    Premetto che io l'appartamento l'ho comprato nel 2008 rigirando regolarmente un a2 e ho tutta la documentazione catastale in regola. Unica mancanza proprio questo documento che all'epoca non mi diede nessuno e non lo chiede neanche il notaio.

    Adesso ho il compromesso fissato per venerdì prossimo e senza questo documento la pratica è bloccata. Chiaramente posso chiedere il certificato al comune che me lo farebbe in 30gg (mi dice il mio agente), possibile che debba rischiare la vendita per un documento inutile?

    Grazie mille
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh, non lo condidereri proprio inutile ! Un cambio di destinazione d'uso è fondamentale per sapere cosa acquisti e se puoi usufruire, per es. dei benefici prima casa...
     
  3. Lucan10

    Lucan10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    mi scuso perché forse non mi sono spiegato bene. l'immobile è già catastato come A2, ho pagato l'IMU su A2 e risulta una visura catastale e una piantina catastale sempre come A2 ... Quello che mi chiedono è la pratica di 10 anni fa che ha portato il cambio di destinazione d'uso.
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Avevo capito, ma adesso le banche chiedono di tutto e di più e soprattutto complicano anche quello che una volta non avrebbero nemmeno guardato...

    Prova a sentire dal notaio da cui hai stipulato: può darsi che abbia la pratica o almeno gli estremi...

    Se no, prova a rintracciare chi te lo ha venduto.
     
  5. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sicuramente Luca avrà risolto considerato il tempo ormai trascorso (2009). Per chi fosse nella stessa condizione vada al Comune dove è ubicato l' immobile, poi ufficio edilizia privata e domandi il fascicolo riguardo l' immobile( e meglio portare con se copia dell' atto pubblico) dando i dati del precedente proprietario e l' anno in cui è stato rilasciato il cambio di destinazione d' uso. Ne richieda una copia e risolto il problema. Con queste banche :disappunto: !!!!!!
    Manlio
     
  6. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Pardon, ho confuso le date, quindi spero di essere utile a Luca.
    Ciao
     
  7. Lucan10

    Lucan10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Manlio! Sei stato utile eccome. Gli estremi spero siano citato nell'atto di vendita (io ho sia quello di quando comprò la prima proprietaria che il mio ovviamente). L'unico dubbio che ho sono i tempi, il mio agente immobiliare teme ci vogliano 30 giorni per avere la documentazione, mi saprebbe dire se è vero o se esiste una procedura più veloce? Grazie mille!
     
  8. enzo6

    enzo6 Ospite

    Che la banca a pochi giorni dal preliminare chieda il cambiamento d'uso (non fatto dal proprietario) non è cosa ne corretta ne cosi' frequente.
    A Milano senza santi in paradiso ci vogliono 60gg per ottenere accesso agli atti del comune ed il perito lo sa perfettamente. Quindi è meglio leggere bene tuo rogito o rintracciare quelli precedenti dove è indicato il cambio, la prassi è che cio' solitamente basta anche alle banche.
     
  9. Lucan10

    Lucan10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La cosa di cui non riesco a capacitarmi è il motivo della richiesta... Comprendo che debba esserci tutta la documentazione in regola, ma quella casa dopo il cambio di destinazione d'uso è stata rogitata ben 2 volte! Ed in entrambi i casi come A2 chiaramente, con a supporto tutti i documenti del caso. Chiedermi adesso quel documento mi sembra solo ostracismo nei confronti di chi ha fatto la richiesta del numero, possibile che la legge lo consenta?????
     
  10. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Se l' impiegato del Comune, sentite le motivazione del carattere d' urgenza, sarà cortese o si prodigherà subito o ti rinvierà in via informale di qualche giorno affinchè recuperi il fascicolo, diversamente ti farà firmare una richiesta dicendoti di ritornare dopo dieci giorni ( così funziona a Cagliari ).
    Se fosse l' ultima opzione potrai richiedere all' ex proprietario il nome del tecnico che si occupò della pratica, rintracciarlo e chiedere a lui se ti fa la cortesia di una copia con timbro, data e firma in originale.
    Ciao
    Manlio
     
  11. Lucan10

    Lucan10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho provato anche a sentire l'Architetto che fece la procedura rintracciandolo... Purtroppo ha buttato tutto. Confido nel notaio che mi darà risposta lunedi, in caso contrario dovrò andare ad implorare il comune di milano. Trovo tutto questo aberrante.
     
  12. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    E' chiaro che la richiesta è illegittima e pretestuosa !! Ma venerdi cosa dovreste fare esattamente, il preliminare ? E per quale motivo dovrebbe saltare tutto se produci il documento in tempi brevi e non venerdi ? Se dovessi andare al Comune e ti fanno firmare la richiesta, vai al protocollo e dimostrerai che entro una certa data produrrai il documento, :rabbia: ehhhhh caspita !!
     
  13. Lucan10

    Lucan10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ed è qui il problemone... Il perito ha detto che non prende in mano la pratica se non ha tutti i documenti. Appena li avrà potrà esprimere parere sulla concessione del mutuo in 5gg. Senza questa risposta quindi non potrò procedere con il compromesso.

    Questo a meno che non gli basti per valutare e dare un riscontro (anche condizionato) la sola richiesta al comune.
     
  14. Manlio Carnevale

    Manlio Carnevale Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Comunque Luca, vedrai che risolvi poichè i tuoi interlocutori capiranno, attenderanno e potreste anche firmare il preliminare( penso che anche il loro Notaio di fiducia li tranquillizzerà in tal senso ). Guarda la pagina del link sotto riportato( fai copia/incolla, ancora non posso inserire i link:disappunto: )
    Ciao
    Manlio
     

    Files Allegati:

    • link.JPG
      link.JPG
      Dimensione del file:
      20,6 KB
      Visite:
      12
  15. Lucan10

    Lucan10 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Bene! Mi pare di capire che dovrei riuscire ad accedere velocemente all'atto visto che non ci sono controinteressati. Spero ancora nel notaio in modo da evitare il comune, ma in caso sia necessario conto sulla richiesta informale di visione! Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina