• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Linux-System

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve, chiedo alcune informazioni per la successione essendo morto il coniuge e lascito la vedova e un figlio. Il figlio vorrebbe rinunciare all'eredità. Il patrimonio immobiliare è la casa di abitazione della vedova che era proprietaria al 50% con il marito (comunione dei beni). Il figlio che è sposato ha tre figli minori. La domanda è: il figlio può rinunciare a favore del padre ? La vedova era proprietaria di un'auto. La domanda è: con il consenso del padre il figlio può intestarsi l'auto ?
 

marchesini

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Non capisco la necessità del figlio a rinunciare alla sua quota d'eredità, per quanto riguarda l'immobile lui ne eredita un 25% il restante al coniuge superstite con in aggiunta il diritto d'abitazione vita natural durante, le spese dell'immobile sono in capo al coniuge superstite. Per quanto rigurda l'auto se il padre è daccordo il figlio può procedere col cambio di proprietà.
 

Linux-System

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Per due motivi: 1) il figlio sul 25% paga come seconda casa. 2) il suo Isee aumenta.
Resta sempre da conoscere se può rinunciare a favore del padre e se può intestarsi l'auto.
 

francesca63

Membro Storico
Privato Cittadino
Il figlio non deve pagare nulla come seconda casa, poiché le imposte spettano alla vedova, che ha il diritto di abitazione su tutto l’immobile.
Il figlio avrebbe solo una quota di nuda proprietà, che non genera imposte.
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Non ho compreso bene la domanda relativa la rinuncia del figlio a favore del padre: il padre è morto ed i chiamati alla eredità sono il figlio (che ha sua volta ha tre figli) ed il coniuge.
Qualora il figlio del defunto decidesse di rinunciare alla eredità, ai sensi dell'art 467 cc i suoi figli (quindi i nipoti del defunto) potranno a loro volta accettare; naturalmente, trattandosi di soggetti minori, con le procedure e le cautele previste dal codice civile.
In caso di concorso fra coniuge e figli, se vi è un solo figlio la quota del coniuge è pari al 50% della eredità.
 

Linux-System

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Non ho compreso bene la domanda relativa la rinuncia del figlio a favore del padre: il padre è morto ed i chiamati alla eredità sono il figlio (che ha sua volta ha tre figli) ed il coniuge.
Qualora il figlio del defunto decidesse di rinunciare alla eredità, ai sensi dell'art 467 cc i suoi figli (quindi i nipoti del defunto) potranno a loro volta accettare; naturalmente, trattandosi di soggetti minori, con le procedure e le cautele previste dal codice civile.
In caso di concorso fra coniuge e figli, se vi è un solo figlio la quota del coniuge è pari al 50% della eredità.
Si, un mio errore: la rinuncia a favore della madre.
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Il chiamato può rinunciare, certo.
Ma perché sia la madre ad ereditare, sarà necessaria anche la rinuncia dei tre nipoti.
 

Linux-System

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Il figlio non deve pagare nulla come seconda casa, poiché le imposte spettano alla vedova, che ha il diritto di abitazione su tutto l’immobile.
Il figlio avrebbe solo una quota di nuda proprietà, che non genera imposte.
Per l'auto il figlio può intestarsela o deve cointestarla con la madre ?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

I carciofi sono nella casseruola. Ripeto. I carciofi sono nella casseruola.
Alto