• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
buongiorno
Condominio con pianto interrato con garage e cantine.
non è presente la certificazione antincendio.
dubbi
1)se la mia cantina è separata dal garage del vicino con una normale parete in muratura e deve essere adeguata con dei lavori, su che parte verrano montati ad esempio i pannelli antincendio?nel garage o lato cantina ? a chi spetta il pagamento di tale adeguamento? al proprietario del garage, ai due condomini interessati o a tutto il condominio?
2)se la porta del mio garage, non è a norma, pago solo io ? ma se la porta è fatta su misura perche in un angolo della porta passano dei tubi di scarico condominiale, tagliando quindi un angolo della porta...chi paga???
3)la parete del mio garage corrisponde anche alla parete della mia cantina...l adeguamento lo pago solo io??

questi lavori possono essere detratt
 

brina82

Membro Senior
Professionista
buongiorno
Condominio con pianto interrato con garage e cantine.
non è presente la certificazione antincendio.
dubbi
1)se la mia cantina è separata dal garage del vicino con una normale parete in muratura e deve essere adeguata con dei lavori, su che parte verrano montati ad esempio i pannelli antincendio?nel garage o lato cantina ? a chi spetta il pagamento di tale adeguamento? al proprietario del garage, ai due condomini interessati o a tutto il condominio?
2)se la porta del mio garage, non è a norma, pago solo io ? ma se la porta è fatta su misura perche in un angolo della porta passano dei tubi di scarico condominiale, tagliando quindi un angolo della porta...chi paga???
3)la parete del mio garage corrisponde anche alla parete della mia cantina...l adeguamento lo pago solo io??

questi lavori possono essere detratt
1) in teoria sulla parte interessata dall'incendio.
2) porta non a norma perchè non REI? Una porta REI non può essere tagliata.
3) Non ho capito

Lavori detratti dipende: se rientrano come condominiali sì (manutenzione ordinaria), altrimenti non so ma penso sia difficile...
 

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
2) la porta basculante del garage non è a norma perché non presenta i fori di aerazione, ma è una porta diciamo su misura in quanto un angolo è stato tagliato.per.consentire il passaggio dei tubi di scarico del condominio...quindi mi troverò a pagare la sostituzione della porta con un sovrapprezzo per questa modifica...e chiedevo se ,poteva essere.ripartito con.i condomini il sovrapprezzo.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Secondo me si, poiché tu sopporti la servitù, ma i costi inerenti devono essere sopportati anche dal fondo dominante ( il condominio, proprietario dei tubi).
Sono d'accordo su questo.

Per quanto concerne le questioni
> a chi spetta il pagamento di tale adeguamento, di questo o di quello ?
non è questo l'ordine di ragionamento!

In merito ci sono diverse pronunce di Cassazione e di TAR.
Tutte propendono nello stabilire che a pagare siano, intanto, i soli proprietari presenti nell'autorimessa e se questa contempla le cantine sono inclusi anche i proprietari delle cantine.
In parole povere non sono spese da attribuire a livello condominiale.
I costi per gli adeguamenti antincendio quindi sono ripartiti tra i proprietari presenti nell'autorimessa, la ripartizione è proporzionale al loro possesso.

Poi andrebbero distinte le:
> misure di protezione passiva > riguardavano parti strutturali dell'intero edificio
> misure di protezione attiva > gli impianti di rivelazione incendio e segnalazione allarme etcc
A questo proposito una sentenza del TAR ha stabilito:
" le opere di adeguamento dell'autorimessa condominiale prevedevano interventi di entrambi i tipi e l'assemblea aveva ripartito i costi relativi nel seguente modo:
XX a) quelli afferenti le misure di protezione passiva che riguardavano parti strutturali dell'intero edificio (anche se ubicate nell'autorimessa, es. pilastri) secondo i millesimi di proprietà tra tutti i condòmini;
XX b) quelle riguardanti le misure di protezione attiva specificamente afferenti l'autorimessa, solamente tra i proprietari della stessa (art. 1123, terzo comma, c.c.) "
" Il Tribunale, valutata la situazione, ......... (di fatto confermando la validità della delibera),...."
----------------------------------------------
"su che parte verranno montati ....... i pannelli antincendio? nel garage o lato cantina ?"
sul lato ove è possibile l'inizio e la propagazione del fuoco, ossia ove vi è presenza di veicoli ......ma questo è debitamente previsto dal tecnico progettista.
 
Ultima modifica:

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
Grazie mille per la risposta!!!
Quindi i pannelli ,come pensavo, vanno montati lato garage. I costi vanno ripartiti in base ai millesimi quindi partecipano tutti al pagamento, non solo chi direttamente interessato.
Mentre per le protezioni attive ,in base ai millesimi dei proprietari dei garage e cantine.
Saresti così gentile , da fornirmi riferimenti delle sentenze o normative??
Purtroppo sono in un condominio costruito venti anni fa, io ci vivo solo da due, e ora si è deciso di mettere amministratore e in regola il fabbricato...ma non vorrei pagare più di ciò che mi compete...credo sia una materia ostica anche per gli amministratori,la suddivisione di tali spese.
Per la porta del garage,sagomata per il passaggio dei tubi?? Pago solo io?
Grazie

Dimenticavo...nel caso io dovessi mettere i pannelli nel mio garage per proteggere la mia cantina pago solo io o anche in quel caso va diviso in base ai millesimi ?

La superficie dell'.interrato è superiore di 300 mq, ma si accede dall'.interrato scendendo una rampa a cielo aperto, alla fine della rampa, l interrato si divide in due compartimenti ,uno a dx e uno a sinistra non collegati tra loro ma contigui e ciascuno con superficie.inferiore a 300 m.
La superficie interrata viene considerata come un unico locale?? O la divisione in due blocchi, determina una minor necessità ti rispondere a requisiti di antincendio??
 
Ultima modifica:

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Per ogni tuo dubbio e domande puoi chiedere una consulenza mirata ad un tecnico abilitato per l'antincendio : Ing. Oppure Arch.

Se già ne conosci uno bene, altrimenti vi sino gli elenchi dei ministero dell'interno.
In alternativa puoi contattare l'ordine professionale degli ing oppure arch e chiedere i nominativi dei tecnici iscritti all'elenco ministeriale per l'antincendio e presenti nella tua zona.
 
Ultima modifica:

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
 

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
Da quello che leggo, sul sito degli ingegneri...a novembre entrerà in vigore la nuove legge e sembra che le autorimesse inferiori a 300 mq non devono fare niente per l'antincendio Abolendo il DM dell'86 sono sparite anche le prescrizioni per le autorimesse < 9 posti auto...
Qualcuno sa confermarmelo?
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Da quello che leggo, sul sito degli ingegneri...a novembre entrerà in vigore la nuove legge e sembra che le autorimesse inferiori a 300 mq non devono fare niente per l'antincendio Abolendo il DM dell'86 sono sparite anche le prescrizioni per le autorimesse < 9 posti auto...
Qualcuno sa confermarmelo?
In ogni RTV (regola tecnica verticale, ce n'è una per ciascuna attività) sono comunque indicati i requisiti minimi per le autorimesse anche se non sono soggette ai VVF perchè magari di dimensioni ridotte, quindi determinati requisiti un minimo vanno rispettati.

Vale il 151/2011: dal 2011 che sotto i 300mq non si è soggetti ai VVF, per le autorimesse.
 

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
Sul forum di ing. Antincendio dicono che , abolendo la vecchia legge, le autorimesse sotto i 300mq non devono rispettare nulla.....vado a leggere la 151/2011
 

brina82

Membro Senior
Professionista
Sul forum di ing. Antincendio dicono che , abolendo la vecchia legge, le autorimesse sotto i 300mq non devono rispettare nulla.....vado a leggere la 151/2011
Proprio nulla, è impossibile... Ti faccio un esempio con i b&b: sai quanti ce ne sono che hanno aperto senza neppure il minimo rispetto degli impianti a norma? Questo perché la responsabilità ricade a nome del titolare, e quanti ne ho sentiti che dicevano "non devo rispettare nulla, al Comune non mi hanno detto nulla": se leggi le RTV per gli alberghi, c'è un paragrafo relativo a tutte quelle strutture ricettive non soggette alle norme dei VVF (piccoli b&b in sostanza), ove sono indicati i requisiti minimi, tra cui gli impianti a norma... Quando vuoi ospitare qualcuno in casa, che debba esser garantito dal non prendere la corrente, mi pare il minimo, no?

Anche per le autorimesse, gli uffici ecc., la stessa cosa: almeno impianti elettrici a norma (ma questo è il minimo), e certamente una serie di altri requisiti minimi, anche sulle strutture che dovranno rispettare un certo REI, reazione al fuoco dei materiali, areazione minima ecc.

Nessun requisito non esiste.

PS ovviamente gli impianti elettrici devono essere a norma per minimizzare il rischio incendio, come misura di prevenzione.
 

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
Risposta dell' ing
La RTV6 attuale ed anche quella che entrerà in vigore a novembre, limita il suo campo di applicazione al di sopra dei 300mq e nulla dice cosa si debba fare al di sotto di tale soglia.
Abrogato il DM 01/02/86, non ci saranno più prescrizioni normative per autorimesse non soggette a controllo dei VVF.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Abrogato il DM 01/02/86, non ci saranno più prescrizioni normative per autorimesse non soggette a controllo dei VVF.
Le strutture devono essere conformi 1 da un punto di vista progettuali.....SIGNIFICA rispettare le norme già in sede progettuale, poi 2 rispettare le norme se siano ANCHE attività soggette ai controlli.
Significa che le fasi sono 2.
Poi va detto che una norma non è retroattiva e la si applica dal momento della sua vigenza.......in parole povere nel tuo caso (anche se fosse vero quello che dici, e ne dubito) essendo edificio già esistente si dovranno, comunque, rispettare le norme di natura progettuale che se non rispettate si deve mettere il essere un adeguamento alla normativa.

PS: sembra proprio che tu ti voglio inventare cose la dove non ci sarebbe da inventarsi nulla.
L'antincendio e' una disciplina complessa, articolata in norme complesse, per gli stessi addetti ai lavori chi la praticano da anni .......e TU vorresti capirci di tutto leggendo un po' qua e un po' la .....
 
Ultima modifica:

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
Sinceramente si vorrei capirci, perché non credo di essere uno stolto, o se qualcuno mi spiega non credo che non sia io capace, di capire.con questo nn voglio certo saperne più di un ingegnere... Ma se sul forum di ing. Dedicato all'.antincedio, tutti sono d accordo che da novembre non c è nessuna normativa di riferimento per interrati sotto i 300mq ...mi fido... chiaramente poi si dovrà chiamare un professionista sul posto.
Per quanto riguarda il rispetto della normativa ,al momento della progettazione, penso che siano stati rispettati, e dato che non sono stati fatti lavori nel frattempo...penso che da quel.punto di vista sia tutto nella norma...detto ciò ci serve un professionista per un sopralluogo
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Ma se sul forum di ing. Dedicato all'.antincedio, tutti sono d accordo che da novembre non c è nessuna normativa .......
probabile che deriva da una tua interpretazione di contesti che non ti sono famigliari.
per mera curiosità, ma anche per verificare cosa esattamente si dice
potresti indicare il link a cui ti riferisci ......
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
si tratta di un forum, equiparato a questo.
Non si tratta di un forum specialistico di esperti del settore.
Conosco EDILCLIM ed è una società che produce software, e tra i suoi prodotti vi è di sicuro un software antincendio usato dai tecnici abilitati all'antincendio.
in parole povere NON ti trovi in un area di addetti ai lavori, chi ti ha risponde è qualcuno che avrà avuto esperienze di natura personale .......e finisce li.

dalla 2* risposta che ricevi si legge (e mi sono fermato li perchè francamente non ne valeva la pena leggere oltre)
"1) E' l'autorimessa che è soggetta, non la cantina (a meno che il condominio superi i 24 metri) "
già da questo si comprende cha fa confusione tra
1 - norma per le autorimesse
2 - norma che afferisce agli edifiuci con altezza antincendio > di 24 m......sottolineo altezza antincendio.

"E' l'autorimessa che è soggetta, non la cantina"
vero ma fa comunque confusione in quanto le cantine o meglio la loro superficie si somma a quella del parcamento auto.
esistono chiarimenti dei VV,FF, per far si e porre in essere interventi per fare in modo che la superficie delle cantine non sia computata insieme a quella dell'autorimessa .....ciò affinché la superficie scenda sotto i 300 mq e quindi reputando l'autorimessa come attivita non soggetta ai controlli
Dettagli che evidentemente ignora perchè non è un addetto ai lavori !!!

PS e concludo:
tra chi ti ha scritto qui vi sono (anche) addetti ai lavori, hai già consultato e interrogato almeno 3 forum .......la soluzione non è nei forum, la soluzione ti è stata data già in precedenza al #7
 

xman80

Membro Attivo
Privato Cittadino
Peccato che non hai letto tutto....perché ciò che hai scritto tu ora, mi è stato detto in quella discussione
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

monek ha scritto sul profilo di KarenLFP.
ciao!!! Tu hai avuto qualche novità sul mutuo?
Buonasera, stiamo cercando di stipulare un preliminare di vendita a mia nipote, essendo 4 proprietari; può lei iniziare i lavori per detrazione 110% solo con la firma del preliminare ? Grazie .
Alto