• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Albanese

Membro Junior
Agente Immobiliare
Vi è mai capitato di gestire una transazione con saldo e stralcio?

Se si, puoi descrivere i punti salienti?
Se è andata a buon fine o meno, quale l'intoppo ecc

Grazie!
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Per quanto ho capito è un semplice accordo tra creditore e debitore (sia soggetti privati che società), nel quale a fronte di un debito di X ci si accorda a transare una somma di Y
Non ci sono parametri fissi, può essere la metà del debito, come ben di meno o più
Funziona anche con le banche se hai una situazione di Incaglio/sofferenza e soprattutto se la Banca sa che non recupererebbe nulla e quindi si accontenta del "piuttosto che niente"
 

Albanese

Membro Junior
Agente Immobiliare
Per quanto ho capito è un semplice accordo tra creditore e debitore (sia soggetti privati che società), nel quale a fronte di un debito di X ci si accorda a transare una somma di Y
Non ci sono parametri fissi, può essere la metà del debito, come ben di meno o più
Funziona anche con le banche se hai una situazione di Incaglio/sofferenza e soprattutto se la Banca sa che non recupererebbe nulla e quindi si accontenta del "piuttosto che niente"
Direi che riguarda principalmente a situazioni di incaglio/sofferenza in presenza di mutuo.

Teoricamente la cosa è chiara ma più che altro ero curioso su quale % di decurtazione si era arrivati con una Banca in una situazione reale...
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Ho esperienza quotidiana di pratiche di saldo e stralcio immobiliare.

Posso dirti che non esiste una risposta definitiva alla tua domanda sulla % ma voglio darti qualche elemento per inquadrare tutto il problema a grandi linee.

Intanto diciamo che più la situazione è degenerata (aste in corso e già andate deserte) più è facile avere successo. Ma questo molto in generale.

Poi, ma sempre a livello generale, i privati sono spesso quelli più ostici con cui trattare.

Il debito del condominio ma soprattutto il debito con fornitori o, peggio, la ex-moglie è sempre più difficile da trattare rispetto a una banca.

(C'è di buono che questo tipo di debito è mediamente più basso rispetto alle banche)

Questo semplicemente perché questo genere di creditore è animato spesso da rancore e non intende retrocedere. Non fa un ragionamento asciutto di convenienza o meno e non guarda nelle sue tasche ma guarda il suo risentimento.

Devo purtroppo anche ammettere che, talvolta, alcuni avvocati si mettono a trattare o a essere rigidi a totale insaputa del loro cliente che poi, magari contattato direttamente, è invece molto più disponibile.

Per tornare a questo tipo di creditori privati, giusto per dirti, ho visto la figlia di un esecutato insinuarsi per 2 o tre mila euro nella procedura esecutiva in cui veniva messa all'asta la casa del padre. Così, giusto per rendere l'idea.

Con il creditore banca è più facile (ma non è detto) trovare un accordo più ragionato. E' il classico creditore che semplicemente guarda nelle sue tasche e fa un ragionamento più asciutto: mi conviene accettare questa offerta?

Poi tutto può succedere, magari non ti tolgono nemmeno un euro oppure sono disponibili a rinunciare al 90% del dovuto. Molto dipende dal caso specifico e anche dalla politica interna della banca in quel momento.


Intoppi? Certo che vi possono essere, la possibilità che una pratica salti, per vari motivi, è purtroppo alta anche quando sei del mestiere e sai bene cosa fare.


Per rispondere invece alla tua domanda sui punti salienti ... beh, dovrei scrivere un libro. Visto che ultimamente l'argomento vedo che torna spesso nel forum stavo pensando di scrivere una serie di FAQ per rispondere a domande frequenti e smitizzare falsi miti ed errori madornali che vedo spesso in giro.

Devo solo trovare il tempo, la voglia non mi manca visto che è il mio argomento preferito. Abbi pazienza.
 

Albanese

Membro Junior
Agente Immobiliare
Questo semplicemente perché questo genere di creditore è animato spesso da rancore e non intende retrocedere. Non fa un ragionamento asciutto di convenienza o meno e non guarda nelle sue tasche ma gua
Immagino che qui la totalità dei presenti si auguri di avere a che fare solo con Banche. Tutto il resto sono rogne/magagne.

Devo solo trovare il tempo, la voglia non mi manca visto che è il mio argomento preferito. Abbi pazienza.
Grazie per ora! Ottimo contributo per determinare quantomeno il "clima" che animano le differenti tipologie di creditori/debitori.


Se ci sono altri contributi, ovviamente, li attendiamo.
 

cristian casabella

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Immagino che qui la totalità dei presenti si auguri di avere a che fare solo con Banche. Tutto il resto sono rogne/magagne.



Grazie per ora! Ottimo contributo per determinare quantomeno il "clima" che animano le differenti tipologie di creditori/debitori.


Se ci sono altri contributi, ovviamente, li attendiamo.
Con Le banche non credo sia più possibile acquistare direttamente crediti deteriorato legati all immobile. Bisogna farlo tramite società autorizzate.
 

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
I creditori non te li puoi scegliere. Anche perchè il pignoramento è un banchetto a cui possono partecipare tutti i creditori di quel soggetto.

Ci sono certamente operazioni in cui il solo creditore è la banca ma intanto sono una minoranza.

Poi il concetto che vorrei far comprendere è che finchè il banchetto (il pignoramento) è aperto possono sempre arrivare ospiti inattesi.

Magari oggi, mentre fai le trattative è solo la banca.

Domani ne arriva un altro che non ti aspettavi.

E se non fai i conti anche con l'ultimo arrivato l'operazione non si può fare.

(La cessione del credito è invece tutto un altro argomento, non c'entra nulla con il saldo e stralcio e non è di quello che stiamo parlando)
 

Albanese

Membro Junior
Agente Immobiliare
I creditori non te li puoi scegliere. Anche perchè il pignoramento è un banchetto a cui possono partecipare tutti i creditori di quel soggetto.
La scelta del creditore è una conseguenza della scelta del venditore/acquirente.

Ci sono certamente operazioni in cui il solo creditore è la banca ma intanto sono una minoranza.
Appunto, personalmente mi interessano questi venditori/acquirenti


Poi il concetto che vorrei far comprendere è che finchè il banchetto (il pignoramento) è aperto possono sempre arrivare ospiti inattesi.
Grazie per l'ottimo contributo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Salve, ho comprato una casa in asta e c’erano DIFFORMITÀ CATASTÒ k posso sanare con 1800 euro. Ho parlato con un geometro e mi ha detto k la spesa e di 10000 euro ....E possibile k la cifra detta nella perizia del tribunale e così poco o mio geometro k nn ha capito bene la situazione...
Grz mille chi mi da la risposta
Alto