1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marco231

    marco231 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti e grazie a chi vorrà rispondere,

    ho fatto una ricerca sul sito ma le fattispecie, per quanto simili, non sembrano essere uguali alla mia.

    Sono un privato cittadino, sto vendendo un immobile, ho ricevuto la caparra tramite assegno (già versato) e mi è stato richiesto di accettare, anziché un circolare, un bonifico a saldo, poiché la banca che eroga il mutuo, una banca online, non consente compravendite in sede, quindi il mutuo, preventivamente approvato, verrà quietanzato in questo modo. La modalità di pagamento comunque sarà indicata nell'atto (che avverà presso il notaio), ma il notaio ha detto che, essendo l'atto di mutuo successivo a quello di compravendita, il CRO non è indicabile sull'atto stesso.

    Probabilmente per chi di voi è un tecnico la domanda sembrerà di gran lunga banale, ma da esterno al settore non sono sicuro di essere tutelato con tale modalità...sto sbagliando? Un bonifico a saldo è accettabile? Anche qualora non sia indicato il CRO?

    Grazie ancora

    Marco
     
  2. marco231

    marco231 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Aggiungo che questo dovrebbe essere un estratto del contratto come scritto dal notaio, immagino possa aiutarvi nel formulare una risposta precisa:

    ...

    - quanto ai rimanenti Euro xxx, verranno

    pagati con il ricavo di un mutuo da stipularsi con xxxx già deliberato alla parte acquirente che sarà

    erogato mediante bonifico bancario.

    La parte acquirente conferisce delega irrevocabile all’istituto mutuante affinché provveda al pagamento

    alla parte venditrice del residuo prezzo. La documentazione bancaria costituirà prova dell’avvenuto

    completo pagamento.

    La parte venditrice rilascia quietanza di saldo e rinuncia all'ipoteca legale nascente dal presente atto.

    ...
     
  3. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    il cro effettivamente è disponibile solo una volta che il bonifico è stato "lavorato".
    un palliativo potrebbe essere l'ordine irrevocabile di bonifico, ma non ti tutela completamente (butto lì: se il conto de venditore fosse "sotto" di 10.000 euro e il mutuo di 100.000 euro, la banca potrebbe rifiutarsi di bonificare per 100.000).
    avete verificato se la banca online e disposta a impegnarsi, immediatamente dopo la stipula, a bonificare la cifra erogata?
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    C'È una parte che non mi è chiara. Chiedono il consolidamento dell'ipoteca?
     
    A eldic piace questo elemento.
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Con il consolidamento infatti c'è l'ordine irrevocabile il quale non può avere il cro.
    La tutela è proprio il bonifico irrevocabile che viene inserito in atto.
     
  6. marco231

    marco231 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Dunque, grazie intanto!

    L'acquirente ha detto che la banca erogherà, ma non ho contattato io la sua banca, pensate che dovrei farlo? A questo punto mi chiedo: come fanno ad inserire i CRO negli atti, se sono emessi tutti (quelli con mutuo) successivamente agli atti stessi?

    Sul consolidamento dell'ipoteca l'atto non mi sembra dire nulla, l'unico riferimento all'ipoteca è quello che ho riportato in estratto...

    Attendo i vostri lumi!
     
  7. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Parla con il notaio che é l'unico che può parlare con la banca dell'acquirente. Tu non puoi non hai titolo per avere informazioni. Però devi approfondire il consolidamento dell'ipoteca é l'unica motivazione che vedo io a non avere il cro. Praticamente il bonifico non parte se non ad un certo evento. Questo è quello che penso io.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  8. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    ma il venditore non è un privato? di solito il consolidamento viene richiesto solo per i soggetti non fallibili.
    quindi, se ho ben capito il funzionario della banca presenzierà all'atto dal notaio, raccoglierà la suo copia dell'atto di mutuo e il giorno stesso (o quello successivo al più tardi), darà ordine di bonifico.
    se è così (e se tale impegno viene in qualche modo riportato nell'atto stesso) io grandi impedimenti non ne vedo.
    Rimane ovviamente sempre e comunque facoltà del venditore di avere i quattrini come meglio ritiene opportuno; questo detto però non mi sembrerebbe il caso.
     
  9. mmic

    mmic Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il CRO credo garantisca solo l'esistenza del bonifico ma non l'importo.

    Potresti riportare in atto che il possesso della abitazione verrà dato a ricezione del bonifico, se non ti senti sicuro della banca o dell'acquirente
     
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Come non dell'importo .... Scherziamo?
     
  11. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    sai che mi sa che ha ragione @mmic? con 11 cifre non so se è possibile codificare l'importo.
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma il cro è legato ad un'operazione. È il nome di quella distinta che è stata avviata in data alle ore x a favore di tizio e caio per questo importo. Su dai.
     
  13. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    beh, certo: se chiedi alla banca, questa ti può dare gli estremi.
    ma non è che, con il solo CRO, puoi ricavere "in autonomia" i dati dell'operazione...
     
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    In atto viene allegato un foglio A4 dove c'è il cro e l'operazione con gli importi. Questo documento viene guardato con la lente d'ingrandimento. A quel numero corrisponde l'operazione.
    Certo che se digito quel numero sul cellulare non risponde nessuno ... Oppure chi lo sa!
     
  15. marco231

    marco231 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Beh, sull'atto è riportato che lui (privato) dà delega irrevocabile a tot banca di mandarmi tot fondi tramite mutuo pre-deliberato...questo è quindi "meglio" di un cro?
     
  16. mmic

    mmic Membro Junior

    Privato Cittadino
    La mia banca verifica i dati del CRO 48 ore dopo l'ordine, prima posso solo controllare che il CRO esiste e la sua correttezza formale, non so se voi abbiate sistemi diversi.

    Io darei le chiavi quando vedo il denaro, o quando la banca garantisce il tutto
     
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Sono procedure abbastanza complesse. Non puoi tornare indietro se non con la complicità del direttore che conferma l'operazione. Poi non so.
     
    A mmic piace questo elemento.
  18. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    si, ma il cro ce l'hai solo una volta fatto il bonifico.
    se questi prima fanno l'atto e poi il bonifico, in atto il cro non ce l'avranno mai :)
     
  19. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Avranno l'impegno al bonifico irrevocabile che partirà appena ci sarà il consolidamento dell'ipoteca.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina