1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nerone77

    nerone77 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ciao a tutti,
    sono un nuovo utente anche se è da un po’ che apprendo notizie utili dal forum.

    Ho la necessità di capire una cosa. Sto pensando di acquistare una casa all’asta che però presenta delle difformità tra le planimetrie dello stato attuale e le planimetrie depositate al catasto.
    So che dal 1/7/2010 l’atto notarile non viene effettuato se le planimetrie non sono uguali. Normalmente, e se non erro, dovrebbe essere il venditore che si assume l’onere di fare aggiornare le planimetrie, ma con l’acquisto di una casa all’asta come funziona?
    Vorrei anche capire come si possono sanare le difformità presenti. Anzitutto, è obbligatorio sanarle? Tenendo poi presente che le difformità riguardano un ripostiglio realizzato al piano interrato, e la creazione di una cucina ed un bagno al piano sottotetto che inizialmente era accatastato come sottotetto accessibile ma non abitabile, mentre ora di fatto è abitabile, quanto potrebbe costarmi il tutto?

    Grazie a tutti.
     
  2. francesco Gallo

    francesco Gallo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per sanare le difformità devi avvalerti di un professionista iscritto all'albo. Le spese conseguenti dovrebbero essere state computate dal CTU preposto alla perizia, quindi leggi attentamente la perizia e soprattutto non trascurare NIENTE. Per eventuali chiarimenti puoi rivolgerti al custode giudiziario o al professista delegato.
     
  3. Architetto

    Architetto Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Quanto detto da Gallo è giusto...:ok:
    Per l'obbligo di sanarle... si devono essere sanate, perchè in questo caso si tratta di opere edilizie abusive e pertanto soggette a sanzioni amministrative...ma la cosa importante è quella di verificare la situazione in comune, verificare come erano ed a quale stato si trovano i progetti presentati ed eventualmente presentare una richiesta di permesso di costriure in sanatoria a firma di un professionista abilitato...
    Infine penso che le spese siano a carico della parte acquirente che prende l'immobile nello stato in cui si trova, compreso le eventuali difformità edlizio urbanistiche...a meno che nella sentenza non vi siano indicazioni precise in merito...:occhi_al_cielo:
    spero esserti stato d'aiuto...;)
     
  4. nerone77

    nerone77 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Grazie per le risposte.

    Purtroppo nella perizia non è indicata una stima del costo per sanare le difformità. Quando ho contattato il perito mi ha risposto che l’incarico che gli è stato dato dal tribunale non comprendeva la stima degli eventuali costi di sanatorie. Gli ho chiesto se comunque poteva darmi qualche indicazione in merito, ossia le stesse cose che ho chiesto a voi, ma non ho più avuto risposte. (Cosa grave visto che sarebbe tenuto farlo)
    Ho contattato anche il custode che, dopo avermi fatto visionare l’appartamento, mi ha riferito che tutti gli immobili venduti in asta sono sanabili e che secondo lui, che tra l’altro fa anche le perizie per il tribunale, anche se ci sono difformità ce ne possiamo “fregare” e non fare nulla.
    Comunque dopo aver accuratamente visionato tutti i documenti, perizie, atto di vendita, situazione catastale e quant’altro ho chiesto al tribunale un riferimento di un tecnico di fiducia che possa darmi risposte certe. L’ho già contattato e a breve ci sarà un appuntamento.
    Speriamo di arrivare al punto poichè dal mio punto di vista l’appartamento che ho visto è una buona occasione, ed anche se sanare il tutto mi dovesse costare qualche migliaio di euro (e spero non più di 5), vale la pena partecipare all’asta.
    Appena avrò notizie dal tecnico vi aggiornerò sulla situazione.

    Grazie ancora per avermi aiutato.

    Buone feste a tutti
     
  5. nerone77

    nerone77 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ciao,

    per correttezza nei confronti di chi mi aveva gentilmente risposto vi comunico come si è conclusa la questione.

    Praticamente la casa in questione rientra nel raggio di 150m da una roggia e perciò è sotto la tutela dei beni ambientali. Questo fa si che la sanatoria sia praticamente impossibile, e comunque con un costo stimato che si aggira sui 50.000€ :soldi::shock::soldi::shock::soldi::shock::soldi::shock::soldi::shock::soldi::shock::soldi::shock:

    A presto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina