m.1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buonasera, sto acquistando un appartamento in diritto di superficie e dati tutti i vari ritardi da parte del comune di Roma i miei proprietari riescono a fare l'atto conclusivo con il comune intorno al 20 Marzo ed allo stato attuale il mio rogito con i proprietari per la vendita di casa è il 31 Marzo. Ora il mio notaio mi dice che sicuramente il mio rogito andrà posticipato poichè non si riesce in 10 giorni a fare i due atti, a me però il 7 Aprile scade la delibera del mutuo. Ora se il mio rogito va a finire ad esempio al 17 Aprile, la banca deve ricominciare da capo con la mia pratica dato che è scaduta la delibera?o per 10-15 giorni non c'è il problema? Grazie mille
 

Giuseppe Di Massa

Membro Senior
Agente Immobiliare
Buonasera, sto acquistando un appartamento in diritto di superficie e dati tutti i vari ritardi da parte del comune di Roma i miei proprietari riescono a fare l'atto conclusivo con il comune intorno al 20 Marzo ed allo stato attuale il mio rogito con i proprietari per la vendita di casa è il 31 Marzo. Ora il mio notaio mi dice che sicuramente il mio rogito andrà posticipato poichè non si riesce in 10 giorni a fare i due atti, a me però il 7 Aprile scade la delibera del mutuo. Ora se il mio rogito va a finire ad esempio al 17 Aprile, la banca deve ricominciare da capo con la mia pratica dato che è scaduta la delibera?o per 10-15 giorni non c'è il problema? Grazie mille
Sul piano contrattuale dovreste fare una modifica del preliminare indicando come nuovo termine massimo il 7 aprile (magari il 6...), precisando però che è un termine perentorio perchè in quella data scade la vostra domanda di mutuo, è importante indicare il motivo, altrimenti non è un termine perentorio. Come mai il notaio avendo 2 mesi di tempo per organizzarsi non riesce a fare due atti in 11 giorni? Problemi burocratici? Ciao!
 

m.1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Sul piano contrattuale dovreste fare una modifica del preliminare indicando come nuovo termine massimo il 7 aprile (magari il 6...), precisando però che è un termine perentorio perchè in quella data scade la vostra domanda di mutuo, è importante indicare il motivo, altrimenti non è un termine perentorio. Come mai il notaio avendo 2 mesi di tempo per organizzarsi non riesce a fare due atti in 11 giorni? Problemi burocratici? Ciao!
Ma ne caso in cui si va a finire al 15 aprile esempio,e quindi la mia delibera è scaduta, come si comporta la banca con la scadenza solo per una settimana o 10 giorni?
Il notaio mi dice che in 10 giorni c’è il rischio che non si riesce a preparare tutto facendo loro l’affrancazione finale con il comune il 21 marzo e noi il rogito in teoria dopo 10 giorni
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Il notaio mi dice che in 10 giorni c’è il rischio che non si riesce a preparare tutto facendo loro l’affrancazione finale con il comune il 21 marzo e noi il rogito in teoria dopo 10 giorni
Chiedigli se per il 6/7 aprile ce la fa, e spostate già ora la data del rogito in quella data, se vi dice di sì.
Se pensa di non farcela nemmeno entro il 7, vai in banca a chiedere (ma c’è il rischio che , anche per pochi giorni, la delibera non sarebbe più valida).
Insomma, cerca di risolvere ora, mettendo dei paletti certi!
 
Ultima modifica:

m.1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Chiedigli se per il 6/7 aprile c’è la fa, e spostate già ora la data del rogito in quella data, se vi dice di sì.
Se pensa di non farcela nemmeno entro il 7, vai in banca a chiedere (ma c’è il rischio che , anche per pochi giorni, la delibera non sarebbe più valida).
Insomma, cerca di risolvere ora, mettendo dei paletti certi!
Si esatto, intanto cercherò di prolungare il rogito a prescindere. La banca nel caso in cui la delibera non è più valida, anche se per pochi giorni, poi ricomincia l'iter da capo o fa solo un aggiornamento dei documenti? Perchè a quel punto poi dovrei ritardare ancora di più per la pratica del mutuo che ricomincia da capo!!!
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
La banca ricomincerebbe l’iter: per questo devi sapere già ora se per il 6/7 aprile si fa in tempo a fare il rogito.
Se no, devi rifare da capo, rimandando il rogito: in questo caso, potresti chiedere che il venditore sostenga i costi della nuova richiesta di mutuo, essendo a lui imputabile il ritardo (sempre che nel preliminare la data entro cui fare il rogito sia fine marzo o primi di aprile, come pare di aver capito).
 

m.1

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
La banca ricomincerebbe l’iter: per questo devi sapere già ora se per il 6/7 aprile si fa in tempo a fare il rogito.
Se no, devi rifare da capo, rimandando il rogito: in questo caso, potresti chiedere che il venditore sostenga i costi della nuova richiesta di mutuo, essendo a lui imputabile il ritardo (sempre che nel preliminare la data entro cui fare il rogito sia fine marzo o primi di aprile, come pare di aver capito).
Ma completamente tutto da capo rimandando anche il perito? Mi sembra assurdo se la casa è rimasta la stessa..capisco richiedere magari di nuovi i miei redditi, ma penso sia più breve rispetto l’iter iniziale?
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità
Alto