1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il locatore di un negozio mi ha chiesto di scrivere sul contratto che per i primi 22 mesi il canone sarà ridotto di 100 euro per "sconto per inizio attività" (come in effeti sarà :ok:) per pagare le tasse sul canone ridotto. Secondo voi l'AdE accetta una scrittura del genere? :confuso:
     
  2. RaffaelloRebeggiani

    RaffaelloRebeggiani Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Anche se alcuni anni fa i legali dicevano che si doveva partire dal canone finale e dare la possibilià per il primo anno di pagare un canone ridotto alri interpelli hanno stabilito chre si può applicare il primo anno un canone ridotto e gli anni sucessivi un canone differente
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    chi lo ha stabilito?
     
  4. RaffaelloRebeggiani

    RaffaelloRebeggiani Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
  5. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    E solo per i contratti di locazione commerciale?
     
  6. RaffaelloRebeggiani

    RaffaelloRebeggiani Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    no entrambi
     
  7. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    In effetti ho visto qualche contratto vecchio di locazione abitativo, il 4+4 per esempio ma pensavo che con la 431/98 fosse stata cancellata questa possibilità perché a mio parere si nasconde un tentativo di aumento del canone prima della scadenza del contratto.
     
  8. RaffaelloRebeggiani

    RaffaelloRebeggiani Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    una cosa certa è che oggi è possibile farlo, sul passato vi erano pareri disdordi , ma ora
    il passaro è passato .Saluti
     
  9. liberogibelli

    liberogibelli Membro Junior

    Privato Cittadino
    A Genova l'Agenzia delle Entrate fino allo scorso anno mi permettevano di registrare contratti commerciali con sconto il primo anno per 'avvio attività'.
    Da quest'anno mi hanno detto che è possibile senza dare particolari spiegazioni
    dichiarare l'effettivo affitto annuale anche se crescente nei primi 3 anni.
     
  10. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mi farebbe piacere che mi convincessi con altri argomenti.
    L'articolo 13 della legge 431/98, sui patti contrari alla legge, recita al paragrafo 4,
    - Per i contratti stipulati in base al comma 1 dell'art.2, sono nulli, ove in contrasto con le disposizioni della presente legge, qualsiasi obbligo del conduttore nonché qualsiasi clausola o altro vantaggio economico o normativo diretti ad attribuire al locatore un canone superiore a quello contrattualmente stabilito.
    Per esempio, se presento una proposta di locazione ad un proprietario per € 1200,00 mensili che mi viene accettata e successivamente in fase contrattuale, il proprietario presenta una bozza di contratto di locazione ai conduttori, per € 1200,00 i primi due anni adducendo i motivi di sconto per poi richiedere gli altri 2 anni € 1400,00, nonostante ci sia l'aumento ISTAT, ti sembra logico che i proponenti possano recedere dalla proposta pretendendo la caparra raddoppiata e da me la restituzione della provvigione?:occhi_al_cielo:
    Perché questo " giochino", serve nel commerciale , dove un conduttore utilizza il locale per svolgere la propria attività, fonte di guadagno, al contrario dell'immobile abitativo.:innocente:
     
  11. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Mauri fai così:

    diciamo affitto di 1.000 euro mese = 12.000 anno

    Per i primi 22 mesi sconto di euro 100, quindi pagherà 900 inv ece di 1.000 ok?

    Il conduttore pagherà nell'arco dei 6 anni invece di 72.000 (i 12.000 moltiplicato 6)
    69.800 euro, dato che c'è uno sconto di 2.200 euro ( i 100 euro mese per 22 mesi)

    Quindi fai un contratto da 12.000 euro annui e paghi il registro sui 12.000, e metti la frasetta

    " Il locatore al fine di agevolare il conduttore nell'inizio della propria attività, e per venire incontro alle spese necessarie per l'impianto della propria attività' concede uno sconto di euro 2.200 da spalmarsi nelle prime 22 mensilità', pertanto per i primi 22 mesi del presente contratto l'importo della pigione sarà di euro 900, mentre dal 23esimo mese, sarà a regime di euro 1.000 per ogni mensilità"

    L'istat però si deve calcolare sui 12.000, senza tenere conto dello sconto
     
    A Maurizio Zucchetti piace questo elemento.
  12. RaffaelloRebeggiani

    RaffaelloRebeggiani Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    Permettimi , ma penso che tu stia facendo confusione. Ovviamente se faccio una proposta e poi cambio le carte non è bene e non si deve fare. Altro è fare un contratto dove da subito definisco che per il primo anno l'importo è x , il secondo e successivi è Y . Questo ora lo si può fare. Proporre una cosa e contrattualmente farne una differente è meglio no!
     
  13. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Intanto ti ringrazio perché mi hai dato un'idea:idea:
    Nella proposta di locazione metterò il canone proposto, vuol dire che se il proprietario successivamente farà un contratto di locazione con importo finale al rialzo, il conduttore sarà tutelato ed io idem.
    Non hai fugato i miei dubbi però, nei contratti di locazione abitativi sulla opportunità o meno di prevedere il rialzo negli anni susseguenti ( Tu lo chiami sconto!), hai dei riferimenti?
     
  14. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    Guardate che quello che ho proposto è perfettamente legale, non è un rialzo camuffato, ma uno sconto effettivo, difatti si registra l'intero, senza sconto, ma, visto che poi lo sconto c'è ed è scritto, le tasse si pagano sul percepito.
     
  15. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Quello che hai proposto si vede che é trasparente, ma ho paura che molti ci giocano sopra a questo discorso trasferendolo all'abitativo, perché, guarda caso, io l'ho visto proporre solo alla stipula del contratto, all'insaputa dell'aspirante conduttore e ......anche mia, come Agenzia.
     
  16. Alessandro Frisoli

    Alessandro Frisoli Fondatore

    Agente Immobiliare
    L'ho fatto anche sull'abitativo, aveva un senso anche lì, la casa aveva bisogno di alcuni lavoretti che il proprietario non voleva fare, li ha fatti il conduttore e se li è fatti scontare dal canone. Solitamente però si fanno sul commerciale, e ti dò atto.

    Non vedo quale sia il problema, di chi fa il furbo? Noi certamente no (noi Agenti Immobiliari), è una soluzione che all'occorrenza si può tirar fuori, intendo come intermediario.

    Poi se qualcuno ci gioca sopra... beh saranno problemi suoi (finchè non passano sopra il mio tavolo ovviamente)

    ;)
     
  17. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Grazie a tutti per i consigli! :stretta_di_mano: :fiore:
     
    A Limpida piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina