1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Archimede77

    Archimede77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    salve a tutti.
    se acquisto un immobile già locato (e che non si libererà prima di uno due anni).
    ora mi chiedevo essendo per me la prima abitazione so che posso accedere ad i tassi agevolati per il mutuo e sgravi anche su i costi del notaio, ma non ho ben chiaro se posso scaricare gli interessi passivi del mutuo?
    considerando che se non si libera l'immobile non posso portarvi la mia residenza .
    ipotizzando che io perda la possibilità di scaricare gli interessi passivi per il periodo in cui io non ho la residenza nell'immobile, se inseguito trasferisco la mia residenza, potrò scaricare gli interessi?
    Grazie a tutti anticipatamente....
     
  2. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ciao. Devi trasferire la residenza entro un anno dall'acquisto, avendo preso il mutuo (altrimenti, senza mutuo, entro 18 mesi), altrimenti perdi le agevolazioni. Se fai questa operazione del cambio di resisenza dopo queste tempistiche, perdi le agevolazioni.

    Per ottenere la tassa di registro agevolata, basta spostare la residenza nel territorio comunale (dunque non necessariamente si deve spostare la residenza in quell'immobile: se già risiedi in un immobile situato nel territorio appartenente a quel comune, stai a posto; altrimenti devi trasferire la residenza in un immobile situato in quel comune, ovviamente sempre entro un anno).

    Per quanto concerne gli interessi sul mutuo, non basta la residenza nel territorio comunale, ma devi necessariamente spostarla all'interno dell'abitazione, che deve essere adibita ad abitazione principale (questa possibilità la escludo nel tuo caso, essendo affittata).
     
  3. Archimede77

    Archimede77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    grazie per la rapida risposta.
    io, in particolare, mi chiedo visto se gli interessi sul mutuo diciamo che durano per circa 30 anni, e se io dopo i 12 mesi trasferisco la residenza non potrò ugualmente (per tutta la durata del mutuo) scaricare gli interessi....
    mi sembra assurdo perché posso capire che ne periodo in cui l'immobile risulta locato o io non la residenza non possa usufruire di tale agevolazione, ma che la perda del tutto mi sembra ingiusto!
     
  4. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    si perde il diritto alla detrazione dell’importo pari al 19% degli interessi passivi se l’immobile non è adibito ad abitazione principale. Se, infatti, si ripristinano le condizioni originarie (e cioè, se l’immobile torna ad essere adibito ad abitazione principale), la detrazione spetta.
     
  5. Archimede77

    Archimede77 Membro Junior

    Privato Cittadino
    quindi se io porto la residenza e questa diventa la mia abitazione principale, anche se dopo due tre anni, potrò ugualmente detrarre interessi passivi, ma solo dalla data in cui diventa abitazione principale.
    mi era sembrato che se uno non provvedeva entro 12 mesi li perdeva del tutto?!?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina