1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Swingo

    Swingo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve, per informazione e per mia cultura personale l'acquirente puo' recedere da una proposta, che rimanda ad un successivo preliminare?
    Premetto che la proposta è stata accettata ed è stato consegnato un assegno come acconto, già versato.
    Che implicazioni potrebbe nascere in caso di recesso di contratto fatto in questo modo?
     
  2. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Che in linea di max l'acquirente perde solo l'acconto.
     
  3. Swingo

    Swingo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ho letto da qualche parte che la proposta è gia un contratto vincolante, in caso di acconto, non ci sono implicazioni, nel senso che se a recedere è l'acquirente, il venditore, restituisce l'assegno versato, se invece a recedere è il venditore viene sempre restituito all'acquirente l'assegno versato, ma non ci sono penali o altro con l'acconto.
     
  4. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se recede l'acquirente perde la caparra, se recede il venditore restituisce all'acquirente il doppio della caparra. Altre implicazioni sono remote perchè un lungo e incerto iter legale terrebbe vincolati all'immobile sia venditore che acquirente.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  5. Swingo

    Swingo Membro Junior

    Privato Cittadino
    Però qui c'e' stato il versamento di acconto no caparra
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La proposta é in contratto unilaterale. Le somme che vengono versate se non specificatamente motivate e dettagliate, se accettate diventano caparra confirmatoria. Giuridicamente. Quindi se tu hai fatto una proposta versando in assegno senza nulla specificare con l'accettazione é caparra. Se ti ritiri la perdi. Se si ritira la parte che l'ha ricevuta dovrà corrispondere il doppio.
     
    A Lube_mik piace questo elemento.
  7. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se era una proposta doveva essere una caparra (in genere confirmatoria). Sostanzialmente non credo che cambi molto, tuttavia bisognerebbe anche vedere cosa c'è scritto sul contratto.
     
  8. Swingo

    Swingo Membro Junior

    Privato Cittadino
    sulla proposta vi è scritto che la somma è da considerarsi acconto e non caparra...inoltre questa proposta rimanda ad un preliminare che dovrà essere fatto tra pochi giorni
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Diventa caparra con l'accettazione. Quando sottoscrivo la proposta é sempre a titolo di acconto. Nel caso non venisse accettata riprendi il tuo assegno. Con l'accettazione la natura giuridica del contratto cambia e le somme possono essere incassare quale caparra. Guarda che ti stai sbagliando. Leggi bene quella proposta.
     
  10. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se non è specificato altro, sostanzialmente non cambia nulla e chi si ritira perde l'acconto (o la caparra).
     
  11. Swingo

    Swingo Membro Junior

    Privato Cittadino
    quindi se la proposta viene accettata diventa caparra, non la sapevo.
    Grazie è una semplice curiosità che mi avete chiarito.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Swingo non avrebbe senso e non tutelerebbe se non fosse cosi ti pare? Che garanzie avrebbe il proponente?
     
  13. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    com'è la caparra?
    Penitenziale = solo ammenda pecuniaria per chi recede.

    Confirmatoria = chi subisce il torto sceglie tra i soldi o l'esecuzione forzata dell'atto. In questo caso tu, acquirente, se portato in giudizio, saresti obbligato da un giudice a proseguire con l'acquisto della casa. Ovviamente questo solo se tu disponi della provvista economica per fare l'acquisto senza mutuo.

    PS
    Gli eventuali danni dimostrabili che tu cagioni al venditore con la tua ritirata dalla proposta sono oggetto di possibile rivalsa verso di te (esempio il venditore ha fatto un'altra proposta d'acquisto per una nuova casa ed adesso perderebbe la caparra perché tu non prosegui con l'acquisto)
     
    A Bagudi e CheCasa! piace questo messaggio.
  14. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La somma "data" all'agente immobiliare, sin quando non venga incassata dal venditore, non rappresenta né un acconto né una caparra.

    Quando una somma viene invece incassata dal venditore a seguito della comunicazione di avvenuta accettazione, salvo prova contraria, si ritiene che il versamento sia stato effettuato a titolo di acconto e non di caparra (si veda anche cass. 10874/1994)

    Quando viene invece indicato che la somma versata è versata a titolo di caparra senza specificare se confirmatoria o penitenziale, si ritiene che la caparra debba essere confirmatoria salvo indicazioni specifiche che la possano identificare come penitenziale.

    Va ugualmente ricordato che l'inadempimento contrattuale, in assenza di una caparra, determina comunque la possibilità del risarcimento del danno, se effettivamente l'inadempimento lo avesse prodotto e fosse dimostrabile (ad esempio un venditore che pensando di aver concluso, proceda a versare l'acconto per un trasloco, la caparra per un alloggia in affitto o per una casa a sua volta da comprare).

    Nel caso in questione, inoltre, ci troviamo di fronte ad un contratto che rappresenterebbe, di per sè, il preliminare di un preliminare.
    E benché io non sia tra coloro che, tout court, ne sottolineino la nullità, in assenza di un danno subito, se fossi nel venditore, mi limiterei a restituire le somme incassate a titolo di acconto (se di acconto si trattasse effettivamente) evitando inutili complicazioni legali.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina