1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fufa78

    fufa78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Mi spiego meglio.
    Ai primi di maggio ho visionato una casa, di cui avevo visto l'annuncio su internet, con un'agenzia. A metà maggio confermo di voler comprare l'immobile. L'agente, forse fiutando la rapidità della cosa, in quanto il tutto si sarebbe concluso in contanti, ci chiede subito 20.000 euro. Notaio e geometra ci diffidano subito dall'accettare una cosa simile, anche perchè noi, all'epoca, di quella casa non sapevamo nulla.
    Allora abbiamo concordato con l'agenzia il versamento di un assegno di 5.000 euro intestato ai venditori. Abbiamo poi fatto un'offerta di 120.000 euro, rispetto alle 130.000 che costava la casa, spinti dall'agenzia, che ci assicurava che avrebbe fatto accettare questa somma ai venditori.
    Abbiamo compilato e firmato una regolare proposta con la cifra pattutita, alchè l'agente mi informa per telefono che il geometra dei venditori ha suggerito loro di accettare uno sconto solo inserendo altre clausole : spese condominiali già deliberate a carico nostro e a carico nostro anche eventuali sanatorie.
    Naturalmente non abbiamo accettato così, a scatola chiusa, di firmare una proposta del genere e abbiamo subito incaricato il geometra di fare i controlli del caso, tenendo, per così dire, in sospeso la cosa.
    Si è perso un sacco di tempo, durante il quale è stato abbastanza superficiale sia l'atteggiamento dell'agenzia, che male ci informava o taceva notizie o che comunque andava avanti a furbizie sciocche, sia quello dei venditori che sembravano dormire sugli allori, tanto che più volte siamo stati sul punto di buttare tutto all'aria.
    Alla fine si arriva a luglio, si fissa finalmente una data per il 29 di agosto per fare il rogito, quando ai primi di agosto vengo informata dal mio geometra che è morta una delle eredi e che adesso bisogna aspettare sia conclusa la successione.
    L'agenzia non si fa sentire e richiama solo contattata da me, facendo finta di cadere dalle nuvole al sentire la mia voce. Mi assicura che per il 29 di agosto è tutto fattibile ugualmente; stento a credergli ma mi fa piacere che possa anche essere vero. Vado comunque a fargli una visita in agenzia, mi riprendo l'assegno legato alla vecchia proposta e lamento il comportamento suo e dei venditori che hanno stupidamente perso tempo, segnalando il fatto che l'unico ad aver portato avanti correttamente il suo lavoro è stato il mio geometra.
    Il 26 di agosto vengo chiamata dall'agenzia che praticamente mi promette che entro una settimana la successione sarà fatta e si potrà rogitare.
    Ci credo poco, faccio trascorrere quasi due settimane ( durante le quali l'agenzia si guarda bene di farsi sentire) e chiamo uno dei venditori, in quale mi dice sinceramente che il tempo ci vuole, perchè stanno aspettando dei fogli dalla banca della defunta e che per fare la successione in sè ci vorranno almeno due settimane.
    Dunque racconto l'atteggiamento dell'agenzia, la quale spaccia per vere cose diverse dalla realtà e anche il venditore se ne risente, al punto che minaccia di farne a meno.
    Ora, io so che questo non è possibile, ma dal momento che questi venditori non hanno un contratto in esclusiva con questa agenzia, non possono sollevarla dal mandato, visto che questo si fa per dire professionista non sta svolgendo bene il proprio lavoro?
    Io non lo sento da più di due settimane, e nemmeno intendo chiamarlo per farmi raccontare ancora cose che poi devo verificare a spese mie. Di conseguenza mi ritroverò a versargli 3.800 euro al momento del rogito ( quando e se ci sarà) senza che abbia fatto un cavolo!

    Aggiungo che l'agenzia non mi ha mai fatto firmare la scheda di visita, l'unica cosa che io ho firmato è la proposta non rispettata.
    So che uno dei venditori è amico di questo agente, ma non so che tipo di accordi ci siano tra loro.
     
  2. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Una domanda ma hai firmato la proposta d'acquisto ed e' stata accettata dalla controparte e notificata a te e questo costituiva il preliminare?
    E poi non ho capito bene se si tratta di un incario o c'e' un esplicito mandato fra agenzia e venditore.
     
  3. fufa78

    fufa78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Allora, l'agenzia redasse una classica proposta specificando la nostra offerta di 120.000, il suo compenso, la scandenza della proposta, vale a dire il 30 maggio e così via, ma i venditori non l'hanno firmata perchè volevano farne un'altra inserendo le clausole di cui ho parlato. Hanno comunque accettato l'offerta verbalmente e hanno lasciato a noi l'incarico di verificare che sulla casa non ci fossero sanatorie da fare.
    Che genere di rapporto ci sia fra venditori e agenzia non lo so. E' una cosa da chiarire incontrandoli.
     
  4. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il punto e' il nesso di causalità se concluderai nel breve la transazione la vedo dura a dimostrare che non ci sia stato visto che risultano varie attività a riguardo svolte dall'agenzia immobiliare. Chiaramente in caso di giudizio e' il giudice a suo insindacabile giudizio stabilire se e' sorto questo nesso.
     
  5. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    L'agenzia ha maturato il diritto alla provvigione, anche se il comportamento è stato poco professionale.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    La proposta è anche se non accettata è la testimonianza del nesso causale.
    Fammi capire solo una cosa, quindi voi dovreste rogitare senza aver stabilito le condizioni? Leggevo di spese condominiali .....
     
  7. fufa78

    fufa78 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Praticamente ogni accordo è verbale, ad ogni modo abbiamo appurato che non ci sono spese deliberate in precedenza e che non ci sono sanatorie. Penserà il notaio, presumo, a fare un contratto come si deve.
     
  8. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Vi consiglio di farvi anticipare il contratto e di analizzarlo molto bene.
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Avete appurato come per le spese condominiali? Avete in mano la liberatoria dell'amministratore di condominio?
    Hai chiesto come mai prima si parlava di sanatoria? Difficilmente un agente immobiliare si inventa una cosa simile, soprattutto perchè si stava compromettendo la vendita. O sono io che ragiono male ....[DOUBLEPOST=1378912762,1378912646][/DOUBLEPOST]
    si bravo dm10, fatevi mandare il testo del rogito e visto che avete già incaricato il geometra che ben conosce a questo punto il tutto, fatevi fare una consulenza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina