• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

paradox

Membro Attivo
Privato Cittadino
#1
Salve,

Chiusura porta di accesso al bagno dal corridoio, apertura porta con accesso (allo stesso) bagno dalla stanza da letto. Non credo ciò modifichi la consistenza o il classamento. A vostro avviso può essere considerato “intervento irrilevante” (ergo possiamo evitare di presentare la variazione catastale ex circolare n°2/2010 dell’agenzia del territorio?)


Grazie
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#2
Probabilmente dipende dal fatto se si tratta dell'unico servizio della casa o meno. Prima di ciò è da verificare nel Regolamento d'igiene comunale se l'apertura del bagno su una camera da letto sia consentita o meno senza la presenza di un antibagno.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#4
Non vedo quindi l'obbligatorietà di presentare una variazione catastale; considera comunqu che per una compravendita questa difformità andrà segnalata e che spesso i notai vogliono tutto perfettamente accatastato come s trovi nella realtà.
 

paradox

Membro Attivo
Privato Cittadino
#5
Non vedo quindi l'obbligatorietà di presentare una variazione catastale; considera comunqu che per una compravendita questa difformità andrà segnalata e che spesso i notai vogliono tutto perfettamente accatastato come s trovi nella realtà.
Segnalata al comune o segnalata al notaio che redige il rogito? Grazie
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#6
Segnalata nella relazione di confrmità allegata ala rogito (se prevista) o menzionata nel rogito stesso. Al Comune non interessa.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#9
Il catasto è una cosa, i titoli edilizi un'altra.
Dovrai incaricare un tecnico che verifichi a livello regionale quale titolo edilizio sia necessario sebbene la norma per questo genere di opere preveda una CILA da presentare in Comune, ma potrai evitare l'aggiornamento catastale a fine lavori.
 

paradox

Membro Attivo
Privato Cittadino
#10
Domanda da un milione di dollari: poiché la porta è già stata spostata e il comune in questione mi chiederebbe un'ammenda di 1000 euro per la comunicazione ex post, cosa succederebbe se evitassi di presentare la CILA?

Oppure, altra opzione: se la presentassi dichiarando che inizieremo i lavori in data odierna? Per spostare una porta ci vuole mezza giornata quindi (a meno che mandino i vigili dopo mezz'ora) non dovrei avere problemi di sorta. (?)
 
Ultima modifica di un moderatore:

cafelab

Moderatore
Membro dello Staff
Professionista
#11
Non credo ciò modifichi la consistenza o il classamento.
in effetti no

A vostro avviso può essere considerato “intervento irrilevante” (ergo possiamo evitare di presentare la variazione catastale ex circolare n°2/2010 dell’agenzia del territorio?)
penserei di si

Regolamento d'igiene comunale se l'apertura del bagno su una camera da letto sia consentita o meno senza la presenza di un antibagno.
@Jan80 a Roma l'antibagno non è richiesto a meno che non apri in cucina, non c'è neanche obbligo di finestra o di dimensioni minime per i servizi

Poiché io apro una porta interna ma allo stesso tempo ne chiudo un'altra, ritene che ciò non richieda la presentazione di una CILA?
certo che la richiede :)

Oppure, altra opzione: se la presentassi dichiarando che inizieremo i lavori in data odierna? Per spostare una porta ci vuole mezza giornata quindi (a meno che mandino i vigili dopo mezz'ora) non dovrei avere problemi di sorta. (?)
Posto che trovi un tecnico e una ditta compiacenti, non è che ci puoi chiedere online se puoi depositare una pratica falsa in comune :)
 

paradox

Membro Attivo
Privato Cittadino
#12
Posto che trovi un tecnico e una ditta compiacenti, non è che ci puoi chiedere online se puoi depositare una pratica falsa in comune :)[/QUOTE]

Poiché una multa di 1000 euro per una porta spostata di 30 cm mi pare assurdo, diciamo che parlo in linea generica: se qualcuno presentasse una CILA dichiarando che inizierà i lavori in data odierna in quali rischi incorrerebbe? Per spostare una porta ci vuole mezza giornata quindi (a meno che mandino i vigili dopo mezz'ora) non dovrebbe avere problemi di sorta. (?)
 

Roberto Schivardi

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
#15
posi il quesito ad un Notaio (il perito della banca la riteneva una grave difformità catastale) ma mi rispose che lo spostamento di una porta, non rappresentando una variazione dei parametri fiscali dell'appartamento, non è soggetta a denuncia
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#16
posi il quesito ad un Notaio (il perito della banca la riteneva una grave difformità catastale) ma mi rispose che lo spostamento di una porta, non rappresentando una variazione dei parametri fiscali dell'appartamento, non è soggetta a denuncia
Qui però il notaio si riferiva al Catasto..... al Comune invece andava e va presentato un titolo edilizio idoneo.
Che dire: se non presenti nulla ti ritroverai sempre e comunque una difformità che prima o poi dovrai sanare.... per il resto mi pare abbiano già risposto altri.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto