1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tagan

    tagan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti.
    Prima cosa, mi presento. Mi chiamo Antonio e sono nuovo del forum. Sono in fase di vendita e ho un bel po di ansia addosso!
    Quindi, dicevo, sto per vendere il mio monolocale a Roma per 110.000 euro ma ho un residuo di mutuo di 117.000 circa.
    Vendo perché riacquisterò subito dopo e comunque la cosa mi da un vantaggio.
    Non sto a spiegarvi come è andato il tutto, ma non c'è una agenzia di mezzo, vendo da solo al cognato di quello che abita al piano di sopra. E' nato tutto così, parlando di case.

    La mia domanda ora è:
    Come funziona il tutto con il mutuo residuo?
    Cioè, il venditore mi darà 110.000 quindi io dovrei versare altri 7.000, ma al momento del rogito, l'assegno del compratore dovrà essere intestato alla banca dove ho il mutuo? inoltre, io dovrò fare un assegno circolare alla banca con il rimanente?
    oppure al rogito io dovrò aver già estinto parzialmente il mutuo in modo che al rogito rimangano solo i 110.000 euro?

    Qual'è la versione più conveniente, quella dove ci rimetto di meno? Ho paura che estinguendo parzialmente prima del rogito, alla fine il mutuo mi costerà di più di 117.000 (al momento ho già calcolato tutto compreso le spese amminstrative e i dietemi giornalieri nel peggiore dei casi: 29gg tra ultima rata pagata e data del rogito)

    PS: ma il notaio si paga per l'estinzione del mutuo e la cancellazione dell'ipoteca? La mia banca mi ha detto di no... ma mica ne sono sicuro!

    Grazie a tutti.
    Spero mi rispondiate presto. Grazie
    Antonio
     
  2. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    La casa al momento del rogito deve essere libera da ipoteche per essere venduta, da qui devi estinguere entro la data (anche il giorno stesso) l'intero importo di mutuo che hai.

    Vai in banca fatti fare dei conteggi estintivi, poi rivolgiti ad un notaio che ti sapra spiegare bene la procedura.
    Tra l'altro hai detto che hai "venduto" casa , presumo che abbiate svolto proposta, compromesso e che sia stato tutto registrato?
    Tra l'altro ricordati che l'immobile deve avere l'attestato di prestazione energetica , in caso di sprovvista, rivolgersi ad un tecnico abilitato.
     
  3. tagan

    tagan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    No la casa è ancora mia.
    Avevo chiesto 120.000, ma mi è stata presentata proposta a 110.000 euro ma la devo ancora firmare. In questi giorni mi sto informando su varie cose, ma i tempi sono lunghi e io invece ho bisogno di risposte in breve tempo.
    Io non ho possibilità di estinguere il mutuo prima del rogito, con i soldi del compratore, posso estinguerlo e devo estinguere anche l'ipoteca per chiedere un nuovo mutuo per l'acquisto della mia nuova casa.
    io non ho 117.000 euro per estinguerlo subito.
    L'attestato di prestazione energetica ce l'ho. E' in classe F. sta sui 117 KWh/mq anno, ora l'indice preciso nn ricordo.

    Se vado da un notaio e mi presenta parcella per consulenza di qualche migliaio di euro, vado fuori con l'accuso.
    A soldi sono molto stretto. Mi ha fatto proposta a 10.000 in meno rispetto a quanto avevo chiesto!
    Mi devo fare bene i conti per vedere se posso vendere.
    Per andare bene, dovrei vendere a spese zero!

    Se posso estinguere tutto al momento del rogito allora OK, ma se devo estinguere prima del rogito..... allora è impossibile!

    Grazie.
    Antonio
     
  4. alupini

    alupini Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ti vorrei chiedere se tu ora, prima di vendere, hai i 7000 euri per estinguere parte del mutuo: se il tuo mutuo è recente, non dovresti avere penali di estinzione anticipata. Se non hai neppure quelli, non azzardarti a vendere. Il mio consiglio è quindi: estinguere ORA parzialmente di ALMENO 7000 euro il mutuo residuo. Poi ti fai fare un conteggio estintivo alla data del presunto rogito e sulla base di quel calcolo il compratore farà assegno circolare intestato alla banca che tu dovrai consegnare. Se dovesse esserci una anche minima differenza (perché nel frattempo hai pagato una rata di mutuo ed il residuo è un pelino più basso) il compratore farà un secondo assegno circolare a te.
     
    A Bagudi e Seya piace questo messaggio.
  5. tagan

    tagan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si. io al momento ho da parte 32.000 euro quindi potrei estinguere di 7000 euro.
    il mutuo è del 2006 e siccome sono passati 10 anni, non ho più penali.
    l'unica spesa sono i 116.300 del rimanente del mutuo più le spese di amministrazione.
    in dettaglio sono
    116.280 residuo
    250 spese di amministrazione e chiusura conto
    462 dietemi giornalieri calcolati in 29gg (caso peggiore)
    per un totale di 116.992

    quindi mi consigli di estinguere di 7.000 dopo il compromesso?
    Grazie.
     
  6. ita.user

    ita.user Membro Junior

    Altro Professionista
    Cavoli, del 2006 il mutuo. In pratica il monolocale l'hai strapagato ai tempi. Ci stai perdendo tantissimo.
     
  7. tagan

    tagan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    effettivamente se pensiamo che un monolocale da 40mq , nel 2006 l'ho pagato 180mila e lo rivendo ora a 110mila è da matti.
    ma allo stesso tempo, potrei comprare un'altra casa di 90mq a 125mila e le spese tra rata e altro, sarebbero inferiori a quelle che ho ora.
    se vendessi senza ricomprare sarei un pazzo!
    ma sai, quando ti sposi e metti su famiglia, 40 mq non bastano più e andare in affitto aumenterei solo le spese.
    gli affitti sono maggiori delle rate del mutuo, se affitto il mio monolocale, poi dovrei pagarci anche il 21% sopra..... meglio vendere e ricomprare.
    la cosa che mi mette ansia è come estinguere il mutuo e l'ipoteca!
     
  8. ita.user

    ita.user Membro Junior

    Altro Professionista
    Una perdita di valore pazzesca, per forza devi ricomprare, così almeno equivarrebbe ad aver preso un 90mq nel 2006 a poco più di 200k€. Se non compri sarebbe un disastro, avresti fatto decisamente meglio a restare in affitto per 10 anni.

    Per l'ipoteca non vedo problemi hai il cash a sufficienza per la parte che avanza, e sul modo migliore per procedere fatti spiegare da banca e notaio.
     
    A specialist piace questo elemento.
  9. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Perché un utente pone delle domande ed al posto di aiutarlo lo si affonda psicologicamente? Che ne sapete voi se ha pagato troppo o poco... non l'avente neppure visto l'immobile?

    Comunque, @tagan , la risposta ai tuoi quesiti è la seguente.

    1) Estingui tutto contestualmente al rogito con assegni circolari del tuo acquirente e, per la parte residua, con soldi tuoi.
    2) Chiedi alla banca a chi intestare gli assegni (questo dipende spesso dalle modalità adottate dall'istituto di credito).
    3) Con la legge Bersani non hai costi di estinzione né di Notaio. La banca, incassato il debito, rilascia un impegno scritto a cancellare l'ipoteca nei tempi più brevi. Questo documento è sufficiente ormai a tutti gli istituti di credito anche per accendere il nuovo mutuo dell'acquirente (qualora ci fosse questa necessità).

    In bocca al lupo...
     
    A alupini, Seya, Bagudi e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    in questo caso la tua banca verrà al rogito a prendersi il saldo e rilascia la quietanza. Grazie a Bersani sarà la stessa banca a fare le comunicazioni per la cancellazione dell'ipoteca e ti manderà comunicazione.
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  11. ita.user

    ita.user Membro Junior

    Altro Professionista
    Monolocale, 180k€, non c'è altro da sapere.
    Comunque non lo si sta affondando, ho detto che si sta muovendo bene.
     
  12. alupini

    alupini Membro Ordinario

    Privato Cittadino

    Forse ci dobbiamo mettere in testa che le case, così come tutti gli altri beni, sono soggetti alle leggi di mercato. In 10 anni ha perso il 35%, se si pensa che però alcuni beni non durevoli (es. l'automobile) perdono molto più valore in molto meno tempo (a parte rari casi), tanto male non è andata. In borsa il 35% si può perdere anche in meno di una settimana !

    Purtroppo il futuro non si può prevedere e nel 2006 nessuno prevedeva il crollo dei valori immobiliari, altrimenti non ci sarebbe stata la corsa all'acquisto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina