1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Flavio capanni

    Flavio capanni Membro Junior

    Privato Cittadino
    Buon giorno a tutti
    Oggi ne ho imparata una nuova.
    In data 26 maggio 2014 mio figlio ha rogitato l'acquisto di un appartamento,il primo e unico,fino ad allora era in affitto,sono seguiti poi lavori di ristrutturazione fino al 30 giugno e, dopo il trasloco, è entrato ufficialmente nell' appartamento il 3 luglio 2014.
    La residenza nel nuovo appartamento è stata presa il 30 giugno 2014.
    Oggi mi viene detto, dallo studio commercialisti che ci seguono,che per quei 34 giorni in cui era residente nell'appartamento in affitto (ripeto in affitto) e la comunicazione di residenza nel nuovo appartamento,risulta come se fosse proprietario di due residenze e quindi dovrà pagare l'IMU sull'appartamento nuovo come seconda casa,ma non solo,dovrà anche pagare 2 tasse per la raccolta immondizia.
    Ora , al di la delle solite ingiustizie Italiane che continuiamo a sopportare,mi chiedo,possibile che nessuno, agente immobiliare,notaio,associazione piccoli proprietari associazione dei consumatori prenda posizione ?
    la seconda casa prevede che ce ne sia una prima di proprietà o mi sbaglio????
    Grazie a tutti quelli che vorranno rispondere e condividere
     
  2. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    In tutta franchezza anche se all'interessato può sembrare un'angheria, il tutto mi sembra abbastanza logico.
    Come esempio cito la "raccolta immondizia" : i lavoro di ristrutturazione si può presumere abbiano prodotto una quantità di immondizia superiore alla media prodotta da una famiglia di due persone e quindi ....... perché lo stato (o il comune) non dovrebbe farsi pagare il servizio ?
    E relativamente alla "seconda casa" chi ne abbia una sfitta in cerca di inquilino cosa fa, non paga perché non produce reddito ?
    Mi sembra che soli 34 giorni di doppio pagamento dimostrino che Suo figlio ha gestito bene le cose e quindi con un costo limitato (le ristrutturazioni possono necessitare molti mesi ..... con gli stessi problemi da Lei evidenziati, ma dilatati)
     
  3. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A me sembra una grande cavolata... rivolgiti al Comune.
     
  4. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    La raccolta immondizia è fermabile solo a fronte della chiusura delle utenze (Energia Elettrica in primis) ed è a decorre dal mese successivo (ma senza energia elettrica è difficile fare lavori di ristrutturazione).
    Le tasse su una cosa ove non ci sia la residenza ...... basta leggere la Legge cosa dice.
    Cara signora Bagudi, non capisco in tutta franchezza perché un "moderatore" indirizzi su una strada senza uscita (andare in Comune) chi ha chiesto un parere pensando di trovare un esperto.
    Un vecchio adagio dice ; il medico pietoso fa incancrenire la piaga .....
     
    A nuova H&F piace questo elemento.
  5. eldic

    eldic Membro Senior

    Privato Cittadino
    io sono 7 anni che per (mezzo) appartamento, l'unico di mia proprietà, pago le tasse come seconda casa.
    non ci ho mai risieduto...
     
  6. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    non credo.... la TARI la paghi anche se l' immobile è sfitto, il contratto energia è risolto e l' immobile è sprovvisto di mobili..... non lo dico io, ma la norma istitutiva, inoltre per la TARSU la Suprema Corte aveva già dettato questa linea.......

    Smoker
     
  7. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Scusate ma ai fini dell'IMU e compagnia cantante, la prima casa mi pare che sia considerata quella in cui di dimora abitualmente...e se così fosse, va da se che quella acquistata, seppur la prima "vera" casa, per quei 34 giorni e ai fini delle imposte comunali è automaticamente la seconda....
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  8. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Questo avvalora la mia tesi che Flavio non può fare niente per non pagare. Comunque a Firenze la TARSU era possibile non pagarla togliendo gli allacciamenti di energia elettrica e gas (ne sono certo) ma valeva la pena solo per periodi abbastanza lunghi.
     
    A Bastimento piace questo elemento.
  9. Flavio capanni

    Flavio capanni Membro Junior

    Privato Cittadino
    evidentemente non mi sono espresso bene o è stata travisata la domanda
    ringrazio Gherardo5 e gli alti utenti per le risposte,ma tengo a precisare che per i lavori di ristrutturazione lo scarto prodotto (pietrisco e altro) viene smaltito in discariche autorizzate e PAGATO a parte,la comune raccolta immondizia non centra nulla,centra l'ottusità di un anonimo dipendente comunale che trincerandosi dietro alla solita frase "io non ci posso fare niente"applica regole che sono discutibili,come ad esempio la disdetta dell'appartamento in affitto fatta il7 luglio (con accordo con la proprietà) e quindi già nella seconda metà dell'anno e la residenza del nuovo fatta il 30 giugno quindi ancora nella prima metà,questi sette giorni accavallati hanno comportato il pagamento dell'anno completo per l'appartamento in affitto e il pagamento dell'anno completo per il nuovo appartamento è chiaro che se sono in un appartamento non posso essere nell'altro,tra l'altro non di mia proprietà e disdettato dall'affitto,ma questo era una delle anomalie,la prima era l'assurda pretesa di dover pagare la tassa IMU come SECONDA casa quando NON POSSIEDO LA PRIMA, essendo una tassa sulla PROPRIETA' se non c'è proprietà non si dovrebbe pagare,ma in Italia non è così
     
  10. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Caro Flavio, Lei mischia concetti ed interlocutori diversi tirando fuori nuovi aspetti prima non presenti.
    A mio parere la tassa (anche se non è una tassa) sulla "spazzatura", così si chiama a Firenze, è una "tassa" mensilizzata, per cui la si paga per i mesi in cui si è goduto del servizio, ovvero si è potuto godere del servizio, anche se poi non lo si è fatto.
    Che pietrisco e altro siano stati pagati a parte è ininfluente perché oltre al pietrisco la presenza di operai in casa ha prodotto "spazzatura" oltre a quanto gestito (e pagato) ad hoc essendoci in atto un cantiere.
    Sulla prima o seconda casa vada a guardarsi la legge ed anche quanto ha scritto alessandro66 poco sopra di Lei.
    Se poi ne vogliamo fare, anzi Lei ne vuole fare, una contestazione alle "istituzioni" allora prosegua da solo questa battaglia ma ritengo inutile che Lei cerchi conforto in chi nell'ambito delle istituzioni ha deciso di viverci.
    Lei non sta cercando di capire come comportarsi nel rispetto dei regolamenti vigenti (spirito di questo Forum), Lei sta portando avanti una battaglia contro i regolamenti vigenti.
    Vada pure avanti ma ..... senza chiedere consigli: non Le servono !
     
    A nuova H&F piace questo elemento.
  11. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Prima di tutto, sul Forum ci diamo tutti del tu.

    La mia risposta relativa alla "cavolata" la sottoscrivo, perchè a volte contestare le istituzioni quando hanno regole assurde e sempre a sfavore del cittadino può fare solo bene per poter migliorare (e c'è tanto spazio per migliorare...)

    Lo spirito di questo forum comunque è quello che gli utenti possono chiedere consigli tranquillamente e altrettanto tranquillamente esporre i propri pareri, purchè in modo educato e rispettoso, cosa che, mi sembra, Flavio abbia fatto.
     
  12. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Bene, consigliamogli allora di andare in Comune e tornare più in****ato di prima (e ugualmente a torto). Non credo sia la soluzione migliore.

    PS
    Contestare le istituzioni : Quali ? La legge dello stato ?
    Quali regole assurde ?
    Se avesse chiesto la nuova residenza 34 giorni prima non avrebbe avuto problemi (ed avendola acquistata come prima casa, avrebbe anche dovuto farlo 34 giorni prima).
    Gli consigli quindi di contestare che, avendo sbagliato, ha speso di più ?

    E' giusto che lo spirito del Forum è chiedere consigli ma è sbagliato rispondere che hanno ragione se invece hanno torto.
     
  13. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Calma e gesso a tutti, e moderazione. Quasi tutti avete un po di ragione ed un po di torto.
    Mi pare che ad essere inquestione sono la IMU e la TARI.
    Sul piano del regolamento, per la prima il legislatore ha eliminato il concetto di prima casa, ed ha introdotto quello di "abitazione". Va da se che se la residenzafamiliare era nella casa di affitto, la casa di proprietà diventa "altri fabbricati". Questa imposta però si calcola per mesi di possesso e non per tutto l'anno.
    Adesso parliamo di Tari: qui convengo che i regolamenti comunali presentano dei veri e propri arbitrii. Intanto è presentata come tassa sui servizi divisibili, e non come imposta, dovrebbe quindi essere commisurata ai servizi resi ed usufruiti. Di fatto é una imposta che devi pagare anche se non utilizzi il servizio.
    Poi vengono le regole particolari dei vari comuni. E qui ti trovi di tutto: esempio diFlavio, se periodo》 6 mesi paghi tutto l'anno, a milano si va abimestri posticipati per cui i calcoli decorrono sembre dal terzo mese dalla comunicazione, (gia piu comprensibile).
    In localita turistiche poi si applicano alle seconde case lemedesime tariffe dei residenti, se non più gravose, oppure si assume d'ufficio un nr di residenti proporzionale alla superficie, indipendentemente dallo stato di famiglia, me tre i residenti pagano in funzione del nucleo famigliare.
    Corretto conoscere e far riferimento al regolamento, ma anche altrettanto giustificato far pervenire ai comuni le lamentele giustificate. Almeno Flavio o il figlio rimane elettore dello stesso comu e, magari sarà preso in considerazione.
    Piu triste la situazione secondE case in luoghi di vacanze. Quelle sono vacche da mungere, che coprono icostianche per i residentiscusate gli errori di scrittura, al diavolo le tastiere dei tablet
     
    A andrea boschini e Bagudi piace questo messaggio.
  14. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ciao Smoker, non conosco le pronunce della Cassazione, ma nei comuni in cui opero, previa presentazione della chiusura di tutte le utenze e trasferimento della residenza, non viene richiesto il pagamento dell'imposta dei rifiuti.

    Ci sono due ambiti di applicazione delle imposte sulla casa.

    Un ambito è quello che distingue tra "prima casa" e "seconda casa"
    Un altro è quello che distingue tra "abitazione principale" ed "abitazione secondaria"

    Al concetto di prima casa si legano le imposte sull'acquisto e l'imposta sostitutiva per il mutuo

    Al concetto di abitazione principale si lega l'IMU, l'eventuale IRPEF, le detrazioni sugli interessi passivi...[DOUBLEPOST=1413543555,1413543255][/DOUBLEPOST]
    Veramente ne sarebbero bastati... diciamo 15/16.
     
  15. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    certamente perchè motivi con l' effetto e non con la causa...... nei Comuni in cui operi, previo regolamento, gli stessi enti, nei limiti previsti dalla norma istitutiva della IUC, hanno sicuramente previsto esenzioni dalla tassa sopra indicata, qualora però questa esenzione non fosse prevista per legge e per giurisprudenza consolidata sulla TARSU la tassa è dovuta...quindi dire ho l' immobile senza corrente e vuoto non basta a far venire meno il presupposto impositivo...... per quando riguarda l' esenzione IMU sull' abitazione principale è necessaria avere anche la residenza anagrafica, sempre che la categoria castale non sia A1 A8 A9......

    Smoker
     
  16. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Hai detto una tristissima verità: chi ha una seconda casa in luoghi di vacanze pare che debba espiare una colpa: l'IMU è pari a 3 volte la vecchia ICI e poi al Comune devi pure pagare la tassa di soggiorno:disappunto:.
    Io sono costretta a vendere la mia, con tutto il dispiacere che comporta (era della mia famiglia da lunghissima data:triste:).[DOUBLEPOST=1413581367,1413581125][/DOUBLEPOST]
    Ma infatti, non capisco certe risposte di alcuni forumisti:pollice_verso:: se la residenza prima era in un immobile in affitto, non c'era proprietà e l'IMU è una tassa che va pagata esclusivamente dai proprietari!
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  17. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ma il comune come lo scopre ? Quale è la procedura per comunicarglielo ?
    Come detto sopra anche da altri, Flavio ha omesso di trasferire la sua residenza nella casa subito dopo averla acquistata e quindi non ha detto che tale appartamento aveva diritto al trattamento fiscale delle "prime case"; e queste cose non si possono fare retroattivamente (il comune ha diritto di andare a verificare)
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  18. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Talvolta pur essendo italiano mi stupisco della ratio latina.
    Esiste una legge, chiara e logica ma l'acquirente non la segue per sua convenienza (compro casa che mi piace, la ristrutturo, dopo cambio residenza).Quando si trova di fronte al problema attribuisce le colpe a tutti tranne che a se stesso per un problema di qualche euro.Siamo sempre i soliti latini, coi ns. pregi e difetti: Se prendiamo una multa con auto in doppia fila rincorriamo il vigile per farcela cancellare con le scuse più assurde.
     
    A alessandro66 e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  19. Gherardo5

    Gherardo5 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Concordo al 101% !
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  20. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Questa storia delle utenze scollegate è una favola metropolitana. Quale migliore dimostrazione che l'appartamento è vuoto se hai contratto enel ma non consumi ed esibisci le bollette?
    Vabbè che siamo maccheronici ma esiste una distinzione tra tasse ed imposte.
    Il guaio è che la totalità della gente che si lamenta dell'aumento delle tasse non sa realmente neppure cosa siano.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 18 Ottobre 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina