1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. piero castagner

    piero castagner Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Cari Colleghi,
    sulla lotta all'esercizio abusivo della ns. professione sono stati spesi, anzi meglio SCIALACQUATI fiumi di parole, dispersi in un mare di menefreghismo da parte delle istituzioni competenti e di omertá da parte di molti operatori immobiliari, mediatori compresi!

    Oggi, navigando sul sito web della "Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da Ballo e di Spettacolo" meglio conosciuta con l'acronimo "SILB", ho notato che la stessa ha istituito una SEZIONE ABUSIVISMO: http://www.silb.it/Abusivismo.html

    in detta sezione, qualsiasi utente ha la possibilitá di segnalare (anche caricando nel sistema dei semplici files di carattere probatorio) le attivitá illecite di organizzazioni irregolari nel settore dell'intrattenimento.

    Ora io mi chiedo, perché uno strumento simile non possa essere utilizzato anche nell' ambito della mediazione immobiliare?!

    Ritengo che qualora vi fosse uno strumento intuitivo, semplice ed immediato da utilizzare grazie al quale venisse garantita la privacy di chi effettua la segnalazione, molti di noi agirebbero istantaneamente senza timori di ritorsioni.

    Le istituzioni ci chiedono PROVE per agire?

    Oggigiorno la tecnologia (social network e portali in genere, foto dgt, email, etc) possono fornirci le PROVE che fino a qualche anno fa' non avremmo reperito facilmente, evitando un'accusa per violazione della privacy!

    Resta inteso che tutto ciò dovrebbe essere organizzato e gestito da una commissione interna delle varie Federazioni rappresentative di categoria che si occupino di ricevere ed esaminare le segnalazioni per poi inoltrarle alle autoritá.

    Oppure... Potremmo iniziare noi, all'interno di questa grande comunitá chiamata Immobilio!

    Vi ringrazio per l'attenzione.
     
    A panzer, Flavio CAVALLERI, La Capanna e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Purtroppo il discorso sugli abusivi è stato affrontato e lo sarà ancora a lungo. Come già detto in altre discussioni è molto difficile dimostrare, se non nei casi di cui andrò a scrivere tra poco, che si sta esercitando abusivamente la professione. Prendiamo, ad esempio, un notaio. A questo sig. notaio, mentre legge le carte relative ad una successione ereditaria, viene chiesto se per caso conosce qualcuno interessato a comprare la vecchia casa della zia da poco defunta. Risponde di si, da il numero di un suo conoscente all'erede e questi, dopo un po', si accordano e vendono il bene. Lo stesso notaio di cui sopra stipula l'atto di compravendita e stavolta richiede una parcella di 2.000 € superiore. Ha esercitato abusivamente la professione? Forse. E' dimostrabile? No.
    Quei casi, invece, per cui possa essere dimostrabile un esercizio abusivo sono sempre di coloro che vogliono lavorare, non arrotondare un già congruo compenso, che girano in giacca e cravatta tutti i giorni, col caldo e col freddo e che, assai spesso, sono retribuiti una miseria dai grandi marchi che li assumono. Sarebbe giusto prendercela con loro?
    Forse, prima ancora di iniziare a muoverci per far cessare questo fenomeno dilagante, potremmo muoverci per cercare di "regolamentare" coloro che vogliono lavorare ma che sono agli inizi e non sanno nulla di questo lavoro. Dopotutto anche qui, immagino, ci saranno persone che, prima di iscriversi al corso e affrontare l'esame, hanno detto "iniziamo a vedere di che si tratta e se è un lavoro per cui sono portato...dopotutto non è che sarò stipendiato...e se poi non facesse per me?". ovviamente non dico che si debba liberalizzare la professione...semplicemente di dare la possibilità a chi vuol cominciare di poter svolgere questa attività, ovviamente presso un professionista riconosciuto, per un periodo di tempo stabilito oltre il quale dovrà obbligatoriamente iscriversi all'ex.ruolo per continuare ad esercitare.
     
    A sarda81 piace questo elemento.
  3. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Le associazioni hanno istituito (credo anche fimaa, su fiaip sono abbastanza sicuro :p) un servizio di segnalazione dove poi, una volta ricevuta la denuncia è l'associazione stessa a provvedere a inoltrarla agli uffici competenti.

    Ciò per evitare ritorsioni personali che ci sono state (bombe finte nei negozi, percosse querele, e altro..) in passato.

    Chiaro che la segnalazione deve esser circostanziata e non "quello mi pare faccia l'abusivo", per ovvie ragioni.

    Provate a chiedere in giro quante segnalazioni vengono fatte? ;)

    Poi provate a chiedere quante di queste sfociano in interventi?

    Da noi c'è un agenzia completamente abusiva (le riviste non gli fanno nemmeno pubblicare gli annunci) da anni, denunciata più volte, nella quale il "titolare" si dice abbia addirittura percosso o "sequestrato" clienti (ambasciator non porta pena) aperta e funzionante da tempo... signori, la vera lotta all'abusivismo la si fa creando un corpo di categoria... vedi se alla NAR ci sono abusivi nel cicuito mls e vedi se un abusivo ha i mezzi per esser considerato dal mercato, la...
     
  4. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quali doveri, responsabilità e possibilità potrebbe/dovrebbe avere questo corpo di categoria? E chi dovrebbe comporlo? Ma soprattutto: in che modo potrebbe poi agire per far cessare un'attività abusiva?
     
  5. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Semplice(a dirsi): creando valore aggiunto vero e percepibile.

    Fin quando non ci sarà molta differenza tra affidarsi a un abusivo e a un agente (si intende sia a livello di percezione e purtroppo a volte anche a livello di servizio) non cesserà abusivismo.

    Inoltre, ricordo, che la direzione presa dai fatti e dagli eventi è contraria alla tutela di categoria, ma invece alla apertura e alla liberalizzazione.

    Quindi, temo sia inutile continuare a rimpiangere controlli e sanzioni che di fatto non sono mai state efficaci (e non per colpa nostra)...

    Semplificando molto, se noi fossimo come la nar, l'abusivismo ci farebbe molto meno danno, perchè se sei nei circuiti mls esisti, altrimenti no... ;) (chiaro che è semplificato molto, la via non percorribile in tempi brevi in italia, ma andare in quella direzione è l'unica vera cura all'abusivismo, viceversa, l'abusivismo selvaggio diventerà regolare ;)... io preferisco avere un valore aggiunto vero, come categoria, che a quel punto, insieme, possiamo proteggere da individui con comportamenti non condivisibili... oggi, nessuno di noi è tutelato in nulla... di fatto.
     
    A piero castagner e Carlo Garbuio piace questo messaggio.
  6. GuglielmoP

    GuglielmoP Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Allora perchè non invertire il discorso? Invece che cercare di colpire gli abusivi non ci si muove per far si che la gente possa cogliere al volo la differenza tra un agente ed un abusivo? Portiamo a livello di laurea la nostra formazione...fatto questo sarebbe assai più semplice eliminare (brutta parola lo so) il problema degli abusivi (ed anche farci percepire quali professionisti piuttosto che impomatati venditori porta a porta )
     
  7. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non basta, è sicuramente utile, ma non basta, è una cosa che da valore vero, ma non crea corpo, affatto, il mondo è pieno di laureati cialtroni o disonesti o poco corretti o comunque con modi di operare discutibili.
    La formazione è una delle cose che da valore, ma il vero valore percepibile ha connotati pratici, torniamo all'esempio del NAR.

    IN america devi esser nei circuiti mls, spesso i privati per entrarci devono PAGARE un agente.

    IN america se fai qualcosa di scorretto contro un collega puoi venir estromesso dai circuiti mls (e muori).

    (non è tutto perfetto, ma si fa per chiarire il concetto di "categoria" di "sistema categoria")

    Questo esser "corpo" questo fare"sistema" taglia fuori di fatto storture, senza bisogno di leggi protezionistiche oramai destinate a scomparire...

    In america il circuito degli agenti (realtors ecc.) è un circuito efficiente e affidarsi a un agente fa davvero la differenza (di sicuro è percepito come tale), al punto che quando un agente delude se ne prende un altro, non si fa da soli.

    Questo è valore concreto, e in america non sono più preparati di noi per definizione, sono semmai più "sul pezzo", perchè possono concentrarsi sulla promozioen e vendita e erogazione di servizi qualificati senza preoccuparsi di burocrazie e buchi normativi o leggi fatte da gente tipo bersani...

    Il prestigio non lo fa solo la quantità di cose che conosci, per un cliente se sei uno che si intende di tutto e ha una forte cultura ma non gli vendi/affitti casa sei un inutile figura, un inutile doppione.

    Il cliente deve percepire che dare l'affare in gestione ad un agente fa la differenza e questo passa si dal miglioramento personale, ma anche e anzi, sopratutto, da quello della categoria come insieme.
    Senza questo saremo sempre degli "abusivi ripuliti" (passami il termine) per il cliente.

    Paradossalmente, gli abusivi SONO quasi una categoria... noi no.
     
    A Tobia piace questo elemento.
  8. Wollonzo

    Wollonzo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ...voglia di andar via dall'Italia ti prego lasciami dormire questa notte.
     
  9. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Tre anni or sono, credo, andai personalmente dai finanzieri per segnalare che un abusivo, conosciuto da tutti in questa cittadina e altrove, aveva venduto un appartameto, che avevo anch'io, a dei clienti che aveva visto entrare nel mio ufficio. I finanziari presero la segnalazione e ne approfittarono per farmi domande circa altri personaggi che sono sfacciatamente ed apertamente abusivi. Volete sapere com'è finita? io mi son presa una denuncia penale per diffamazione da parte di un abusivo che evidentemente è stato informato circa la mia identità da chi non avrebbe dovuto,però ha preso ,dice, la P.I. e collabora con un'agenzia; si è messo in regola!
    Tutti gli altri, compreso quello per il quale espressamente andai, continuano tranquillamente a lavorare e nessuno li ha mai disturbati...
     
    A Antonello, andrea boschini, ludovica83 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :ok:
    Semplice e chiaro

    Una legge serve ma non migliora la percezione del servizio professionale, questo è compito della singola persona che con il suo comportamento diventa professionista :fico:
    Il titolo di studio serve ma non migliora la percezione di un servizio, alla teoria bisogna far seguire l'applicazione, la pratica, le capacità quindi di risolvere meglio i problemi grazie alle nozioni e metodi acquisiti ;)
    Le segnalazioni servono ma non migliorano la percezione del servizio professionale ma, visto che siamo in Italia, peggiorano i rapporti sociali :pollice_verso:

    Tutto parte dal singolo, dalla persona, da ognuno di noi che deve impegnarsi con responsabilità nel miglioramento continuo e sempre più approfondito.
    Il bello è che si può fare ora :stretta_di_mano: ... e siamo già in ritardo da anni :innocente:
     
    A La Capanna e piero castagner piace questo messaggio.
  11. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Esatto, in italia chi denuncia è normalmente malvisto quando non addirittura punito, per questo le associazioni hanno creato il meccanismo di protezione, denunciando come associazione, ma ciò è possibile solo grazie a un protocollo di intesa, perchè le denunce devono sempre avere un referente fisico.

    Comunque, nonostatne questi accorgimenti, nulla di fatto.

    Ecco perchè rimane solo una opzione concreta... smetter di aspettarsi qualcosa dall'alto e creare insieme qualcosa, per farlo si deve passare da una crescita di consapevolezza del problema, perchè molti ancora oggi pensano che l'agente immobiliare sia una attività che non è influenzata da fattori esterni, cioè una attività che puoi fare da solo fregandoti in eterno dei colleghi... ciò è falso.
     
    A La Capanna piace questo elemento.
  12. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    La'...caro Ponzy, come ben sai l'abusivismo e' considerato REATO FEDERALE...che equivale alla GALERA !!!!
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  13. Ponz

    Ponz Membro Storico

    Agente Immobiliare
    E là non ce n'è bisogno. Tra l'altro la anche se fai certe cosette sei fuori dal giro, qua se le denunci sei un denigratore o ti becchi una querela :p (comunque anche qua si fa terra bruciata)
     
    A andrea boschini piace questo elemento.
  14. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Considerando la lentezza e l'impegno della giustizia solo in determinati ambiti... non ha senso... nemmeno iniziare... è solo una spesa di soldi perchè poi finisci ad essere tu a doverti far assistere (sei nel giusto... e vieni accusato tu...)
    Ci sono sempre scappatoie per i furbi... :pollice_verso:

    A volte però c'è qualche bella soddisfazione... :innocente: :innocente:
    Con la fame di riscossione tasse che c'è... l'agenzia delle entrate...
    è l'unica che si attiva subito!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina