• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Framel

Membro Junior
Privato Cittadino
Dopo parecchio tempo dall'aver messo in vendita casa, dopo aver ricevuto una proposta andata male per mancata erogazione del mutuo (a loro) abbiamo ricevuto una nuova proposta.
Prezzo: 15mila euro meno del prezzo pattuito
Tempi: tre mesi da oggi per il rogito e il mese dopo chiavi in mano.
Suggerimento a noi.. "andate in affitto".
Sbaglierò, ma ho sempre pensato che, se io son senza casa, se io compro la tua casa e non so dove andare, io vado in affitto nel frattemp, non tu.
Soprattutto visto che noi siamo in 5 e loro in due.
A primo impatto decidiamo molto, ma molto, a malincuore di rifiutare.
Ci dicono che sono disposti ad alzare l'offerta e "concederci" un mese in più.
Dopo esserci fatti mille scrupoli decidiamo quasi di accettare ma oggi girando per agenzie, ci accorgiamo che nessuno ci fa fare una proposta per una nuova casa, senza che ci sia il rogito della nostra o almeno l'ok del loro mutuo.
A questo punto ritengo che vendere sarebbe per noi un azzardo.
In banca ci dicono che l'ok del loro mutuo arriverebbe ad andare bene a dicembre.
A quel punto noi dovremmo cercare ancora casa, chiedere il nostro mutuo ma dopo pochi giorni dovremmo uscire di casa.
Per andar dove??? Per far le cose di corsa per loro rischiamo di trovarci in strada noi.
A me sembra un vero azzardo. Voi cosa ne pensate?
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Dopo parecchio tempo dall'aver messo in vendita casa, dopo aver ricevuto una proposta andata male per mancata erogazione del mutuo (a loro) abbiamo ricevuto una nuova proposta.
Prezzo: 15mila euro meno del prezzo pattuito
Tempi: tre mesi da oggi per il rogito e il mese dopo chiavi in mano.
Suggerimento a noi.. "andate in affitto".
Sbaglierò, ma ho sempre pensato che, se io son senza casa, se io compro la tua casa e non so dove andare, io vado in affitto nel frattemp, non tu.
Soprattutto visto che noi siamo in 5 e loro in due.
A primo impatto decidiamo molto, ma molto, a malincuore di rifiutare.
Ci dicono che sono disposti ad alzare l'offerta e "concederci" un mese in più.
Dopo esserci fatti mille scrupoli decidiamo quasi di accettare ma oggi girando per agenzie, ci accorgiamo che nessuno ci fa fare una proposta per una nuova casa, senza che ci sia il rogito della nostra o almeno l'ok del loro mutuo.
A questo punto ritengo che vendere sarebbe per noi un azzardo.
In banca ci dicono che l'ok del loro mutuo arriverebbe ad andare bene a dicembre.
A quel punto noi dovremmo cercare ancora casa, chiedere il nostro mutuo ma dopo pochi giorni dovremmo uscire di casa.
Per andar dove??? Per far le cose di corsa per loro rischiamo di trovarci in strada noi.
A me sembra un vero azzardo. Voi cosa ne pensate?
...che di certo, c’e’ solo che se non vendi, non andrete da nessuna parte.
A meno che non potete comperare senza prima vendere.

Prima vendere e poi comperare e’ la strada piu’ corretta da seguire se volete cambiare casa, senza crearvi danno.

Con i soldi del ricavo potrete andare a comperare.
Senza soldi invece no.

Il cliente che non ha casa e secondo te dovrebbe andare in affitto, in attesa che tu liberi la tua, avrebbe da pagare sia il mutuo che l’affitto.

Da qui nasce, la proposta dei vostri proponenti, di consegna differita al rogito di trenta giorni.
Data in cui arrivera’ la loro Prima rata di mutuo.

Fossi in te, non lascerei scappare un cliente acquirente, che alza la proposta e allunga ancora i tempi di consegna.

Segno evidente che la casa gli interessa parecchio.

Non abbiate paura.
Coi soldi in mano potrete fare buoni affari.
 

Framel

Membro Junior
Privato Cittadino
Hai ragione, ma con i soldi che prenderemo, pagheremo a malapena il mutuo ancora aperto.
Quindi credimi, di buoni affari noi non ne faremo. Vendiamo, purtroppo, questa casa per disperazione.
Per cui a mio parere restiamo con tempi troppo stretti.
Cosa possiamo fare tra gennaio e febbraio con un mutuo da chiedere nostro e una casa da liberare? Dove andremo nel frattempo?
Mi sembra una strada senza uscita. Se ci avessero lasciato almeno fino ad aprile come tempo massimo avrei di sicuro accettato
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
@Framel però mettiti nei panni anche dell'acquirente: lui dovrebbe rogitare e pagare appunto sia mutuo che affitto senza alcuna garanzia che poi tu e la tua famiglia liberiate l'immobile nei tempi stabiliti (magari non è questo il caso, ma l'acquirente non può saperlo e la legge sebbene lo tuteli ha tempi biblici per l'attuazione).
Purtroppo si accollerebbe troppi rischi senza godere da subito il suo acquisto.
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Di norma si consegnano le chiavi al rogito, poi ogni altra dilazione nei tempi è contrattabile e dipende da quanto sia disponibile una delle parti.
Io onestemante, sebbene capisca il tuo problema, se fossi l'acquirente vorrei le chiavi al rogito.

Da quello che ho capito, vincolare la tua proposta di acquisto alla buona riuscita della vendita dell'attuale tua proprietà, non è stata presa in considerazione, giusto?
 

Framel

Membro Junior
Privato Cittadino
Giusto. Eravamo già pronti con la proposta per una nuova casa ma l'altra agenzia non ha voluto
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Non ha voluto perché a tanti venditori non piacciono queste sospensive (oltre a non piacere a tanti Agenti Immobiliari che è facile si ritrovino a lavorare per poi non ricevere alcun compenso).
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Sbaglierò, ma ho sempre pensato che, se io son senza casa, se io compro la tua casa e non so dove andare, io vado in affitto nel frattemp, non tu.
Soprattutto visto che noi siamo in 5 e loro in due.
Non importa se è giusto o sbagliato o quello che pensi tu.
In questo momento hai scarso potere contrattuale, perciò vendi l'appartamento e comprane un altro solo quando avrai incassato.
Nel frattempo vai a vivere in affitto come ti hanno saggiamente consigliato, oppure a casa di parenti, amici o in residence, albergo, etc.
 

Framel

Membro Junior
Privato Cittadino
Se avessi la possibilità di farlo lo farei. Abbiamo due bambini e non abbiamo parenti. Non posso andare a casa di nessuno.
Un residence dove vivo io arriva a costare 3000/4000euro al mese e non saprei nemmeno dove lasciare mobili e tutto il resto.
Motivo per cui se non arriviamo ad un accordo saremo costretti a rifiutare la proposta
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Se ci avessero lasciato almeno fino ad aprile come tempo massimo avrei di sicuro accettato
Restate dentro fino a maggio e pagherete l’affitto all’acquirente che intanto sara’ divenuto proprietario.

Se il proponente acconsente alla consegna differita al rogito significa che la casa gli interessa.
Quindi e’ solo questione di tempo e di soldi.
Questioni risolvibili tutte.

Se vendete per disperazione avete la soluzione davanti al vostro naso.

Che aspettate a vendere la carrozza..?
 

bit100

Membro Attivo
Amm.re Condominio
Io mi farei dare garanzie che gli acquirenti abbiano il mutuo non accetterei mai proposte con sospensive che in Questo caso e (voi avete già un esperienza negativa) facciano correre il venditore o peggio gli facciano perdere tempo. Io visto che pare siano così interessati accetterei solo senza sospensiva e con minimo un 45% al preliminare fatto in tempi molto stretti Con quello andrei a cercare casa e farei una proposta.
 

Slartibartfast

Oggi è il mio Compleanno!
Agente Immobiliare
Se vendete per disperazione vendete e basta! Magari la prossima proposta che ti arriva non vi consente nemmeno di chiudere il mutuo residuo. Passate qualche tempo in affitto e poi, se è il caso, comprate. Non è obbligatorio essere proprietario di casa, tantomeno se dopo aver venduto vi ritrovate senza soldi e dovete rifinanziare tutto.
 

specialist

Membro Senior
Privato Cittadino
Se vendete per disperazione vendete e basta! Magari la prossima proposta che ti arriva non vi consente nemmeno di chiudere il mutuo residuo. Passate qualche tempo in affitto e poi, se è il caso, comprate. Non è obbligatorio essere proprietario di casa, tantomeno se dopo aver venduto vi ritrovate senza soldi e dovete rifinanziare tutto.
E' grottesco, ma viviamo in una società in cui non acquistare casa sembra quasi un'onta.
 

eraora

Membro Attivo
Privato Cittadino
Il qe sta per finire,prevedo che i tassi aumenteranno.Non conosco il motivo per il quale tua sia disperato,ma a breve il costo dei soldi aumenterà e credo che il prezzo delle case scenderà.Potresti stare in affitto per un po' e valutare come muoversi con calma.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, vorrei un vostro parere. Stiamo acquistando un appartamento che alla visura ipotecaria risulta avere un preliminare di vendita con una terza persona. A detta del priprietario dell'immobile, si tratta di un rogito fallito poichè l'acquirente si è presentato con un assegno di 10000 euro in meno a quanto pattuito nel preliminare. Ora posso acquistare senza correre alcun rischio?
Carlo Garbuio ha scritto sul profilo di Zagonara Emanuele.
Ciao, sono agente immobiliare e sono di Treviso e abito a 25/30 km dalla zona da te indicata. Sono disponibile a valutare, via mail info@meridiana21.it, le questioni che intendi risolvere per i tuoi immobili
ciao
Alto