1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    A causa di un vizio (alla fine risultato comunque sanabile) venuto fuori nella fase preliminare del rogito, il notaio ha bloccato il tutto.
    La data del rogito non è stata rispettata dal venditore che, tra l'altro, non mi ha fatto sapere niente su quando rimandare il tutto inoltre il termine indicato sul rogito è perentorio e non credo che questo non implichi nulla.
    Il problema è che a causa di ciò io sto avendo una serie di problemi (ferie saltate, mobili acquistati per cui dovro' pagare un deposito, i mobili della casa dove sto adesso che ho venduto perchè non adattabili nella nuova casa e molti molti altri....).
    Il venditore non vuole scendere di prezzo . C'è una qualche legge che mi tutela?
     
  2. Abakab

    Abakab Ospite

    No se non agendo legalmente, facendo valere l'inadempienza contrattuale del venditore ed eventuali danni economici subiti.
    Auguri per il tuo compleanno . .e non solo!:fiore:
     
  3. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    grazie per gli auguri!!!
    Il venditore si sta facendo tutelare dall'agente immobiliare, hanno fatto fronte comune, alla faccia dell'imparzialità e l'agente (che ha già intascato la provvigione 1 anno fa) dice che anche se sul compromesso c'è scritto che il termine è perentorio io devo concedergli il tempo necessario per mettere a posto le cose dato che la colpa è mia (così mi dicono i due signori) dato che potevo comprare la casa col vizio.... cosa che non avrei mai fatto e comunque il notaio ha bloccato tutto. La realtà è che il compromesso è stato fatto 1 anno fa quindi il tempo per mettere a posto le cose l'hanno avuto anche se insistono sulla strada della loro buona fede (dicono che non lo sapevano ma ci sono prove che dimostrano il contrario).
    Dato che prima del rogito io non ho ricevuto nessuna comunicazione ho diffidato il venditore ad apparire dal notaio comunque, pena la risoluzione del contratto e si sono presentati. Ora si cerca un punto di incontro, non credo che riescano a darmi la casa prima di 2 mesi....ma il prezzo per loro non si tocca. se rescindessi il contratto, che possibilità avrei di vincere la causa?
     
  4. Abakab

    Abakab Ospite

    Il termine perentorio non prevede replica o rimedio proprio riferito alla scadenza della data che deve essere quella definitiva!
    :shock: .. no comment!
    Valuta tu se è il caso di aspettare o muoverti legalmente dove, secondo me, avresti alte probabilità di successo ... potresti nel frattempo consultare un avvocato e muoverti di conseguenza.
     
    A H&F piace questo elemento.
  5. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il termine perentorio non è rinnovabile: L'adempienza è scattata e si hanno diritti. L'avvocato dovrebbe essere la soluzione, ma non ho stima degli avvocati.
     
  6. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Attivo

    Altro Professionista
    In via generale, salvo vedere il contenuto del compromesso e gli altri doc. esplicativi, lei deve decidere cosa fare ovvero attendere la regolarizzazione e procedere al rogito oppure contestare l'inadempimento. Non è necessario ricorrere al giudice potendo continuare una trattativa con la parte inadempiente, ovviamente in caso di mancato accordo dovrà far valutare il da farsi avvalendosi di un avvocato esperto del diritto immobiliare... nella sua città ve ne saranno certamente.
    Lasci stare i commenti dei tuttologi e si rivolga solo ai professionisti.
     
  7. Ange_lica

    Ange_lica Membro Junior

    Privato Cittadino
    una domanda: qualora il venditore riuscisse a sanare in qualsiasi momento dalla data del rogito che era 2 settimane fa (ad es, in un mese o due) sarei comunque io ad averne di problemi. Ad es: ormai sto finendo le ferie che avevo lasciato, a partire dalla data del rogito, per ristrutturare e traslocare (ho rinunciato alle vacanze per poter avere più giorni possibili a disposizione e ora sono a casa a ... non fare nulla).
    E questo è solo uno dei tanti disguidi causati anche perchè, avevano solo da darsi un andi prima e non aspettare settembre per sanare il vizio.
    Ora, la mia domanda è: posso chiedere io di posticipare la data di rogito a fine marzo quando potrò nuovamente, tra l'altro, usufruire di nuove ferie?
     
  8. Abakab

    Abakab Ospite

    Il termine perentorio, ormai scaduto 2 settimane fa, pone il venditore nella situazione di inadempienza contrattuale .. le ragioni sono tue.
    Se lo ritieni opportuno puoi farlo, in accordo con la parte venditrice e in forma scritta.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina