1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. SergioBru

    SergioBru Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera,
    espongo di seguito la mia domanda, sperando ci sia qualcuno che possa aiutarmi a far chiarezza in questa situazione e suggerirmi come procedere:

    Ho acquistato un appartamento e box di pertinenza, acquistato illo tempore dal venditore presso la ditta costruttrice, godendo delle agevolazioni fiscali (detrazione IRPEF al 50% per 10 anni) sancite dal decreto legge n.83 del 2012.

    Ho letto che tali agevolazioni, - in caso di trasferimento dell'immobile - spettano all'acquirente persona fisica dell'unità immobiliare, salvo diversi accordi tra le parti eventualmente riportate in atto di compravendita.

    Considerando che nell'atto non abbiamo riportato alcun accordo/riferimento a tali detrazioni,ho la possibilità di detrarre io in qualità di nuovo acquirente la quota "residua" di detrazioni?
    ( Data di primo acquisto 2013, data mio atto 2016, mi risulterebbero ancora 6 o 7 rate da portare in detrazione al 50% del costo di costruzione dell'opera)

    Se la risposta è affermativa, qual è la documentazione che l'agenzia delle entrate potrebbe richiedermi durante un controllo?

    Tale documentazione devo richiederla al proprietario o mi basta avere copia dell'atto di acquisto del box?
    C'è da tenere in considerazione che io al momento non dispongo delle ricevute di pagamento/bonifico effettuate alla società costruttrice dell'autorimessa, ma solo documentazione di avvenuto acquisto del box e quindi pagamenti destinati al primo proprietario.

    Ringrazio tutti per l'attenzione e particolarmente a chi mi potrà dare informazioni utili a riguardo!

    Saluti
     
  2. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Senza la documentazione non puoi detrarle, devi richiederla al proprietario.
    Anche perché in caso di controllo è proprio questa documentazione che devi fornire.
     
    A CheCasa! e Rosa1968 piace questo messaggio.
  3. SergioBru

    SergioBru Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie
    ma non avendo acquistato da ditta costruttrice, bendì da proprietario privato, posso detrarre le spese?

    E di quale documentazione ho bisogno/devo chiedere al venditore?
     
  4. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Certo che puoi detrarle, ma questa documentazione... solitamente la si chiede in consegna il giorno dell'atto.
    La stessa documentazione che solitamente si consegna al commercialista o al caf per fare la dichiarazione dei redditi: Le fatture, I bonifici parlanti, i permessi per i lavori...
    praticamente ti deve dare il fascicolo con tutta la documentazione inerente o fornirti copia di esso.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Per il trasferimento della detrazione bisognerà indicare la dichiarazione in atto. A seguito della detrazione bla bla bla, le parti dichiarano che in base all'articolo 16bis comma 8 del testo unico sulle imposte dei redditi, sarà la parte acquirente sig. a utilizzare ... oppure continuerà ad essere utilizzata dallo stesso venditore.
    Naturalmente dovrà consegnare tutta la pratica.
     
  6. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    La tua risposta può generare equivoci, mi pare.

    - mi sembra di ricordare che la detrazione segue l'immobile, e ne acquisisce il diritto l'acquirente.

    Solo se il venditore vuole mantenerla, deve riportare in atto la dichiarazione.
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  7. SergioBru

    SergioBru Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve, grazie per la risposta.
    Non avendo indicato nulla in merito in atto. Io acquirente non ne potrò godere?
    Sarà il venditore a poter continuare a detrarre o neanche lui?
    Grazie mille
     
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    La guida alle detrazioni di AdE dice che
     
  9. SergioBru

    SergioBru Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao,
    Anche io avevo letto la guida, ma non si fa riferimento alla documentazione da trasmettere all'acquirente. Nel mio caso ho solo l'atto ma non ho le ricevute dei pagamenti e credo che il venditore non vorrà fornirmene copia.
    Come posso fare per star tranquillo in caso di controllo dell'Agenzia delle entrate?
     
  10. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    hai ragione Bastimento, confermo l'errore.
    Grazie
     
  11. SergioBru

    SergioBru Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ed in merito alla documentazione nessun consiglio? Il venditore non ne la vuole girare, posso sperare di aver qualcosa dalla ditta costruttrice? O basta l'atto di acquisto a testimonianza che sono io l'attuale proprietario?
    Grazie mille
     
  12. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    L'atto di acquisto è condizione necessaria: ma temo non sufficiente.

    Lasciando perdere il fatto che sarebbe stato bene avessi richiesto la documentazione al momento del rogito, oggi puoi provare a chiedere i documenti alla ditta che ha provveduto a ristrutturare. Potrebbe ancora avere fatture, e bonifici.
    Puoi chiedere anche al venditore: ma temo dovrai in questo caso negoziare una sorta di compensazione. Forse nemmeno lui sapeva che così avrebbe perso l'agevolazione: potresti riconoscergli un bonus per invogliarlo.

    p.s.: Il tuo problema è in primis conoscere l'importo detraibile e la relativa rata. Per come è scritta la guida, anche in assenza di documentazione forse varrebbe la pena esporre la detrazione (sempre che tu abbia gli estremi): in caso il venditore continuasse a dichiararla, sarebbe compito della AdE sollevare la contestazione, ma non nei tuoi confronti
     
    Ultima modifica: 6 Febbraio 2016
  13. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    I documenti che l'agenzia delle entrare può richiedere sono sostanzialmente 2.
    1) dichiarazione firmata dal costruttore dell'epoca in relazione ai costi di costruzione sostenuti per la realizzazione del garage.
    2) copia del bonifico bancario che sia stato effettuato lo stesso giorno del rogito di acquisto o precedentemente purchè in corrispondenza di un preliminare registrato.

    Avere questi documenti è importante anche perché il vecchio proprietario potrebbe pure aver commesso degli errori procedurali che inficino il diritto alla detrazione.
     
    A Bastimento e ludovica83 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina