1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti e complimenti per il forum!
    Vi espongo il mio problema, abbiate pazienza se dovrò dilungarmi un poco ma la questione è leggermente complessa.
    Cinque anni fà mia madre viene contattata da un anziano amico di famiglia per avere un aiuto con la moglie invalida per qualche giorno a settimana a titolo gratuito. Mia madre accetta e la storia va avanti per qualche mese finchè un triste giorno di agosto l'uomo affida la moglie a mia madre e dopo poco muore davanti ai suoi occhi. La coppia non ha figli e l'eredità dell'uomo in mancanza di testamento va per gran parte alla moglie e per le quote di legge a 11 persone fra fratelli e nipoti. In questa eredità è ovviamente compresa la casa in cui viveva con la moglie che così per un 25% circa diviene proprietà degli 11 eredi che, di comune accordo, decidono di non far valere i propri diritti per rispetto della signora invalida che ancora ci vive, fino alla sua morte. Mia madre rispettando il volere dell'uomo si occupa dell'anziana arrivando a vivere con lei e per questo riceve dalla stessa il testamento olografo in cui nomina lei e me suoi eredi (assieme all'unica parente rimasta, una cugina). La signora purtroppo muore 2 anni fà e come da sue volontà la casa viene da noi ereditata corrispondendo anche agli 11 eredi del marito il valore delle quote acquistandole.
    Fin qui tutto normale e regolare, se non fosse che circa una settimana fà mia madre scova nello sgabuzzino dietro una finta parete, una piccola cassaforte che una volta aperta rivela il testamento olografo del marito della signora, che ovviamente la designava sua erede universale.
    Viene da sè quindi che la successione dell'uomo è in pratica invalidata e che noi ci troviamo ad aver corrisposto una discreta somma di denaro a persone che non avrebbero dovuto avere diritti sull'immobile ... la domanda è: è possibile, dopo aver pubblicato il nuovo testamento e apportato le modifiche alla successione, recuperare il denaro versato per l'acquisto delle loro quote? Se sì con quali procedure?
    Grazie in anticipo a tutti quelli che vorranno aiutarmi.
     
  2. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Difficile recuperare i quattrini dopo anni che si sono sborsati.

    Atto dovuto, e' consegnare il testamento ritrovato, ad un notaio.

    Occultarlo costituisce un reato.

    Pure un tentativo bonario, di recuperare i soldi, resta doveroso senza tuttavia, nutrirci troppe speranze.

    In fondo, non e' vero cio' che affermi e cioe', che quei soggetti non hanno diritti.
    Se cosi' fosse, non sarebbero stati chiamati, in successione ereditaria.
     
  3. vostok1

    vostok1 Membro Junior

    Altro Professionista
    Scusami, gli 11 eredi del marito avevano rinunciato all'eredita? O che vuol dire questa frase, intendi dire che le hanno concesso l'uso dell'abitazione? (che le spettava di diritto)

    Non si capisce cosa c'entrino gli 11 eredi di cui parlavi precedentemente visto che prima non facevano valere i propri diritti, e nel successivo testamento la coniuge nominava te, tua mamma e la nipote.

    L'unica ipotesi plausibile sembra che semplicemente gli 11 eredi non hanno fatto nulla per rivendicare le proprie quote di spettanza, ma non hanno rinunciato all'eredità (anche perchè visto il numero, ci sarebbe stato un esborso economico considerevole).
    Dettò ciò, in teoria si dovrebbe pubblicare l'olografo del marito, fare successione sostitutiva del marito ( non so cosa ciò comporta per l'esistenza dell'olografo già pubblicato della moglie, forse nulla visto la nomina di eredi universali) e fare successione sostitutiva della moglie;
    in pratica è così ingarbugliata che mi sarò perso qualcosa. :)
     
  4. vostok1

    vostok1 Membro Junior

    Altro Professionista
    Esatto. L'unica cosa possibile è che abbiano rinunciato vista la frase poco chiara della postante, ma non credo. (preritrovamento del testamento)

    E' pur vero che le indicazioni dell'olografo ritrovato, nominavano la moglie erede universale, e in quel caso non avrebbero avuto diritto.
     
  5. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Probabilmente intendeva dire che gli eredi hanno lasciato fare.

    D'altro canto, con la moglie ancora in vita, non e' che avevano grandi scelte.
     
  6. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Facciamo un pò di chiarezza ... gli 11 eredi del marito hanno accettato eccome l'eredità, soltanto hanno atteso per farsi avanti e chiedere il pagamento delle loro quote, tutto qui.
    Una volta deceduta noi abbiamo ereditato e abbiamo acquistato la loro parte di appartamento.

    Ora, mi pare assurdo non considerare che di fatto questi 11, in presenza dell'olografo del loro parente che nomina la moglie erede universale, non hanno alcun diritto sull'immobile. Mi chiedo come sia possibile il non poter far valere questo semplice e sacrosanto concetto.
     
  7. vostok1

    vostok1 Membro Junior

    Altro Professionista
    Hai confermato ciò che immaginavo sopra, anche se hanno aspettato di rivendicare i propri "diritti" perchè, fin quando la coniuge abitava lì, non ne avevano.
    Secondo me si potrebbe fare qualcosa, ma bisognerebbe capire anche se il gioco vale la candela, se si tratta di cifre importanti...
    o parliamo di poche migliaia di euro che andresti a spendere tra pubblicazioni olografo, successione e varie.
     
  8. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Allora come contanti dovrebbero già restituire circa 7 mila euro (eredità da un c/c) mentre per l'acquisto delle quote ho corrisposto 25 mila euro ... che dici, vale la pena?
     
  9. vostok1

    vostok1 Membro Junior

    Altro Professionista
    Direi di si, anche se dovresti sentire un esperto (notaio, avvocato) per capire la reale possibilità di riavere indietro i soldi.
    Per quel che ne capisco i termini per farlo ci sono.
     
  10. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il notaio ha detto che per il denaro del c/c non ci sono problemi per quelli dell'appartamento è un casino e suggerisce un 'avvocato con le palle'. Col notaio ha parlato mia madre ed io riferisco solo quanto riportato, però il senso in pratica era che legalmente non c'è speranza ma se il mio avvocato è in gamba e quello dei parenti una chiavica ce la caviamo ... sinceramente questo mi pare tutt'altro che uno sprone a intentare la causa, anzi!
     
  11. vostok1

    vostok1 Membro Junior

    Altro Professionista
    Oggi ho approfondito ed effettivamente i passaggi sono quelli che ti suggerivo (Pubblicazione, Successione marito e successione moglie).
    Il problema, come ti hanno suggerito, si pone dal punto di vista legale.
    Potreste provare una mediazione, o infine la causa (con costi e rischi annessi e connessi).
     
  12. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sì ma queste successioni devo accollarmele io e a questo punto non credo proprio la cosa sia conveniente.
    Quanto potrebbero costarmi secondo te ?
     
  13. vostok1

    vostok1 Membro Junior

    Altro Professionista
    Te lo avevo già esposto sopra, se il gioco vale la candela in relazione a quanto vi spetterebbe.
    Per la pubblicazione ci vogliono sui 1.000.
    Per le successione e relative volture dovresti farti fare dei preventivi vedendo le carte, per le altre spese legali o mediazione non saprei.
     
  14. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    No il gioco non vale la candela ... mi sa che non se ne farà nulla , spero solo che il notaio non faccia problemi.
     
  15. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Ma, prima hai scritto di aver versato 25.000€ e ci
    sono in ballo altri 7000 €: ora la pubblicazione dicono costi 1000: le imposte di successione non credo siano stratosferiche: una prima quota è stata versata in capo alla moglie e altri eredi per la metà del marito: la successione dalla moglie a te l'hai già sicuramente pagata tu.

    Mi pare che rimarrebbe scoperta la quota del marito erroneamente assegnata: inferiore a quanto hai già versato di successione.

    Certo occorre valutare se ci sia effettivamente la possibilità di ricavare qualcosa dai nipoti.
     
  16. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Tutto corretto, il mio dubbio è quanto mi costano di per sè gli atti, perchè io di certo andrei a recuperare solo i 7000 (ma anche meno perchè uno degli 11 è alla canna del gas) e su quelli devo fare i conti. I 25.000 mi dicono in tanti siano quasi irrecuperabili salvo miracoli.
     
  17. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    curiosità: quanto hai versato per la successione, credo di 3/4 di casa? Più o meno di 7000?
     
  18. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Più di 10.000 ...
     
  19. vostok1

    vostok1 Membro Junior

    Altro Professionista
    @Bastimento le successioni vanno fatte entrambe modificative, anche quella della moglie che hanno già pagato loro, visto che cambiano tutte le quote... e di conseguenza le volture.
     
  20. topspeed

    topspeed Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Di conseguenza andrò a pagare ulteriori tasse sulla successione di un immobile già mio e senza recuperare un euro dagli ex eredi ... follia pura
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina