1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. martinuzza

    martinuzza Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho redatto una proposta di acquisto immobiliare tramite un'agenzia. Il venditore risiede fuori la mia città, e quindi i tempi di risposta si sono protratti abbastanza. Ad un primo rifiuto della mia proposta, ne è stata redatta un'altra con un prezzo offerto superiore.
    Dopo 15 giorni detta proposta sarebbe scaduta, come indicato dallo stesso documento. Poco prima di questa scadenza mi reco in agenzia, e mi rassicurano dicendo che "ormai la casa era comunque nostra".
    Al 5° giorno dalla scadenza della proposta di acquisto (oggi), ricevo una telefonata dall'agenzia che mi invita a passare dall'agenzia per ritirare l'assegno di deposito da me lasciato, poichè il venditore non ha più intenzione di vendere.
    Premetto che non ci credo, ovvero dopo più di un mese di trattative dubito che lui abbia deciso di non vendere. Credo invece che si sia intromesso un altro proponente, il quale avrebbe promesso un prezzo più alto di quello proposto dallo stesso venditore, e forse anche un "regalino" per l'agenzia.
    Cosa dovrei fare? quali sono i miei diritti? Dopo essere stata più di un mese dietro a trattative, chi mi rimborsa questo tempo? E se non avessi perso tempo con loro chi mi dice che adesso non sarei già proprietaria di un altro appartamento???
    Grazie mille per la pazienza ... :triste:
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quello che ti è successo riguarda una questione veramente "border line"! :occhi_al_cielo:
    La legge, infatti, ci assegna il compito di mediare fra le parti, cioè di agire in modo di tutelare gli interessi del venditore e dell'acquirente, compito che si potrebbe interpretare a mio avviso in 2 modi diametralmente opposti:
    a) appena ricevuta la proposta, nell'interesse del potenziale acquirente, tolgo la casa dal mercato e combatto per farla accettare. Se proprio mi va male restituisco l'assegno e ricomincio con le visite!
    b) nonostante io abbia ricevuto una proposta, nell'interesse del venditore, continuo a tenere la casa sul mercato, e raccolgo altre eventuali proposte in modo che io possa presentargli quella a lui più vantaggiosa!

    Personalmente ritengo più eticamente corretto il caso a), e mi comporto di conseguenza! :D
    Penso infatti che nel caso b) il tanto decantato "interesse del venditore" sia solo un alibi per coprire l'avidità dell'agente immobiliare! :rabbia:
    Questa, però, è solo la mia opinione, e non c'è dubbio che anche il modo di operare b) sia corretto nei confronti della legge! :?

    Ti consiglierei di parlare con l'agenzia e di fargli presente il tuo interesse per la casa, e magari la tua disponibilità a ritoccare ancora l'offerta, valutando comunque molto attentamente il rapporto qualità-prezzo, anche in considerazione del fatto che questo è un periodo di "abbondanza di offerta"!

    ;)
     
  3. miaimmo

    miaimmo Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buongiorno a tutti a me e' successo su un immobile di cui non avevo esclusiva di vendita, rimasto sul mercato oltre tre anni.................finalmente trovo gli acquirenti idonei, conferisco con la Proprieta' e raccolgo la proposta esattamente come vuole parte venditrice....................(siamo nel periodo delle vacanze e diamo ampio tempo di accettazione alla proposta d'acquisto); la tempistica lasciata viene utilizzata per ottenere proposte superiori, insomma la casa viene messa all'asta dalla Proprieta' e viene poi comperata da un acquirente diverso che . ovviamente, si e' sentito preso in giro da questo cambiamento da non voler , per principio, alzare la proposta alla nuova richiesta (e in verita' , seppure contro i miei interessi mi trovava concorde)
    Certo possiamo adire a vie legali ma con i tempi della Legge Italiana ed i costi legali da anticipare, vale la pena??? :disappunto:
     
  4. Id0

    Id0 Ospite

    Agire in vie legali... adducendo quale motivazione?

    La cosa migliore è NON consegnare la copia della proposta durante il periodo di "incertezza" o, se intevitabile, togliere il prezzo offerto, sarà molto più difficile operare aste senza pezza d'appoggio.
    Ma comportarsi in quel modo è lecito per il venditore, totalmente lecito, se trova di meglio EVIDENTEMENTE la sua casa vale di più di quanto offerto, per qualcuno... perchè dovrebbe cedere alla presentazione di una proposta senza cercare di meglio?
    BIsognerebbe a pareree mio comprendere la cultura del libero mercato e ch echi media
    L'iter eticamente più corretto è a parere mio (e della cciaa di Roma che anni fa fece uno studio sulla vessatorietà della P.D.Agenti Immobiliari) è quello indicato nel punto A di alessandro.
    Chi chiama in causa l'interesse del venditore dovrebbe riscuotere SOLO da questi in quanto altrimenti NON sarebbe possibile individuare nessuna tutela nei confronti del potenziale acquirente che troverebbe nell'agente, di fatto, solo un ulteriore ostacolo a ottenere la casa al miglior prezzo possibile, in quanto anche questi, cercando altri migliori acquirenti nel frattempo, non lavora certo per lui.

    Sarebbe come dire: "io sono imparziale, ma se non paghi quanto chiede il proprietario cassi tua!" :D

    Dove è il mediatore? MAH!

    Inoltre, lo studio che ho enunciato prima dichiara vessatoria quella proposta irrevocabile che non lo sia ANCHE per l'agenzia che la raccoglie.

    Orientando il proprio lavoro alla clientela queste cose diventano PALESI.
     
  5. luisa depanis

    luisa depanis Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Purtroppo, non hai alcun diritto, in quanto hai sottoscritto una proposta a prezzo inferiore, dal reale prezzo di vendita o di incarico . Cio' che non capisco sono tutti questi giorni per darti una eventuale risposta , sono troppi. Salvo casi rarissimi entro otto /dieci giorni al massimo io do' delle risposte , non ho alcun interesse procastinare oltre , in quanto se non va ' è perfettamente inutile far perdere altre possibilità al cliente , e perderne come agenzia per reperire un altro compratore.
    mi dispiace per te.Troverai sicuramente un'altra casa, ma fai attenzione non accettare ,una proposta che abbia dei tempi lunghi per una eventuale accettazione.
     
  6. martinuzza

    martinuzza Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ringrazio tutti per le risposte! :)
    Oggi sono stata in agenzia e da quello che mi hanno detto sembra che sia il venditore stesso che se ne sta tirando fuori, forse perchè sta affidando il tutto ad un'altra agenzia o addirittura la sta vendendo privatamente.
    Fatto sta che comunque non ci sono garanzie per me, e mi rimane solo la perdita del tempo.
    Dovrò ricominciare tutto dall'inizio ... sperando di trovarne una migliore :occhi_al_cielo:
    Grazie...
     
  7. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Dai Martinuzza.
    Morta una casa se ne trova un 'altra e sicuramente miglioire della prima.
    Non avevi alcun diritto se non quelli inseriti nelle proposta, se non viene accettata nei tmini decade senza dirritti del proponente a risarcimenti di sorta, salvo la restituizione delle somme versate.
    Per quanto concerne l'asta, fatta dallo stesso agente immobiliare, non e' possibile in quanto e' vietato prendere piu' di una proposta contemporaneamente per la stessa casa.
    Cioe' si puo' prendere nuova offerta una volta definita la prima.
    P=er l'amico al quale non e' stata accettata la proposta, quando si lavora senza esclusiva e' una cosa a lla quale devi abituarti, i proprietari giocano al rialzo, con tutte le agenzie coinvolet.
    Per questo dovremmo tornare a pochi piccoli incarichi , ma solo in esclusiva.
    Magari come piu' volte detto noffrendo servizi esclusivi ai venditori.
    Cordialmente
    Noel
     
  8. Id0

    Id0 Ospite

    Pensa noel, io la penso esattamente al contrario: dovremmo dimenticarci l'incarico in esclusiva e lavorare considerando che si riscuote soloo quando si è lavorato meglio o con più fortuna degli altri... trovnado i presupoosti per l'accordo prima..

    L'incarico in esclusiva lo vedo molto più adatto a un rapporto simile al mandato, con riscossione SOLo dal venditore.

    Purtropo so che specie nelle grandi città si tende a prendere gli incarichi in esclusiva addirittura NON prendendo provvigione dal venditore... o prendendone una minore rispetto a quella che si chiederà all'acquirente...

    Ancqh a quest apratica preferisco quella del mediatore libero e tipico, che discute la propria povvigione caso per caso, cliente per cliente, situazione per situazione in totale libertà.

    Il rischio che qualcuno porti una proposta migliore lo considero un rischio calcolato, d'altronde, se tutto fosse ridotto al prezzo allora davvero saremmo inutili. ;)
     
  9. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Pensa ad un falegname che dovra' fare delle sedie e sara' prersa di tutte quelle fatte, la migliore.
    Mi spieghi gli altri falegnami cosa mangeranno a fine lavoro?
    Vale per tutte le categorie, comunque vi e' anche il gioco del superenalotto se sei fortunato potresti anche vincere.
    Non parliamo allora di professione, la nostra e' solo una rincorsa a chi sopravvivera', come si dice in altra disciplina, LOTTA PER LA SOPRAVVIVENZA, CON SELEZIONE NATURALE delle RAZZE o PROFESSIONI.
    (il maiuscolo non si usa) me lo sono gia detto
    grazie
    cordialmente
    Noel
     
  10. Id0

    Id0 Ospite

    mmm, lo vedo un modo riduttivo di vedere le cose... se fosse come dici ci sarebbero intere regioni di mediatori ch echiuderebbero o girerebbero con il coltello in mano...
    Io credo invece, anche perchè lo vivo e ci campo, che sia molto più umano e gradito il lavoro del mediatore da "contatto sociale" che quello da "contratto" ;)


    Comunque credo che la verità sia sempre nel mezzo.
    Infatti io credo ch euna esclusiva di promozione dell'immobile pluri agenzia, senza penali per recesso, senza prezzi minimi, con possibilità di vendere direttamente, fatti salvi i normali diritti del mediatore sia la futura strada.
     
  11. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Scusa ma e' semplicemente la mia opinione, ovviamente, sara' che sono della vecchia scuola.
    A me sembra riduttiva la tua visione, parliamo di professionalita', parliamo di essere riconosciuti, poi ci mettiamo a rincorrere l'osso e facciamo a chi lo afferra per primo , mangia gli altri amen?
    U(hm per me sara' che ho sempre e solo avuto esclusive da chi mi ha cercato per dare corso ad una sua richiesta ed e' giusto che abbia fiducia in me, e che io corrisponda al meglio delle sue aspettative, anche collaborando con i miei colleghi.
    Ma il lavoro non puo' essere fatto se arrivi prima sarai ricompensato, torno a ripetere questa e' selezione naturale.
    Che visione diamo ai venditori quando ci precipitiamo a far vedere le loro casa, tutti di corsa per concludere in fretta , e loro magari giocano al rialzo mettendoci gli uni contro gli altri.
    A me nonm piace diamo si l'impressione di cani che si azzannano per un osso.
    Saremo trattati sempre e solo da intromettitori ad un affare.
    A me cosi' non piace. Resta comunque una mia opinione personale.
    cordialmente
    Noel
     
  12. Id0

    Id0 Ospite

    Semplicemente, a parere mio, vedi la cosa dal punto di vista tuo, dei tuoi interessi.

    Per quanto mi rigarda io credo che l'evoluzione della specie non sia fatta di singoli con 10 case, ma di singoli con tutte le case, ecco che allora conta il professionista, non l'immobile ;)

    Preferisco questo tipo di selezione, dove potenzialmente un cliente che entra in una agenzia trova un portafoglio di immobili talmente ampio che gli permette di avere un quadro preciso di ciò che il mercato offre. (non alla replat, che non funziona di base, i modi e le intenzioni da attivare sono molto diversi).

    Provo a introdurre una riflessione, che non completa e non spiega tutto il concetto che ho in emnte, ma lo introduce:

    Quando vai in una agenzia di viaggi, pretendi di poter scegliere tra diverse località e diverse offerte per ognuna di esse.

    Questo lo chiami servizio.

    Per fare un esempio continuando con la metafora sarebbe come se io, mentre decido di andare in vacanza, sono costretto a uno strano iter: vado in una agenzia che ha l'egitto, poi in un altra che ha le Canarie, in un altra ho la sardegna e la sicilia, poi devo scegliere se andare in un albergo o in un campeggio, ma per farlo devo servirmi di due agenzie diverse....

    La professionalità non la si difende con i privilegi (esclusive, penali), la si difende con i servizi. ;)

    Senza contare che l'esclusiva ha trasformato spesso molti colleghi in "mendicanti" di incarichi alla totale mercé dei proprietari o apeggio in professionisti da supero... non c'è un mercato dove l'esclusiv aimperi ch enon abbia avuto effetti negativi sul lavoro dei mediatori, sia come lavoro vero e proprio sia come "popolarità".
     
  13. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Rispetto la tua opinione, ma evidentemente veniamo da due aspeti e tempi del nostro lavoro diversi.
    Tu mi stai parlando di acquirenti solo acquirenti che cercano, bene io posso attingere alle informazioni su internet cercare casa per un cliente, per far questo non serve esclusiva ovviamente.
    Ma per venderla se nessuno la mette in vendita tu dove la trovi?
    E se la trovi per il tuo cliente chi ti dice che la poitra' comprare, non stai offrendo qualcosa di cui non disponi ne tu ne nessuna altro , ma solo la volonta' del venditore libero di dirti oggi 5500000 domani 600000, quel famoso acquirente che entra da te, credi seguitera'ad interpellarti?
    Comunque
    Auguroni
    per il tuo lavoro
    Spero che sbagli completamente io, lo spero vivamente per te e per tutti i colleghi d'Italia.
    Cordialmente
    Noel
     
  14. Id0

    Id0 Ospite

    Non capisco il tuo ragionamento, spiegati meglio, così posso risponderti.
     
  15. caviapp

    caviapp Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    noel non ha tutti torti.

    Negli ultimi anni questa attività è diventata un più simile al gioco del bingo. oramai tutti trattano gli stessi immobili e poichè le strade sono piene di agenzie a volte contigue, spesso la vendita dipende da dove posteggia l'auto il possibile acquirente ed a quale agenzia si trova di fronte per prima.

    Personalemente abbiamo ridotto il portafoglio immobili a quelli solo in esclusiva o che sappiamo che il proprietario si fida solo di noi e, per fortuna, abbiamo incrementato il portafoglio nuove costruzioni.
    Questo per smetterla di sentirsi dire "l'ho già visto con un'altra agenzia" e magari anche ad un valore differente.
     
  16. Id0

    Id0 Ospite

    Ma si parla delle esigenze nostre o di quelle dei clienti?
    Personalmente non ho problemi a sentirmi dire "visto con un altra agenzia" succede tra la'ltro spesso pure con le esclusive ;)

    Pensa che per le nuove costruzioni ritengo l'opera del mediatore superflua, li vedo molto più adatti a un approccio da venditore.
     
  17. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ma tu fai l'agente immobiliare vero?
    Se si dove?
    Credo mi stia demolendo il lavoro di 35 anni, con delle semplici supposizioni.
    Sono io che non riesco a capirti.
    Porti clienti a vedere case ,da poter soddisfare con la tua professionalita' e ti dicono gia visto.
    I proprietari o colleghi ai quali chiedi di far vedere casa ai tuoi famosi clienti , non sai se gli venderanno mai la loro casa.
    Cosi' tu ti senti realizzato e professionalmente pronto a soddisfare le esigenze dei clienti?
    Andando per tentativi fortuiti, che affidamento avranno di te e della nostra categoria?
    Io se porto a vedere una casa so che la posso vendere al prezzo che dico ed e' disponibile sino a che il cliente non mi dica di no o di si.
    Non lo porto mai a vedere case che potrebbe aver gia visto perche' lui le case le vede solo attraverso me, perche' si fida di me professionalmente.
    Questo e' servire il cliente.
    Questo e' il nostro lavoro.
    Ripeto tu puioi pensarla diversamente, ma io resto convinto di cio' che dico, ma soprattutto di cio' che faccio.
    In ultimis i costruttori fanno le case, certo ma per venderle occorriamo a volte noi come in questo periodo, dove magari consigliamo qualke cliente ad investire sul mattone.
    Questo credo sia il nostro lavoro.
    Quello di cui mi parli tu, mi appare come colui che cerca di vendere porta a porta un bene che nemmeno ha.
    Se ti senti realizzato cosi' ripeto sono felice per te.
    Cordialmente
    Noel
     
  18. Domus mp Immobiliare

    Domus mp Immobiliare Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Mi sento molto più vicino a Noelferra che a te IdO. Stando a ciò che dici il tuo portafoglio immobili ,sebbene nutrito, è solo una copia di un qualsiasi giornale locale di annunci economici immobiliari di privati ed il più delle volte con prezzi aumentati delle tue provvigioni . Mi sembra che un cliente che entra in un ufficio di mediazioni immobiliari deve essere certo di trattare con un professionista che rappresenta il proprietario dell’immobile e soprattutto deve essere certo che se sottoscrive una proposta di acquisto, in quel momento è unica e sino al suo esaurimento (termine) non vi è nessuno da nessuna altra parte della città che ne ritira un’altra. Il ritratto che hai contornato dell’agente immobiliare del futuro è sicuramente il contrario di ciò che io vorrei. Mi spiego meglio. Se tu vai in una agenzia di viaggi e chiedi un volo per il paese che vuoi , l’agente di viaggi di quel volo ne ha la disponibilità perchè ,a monte ,ha preso accordi con il vettore.
    Capisci che il tuo aqgente immobiliare non è niente altro che un sensale di piazza e che non può progammare nulla perche nulla ha in mano? E soprattutto la tanto decantata professionalità alla quale dobbiamo fare riferimento e che per il cliente è ,e deve essere il valore aggiunto per rendere almeno credibile la nostra professione , che fine fa? Io ho conosciuto diversi personaggi che mettevano cartelli in giro per la città ,che facevano inserzioni in giornali gratuiti,
    che avevano come recapito solo un numero di cellulare,che non facevano fatture e che vendevano tutto e niente e sai chi erano ? Abusivi , gente invisibile. Ti invito a riflettere. Un cordilale saluto .
     
  19. Id0

    Id0 Ospite

    MMm dissento.

    Cosa mi mancherebbe rispetto a te?

    Cosa intendi per professionalità?

    Ti rendi conto che l'80% del mercato italiano non è in esclusiva?

    Stai dando dell'incapace a moltissimi colleghi, senza volerlo ;)

    Io ritengo di dare un serviziosoddisfacente ai miei clienti, come moltissimi colelghi ch elavorano senza esclusiva, è veramente triste che si porti l'esclusiva come metro della professionalità... vi invito a riflettere.
     
  20. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Non parliamo di esclusiva, ma di professionalita'.
    Io ai miei clienti molte volte non faccio firmare nulla, perche' ci conosciamo da trentanni e non ho bisogno di firme, ma la loro parola e' una firma per me come lo e' la mia per loro.
    Qui parliamo di persone che ci cercano per la nostra professionalita' o per la nostra conscenza del mercato e prima di comperare o vendere vogliono il tuo consiglio ed approfittano del tuo lavoro, Come noi facciamo con le altre categorie professionali.
    Se devi fare qualche causa a qualkuno non credo che cerchi sull'elenco telefonico o sulla pubblicita' il nome dell'avv, che ti difendera'-
    Oppure se ti devi curare. vedi studio medico entri e ti fai visitare e segui le cure che ti dara' quelllo sconosciuto,
    spero di no altrimenti hai ragione tu e' cosi' e sara' sempre piuì' cosi'.
    Cordialmente
    Noel
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina