1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sanmon

    sanmon Membro Attivo

    Privato Cittadino
    salve il mio quesito è il seguente una parte di terreno attigua ad una di ns proprietà è stato recintato e posseduto per oltre un ventennio e un paio di anni fa abbiamo fatto un frazionamento che regolarizzava la divisione allo stato attuale con la proprietà del vicino (preciso che il frazionamento è stato fatto da mio padre e non dal vicino confinante)Pochi giorni fa ho fatto una visura al catasto è il terreno frazionato e posseduto da oltre un ventennio risulta ancora intestato ai vecchi proprietari che all'inizio dell'anno hanno fatto anche una successione.Vorrei sapere come mai il terreno è ancora intestato ai vecchio proprietari e se si doveva regolarizzare dal notaio il possesso continuato oltre il ventennio del terreno o il geometra che ha fatto il frazionamento doveva presentare qualcosa al catasto.qualcuno può aiutarmi a chiarire il problema?
     
  2. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Che intendi con "abbiamo fatto un frazionamento"? perchè che io sappia per regolarizzare la situazione attuale non c'è una strada diversa dalla sentenza di accertamento dell'usucapione per "consacrare" l'avvenuto acquisto x usucapione di un immobile... se ciò non è stato fatto, al catasto continuerà a risultare intestato ai vecchi proprietari. ottenuta la sentenza, andrete a trascriverla. (pagando tassa ipotecaria / catastale / registro come sulla vendita) La successione di per sè non comporta nulla se non che l'eventuale causa andrà intrapresa nei confronti degli attuali proprietari (eredi)
     
    A Adriano Moncini piace questo elemento.
  3. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il possesso continuativo per oltre un ventennio non da luogo immediatamente all'usucapione, per la quale è necessario rivolgersi ad un giudice che ratifichi la cosa e trascriva in conservatoria il passaggio di proprietà.
    Se ho capito bene voi avete recintato un terreno oltre 20 anni fa ma senza mai fare nessun atto, se le cose stanno così la successione registrata dai proprietari costituisce di fatto un atto che impedisce l'usucapione.
    Per capire cosa potete fare, se ne vale la pena, dovete rivolgervi ad un avvocato.
     
  4. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Invece si, la sentenza è solo di accertamento...l'usucapione si acquista ex lege...
    Avrai così o un usucapione non accertata o accertata giudizialmente, salvo fare un negozio di accertamento con gli intestatari catastali
     
  5. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    credo intendesse dire che finchè non c'è una sentenza ... "non c'è scritto da nessuna parte..." hai maturato il diritto ad usucapire, ma devi farlo valere x poterlo opporre... e trascrivere..

    questo direi di no... solo che l'azione andrà intentata agli eredi ...
     
    A roberto.spalti piace questo elemento.
  6. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Intendevo questo ma per brvità non ero stato chiaro.

    Sono d'accordo in parte in quanto è difficile dimostrare la data esatta di inizio del possesso e se la successione si apre poco dopo il ventennio (come mi pare in questo caso) non è facile.
     
  7. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    beh, ma nn sarebbe stato molto diverso se l'originario proprietario fosse ancora in vita, il problema c'era cmq..
     
  8. Sarah333

    Sarah333 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    figurati!!!!;) ci sono problemi data la tua serietà??:ok::ok:
     
  9. sanmon

    sanmon Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Quindi al notaio e all'acquirente dichiaro che un parte dei terreni è mia per usucapione e il notaio certificherà la mia dichiarazione tutto qui?
     
  10. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino
    purtroppo non è così semplice. devi fare causa a quelli che risultano intestatari per far accertare dal Giudice il passaggio di proprietà x usucapione...
     
  11. incogefo

    incogefo Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    terreno in uso

    se fosse cosi' facile portar via una proprieta' alla gente allora tutti lo farebbero, ma l' usucapione sopravviene solo se viene per prima cosa fatta una domanda regolare , poi ci vogliono le prove o i testimoni che tale terreno e' stato usato per 20 anni, poi ci vuole la domanda in comune , poi il comune mette fuori gli avvisi in bacheca pubblica per un certo tempo, solo allora , se non si presenta nessuno a dire che e' il padrone, allora , puo iniziare la pratica di usucapione. tutte le altre prassi non confacenti, sono nulle .:risata:
     
  12. vavy

    vavy Membro Attivo

    Privato Cittadino

    non va fatta nessuna domanda in comune: se fosse un'oggetto smarrito, è un conto, ma per un immobile no.
    va "semplicemente" notificato un atto di citazione, fatta una causa di merito e, se si raggiunge la prova di ciò che si afferma, si otterrà una sentenza che, accertando l'interventa usucapione, verrà trascritta in conservatoria e consentirà il passaggio di proprietà
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina