• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

aurelio lancia

Nuovo Iscritto
Professionista
Buongiorno, sono nuovo del forum. Sono un professionista in materia societaria che opera a Milano e ho anche clienti che dispongono di cosnistenti patrimoni immobiliari. Ho spesso sentito parlare di PPP (anche con asset immobiliari assistiti da polizze assicurative) ma da parte di persone che avevano l'ufficio ... al bar o nella hall di un albergo, e che magari dopo un po' ti chiedevano advanced-fees. Ovviamente sono interessato a interloquire con persone serie e competenti sul tema. Se qualcuno ha una procedura "reale" da proporre e ha la strada per il trader (vero) non deve fare altro che contattarmi ******************************* Buon proseguimento[DOUBLEPOST=1416651316,1416651190][/DOUBLEPOST]aggiungo: per favore, niente "catene di mediatori", grazie
 
Ultima modifica di un moderatore:

aurelio lancia

Nuovo Iscritto
Professionista
Purtroppo non sono ancora abilitato a rispondere in privato e non ho modo di contattare.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Wolverine

Membro Attivo
Professionista
Buongiorno a tutti,

ritorno a scrivere in questo forum per dare qualche consiglio in merito a queste procedure.
Ho lasciato il forum per un anno e mezzo ma chi avesse bisogno di delucidazioni su questo intricato argomento può riprendere a scrivermi in privato poichè darò i consigli richiesti.

Che cosa deve fare un normale cittadino italiano che ha proprietà immobiliari NON IPOTECATE e vorrebbe usare i suoi immobili ad uso investimento? Può partecipare ad un PPP?
La risposta è si, l'iter è complesso e costoso. Non vi parlerò di fondazioni e trader FED ma solo degli step da percorrere.

Innanzi tutto chiariamo una cosa sacrosanta che altri colleghi in questo forum hanno evidenziato: in programma ci si va solo con il denaro, non con la cucina, il bagno o il salotto del vostro immobile, fino a qui tutto chiaro?!?!?!
Se non avete il denaro necessario lo potreste eventualmente ottenere dal vostro immobile in questi due modi:
1) mutuo liquidità concesso dalla vostra banca (questo prodotto oramai è un mero miraggio e gli interventi sono circa il 50% del valore dell'immobile per un importo massimo di 150/200 mila euro; se nell'ultimo anno avete visto operazioni più grandi per mutui ipotecari con scopo liquidità considerate di aver visto una delle cose più rare al mondo).
2) Cartolarizzazione dell'immobile: lo potete fare con banche e con fondi...vuol dire ottenere un titolo; banalmente della carta sulla quale c'è scritto il valore espresso in euro del vostro immobile.
A differenza del mutuo bancario ipotecario, il titolo contiene il valore intero del vostro immobile e verrà scontato tra l'80% ed il 100% del proprio valore da un istituto bancario.
Nel cartolarizzare l'immobile, di sicuro dovrete conferite l'immobile al soggetto che emette il titolo...quindi verificate ed approfondite il concetto di conferimento di un immobile alla banca o ad un fondo e vedete bene cosa comporta questo passaggio.

Qualora abbiate passato il punto precedente non avete in mano altro che un titolo con il valore del vostro immobile: ora dovete trovare un istituto bancario che sconti il vostro titolo, cioè trasformi in denaro la cifra indicata sul titolo in vostro possesso.
Per sgombrare i dubbi anche ai più duri di voi che non masticano finanza vi segnalo che per legge una banca non può emettere un titolo e scontarlo, una lo emette ed un'altra lo sconta
Pensate di aver finito? Siete solo all'inizio poichè ora vi hanno concesso la linea di credito ma essendo tale questa linea vi costerà degli interessi mensili, interessi che l'istituto vi potrà chiedere mensilmente o trimestralmente ma ve li chiede in ogni caso.

Arrivati a questo punto dovete trovare un istituto che faccia i programmi menzionati fino ad ora. Qui avete la possibilità di usare anche l'istituto che vi ha scontato il titolo, non ce ne sono moltissimi, di fatto è più facile trovare un terzo istituto bancario che prende la vostra liquidità e la manda in programma.

Quello che riuscite a fare in Italia si limita alla cartolarizzazione ed allo sconto del titolo (mi spiego meglio, non è che uscendo di casa trovate società di cartolarizzazione e banche pronte a scontare il titolo al volo pronte ad aspettarvi, bisogna sapere dove andare, spesso tutta l'operazione viene creata fuori dall'Italia), tutto il resto va fatto fuori dall'Italia semplicemente perchè non esistono strutture e non esisteranno mai, ciò è unicamente dovuto al fatto che qualsiasi soggetto che opera in Italia verrebbe massacrato da tasse ed imposte varie, di conseguenza non ci sarebbero tutte quelle rendite che invece si percepiscono con operazione all'estero.

Tutto questo inoltre ha un costo per ogni step, non pensate di fare i brillanti e pagare tutto a programma finito quindi:
Pagamento oneri e consulenza per la cartolarizzazione dell'immobile
Costi di istruttoria per ottenere lo sconto del titolo più interessi passivi della linea di credito.
Il programma non vi costa ma è un apparenza, le piattaforme performano moltissimo e viene lasciato al cliente solo una minima parte.

Ovviamente questo argomento non si esaurisce con la lista della spesa di ciò che bisogna fare o con ciò che bisogna pagare, c'è da tenere presente altri piccoli dettagli.
Altra cosa che ho visto stando a contatto con questo tipo di operazioni è che non ci sono cifre ufficiali di ingresso, ci sono livelli di ingresso che chiedono il classico milione di euro, ci sono programmi da 25/50 milioni ma ho visto e collaborato (a tutt'oggi) con realtà (tipo i fondi di investimento) che coprono già loro la richiesta della piattaforma, quindi agli investitori bastano poche decine di euro per entrare in programma e raddoppiare l'investimento in un anno.
Come potete vedere anche quanto rende un programma è un'altro aspetto da tenere presente.

Spero di avervi chiarito un filo le idee in merito, a coloro che hanno scritto nel mio profilo durante la mia assenza comunico che nel giro di un paio di giorni avrete le risposte e gli approfondimenti che mi avete richiesto.

Un saluto a tutti

Wolverine
 
A

angelaricci

Ospite
Buongiorno, ho letto con interesse tutta la discussione fin dall' inizio. Vorrei avere maggiori informazioni in privato da Invest Better Staff, da Wolverine, da The Ale Check, dal Pericle42, da Supermarcy e da Insider, mi sono iscritta oggi perchè cercavo informazioni professionali e serie sugli asset immobiliari e vedo con piacere che ci sono persone molto informate. Non so ancora come funziona bene il forum , ma imparerò a breve. Grazie delle vostre condivisioni e preparazione.
 

slucidi

Membro Attivo
Professionista
:idea:In merito all'argomento consiglio di visitare il sito web della CONSOB che ha una sezione dedicata ai risparmiatori !
Inoltre è presente una lista aggiornata (mai abbastanza!) di improvvisati, di geni mancati, di furbetti e a volte di ladroni e delinquenti incalliti :domanda: specializzati nel convincere, confondere, gestire malamente e spesso sottrarre denaro ai piccoli risparmiatori che sognano guadagni facili :soldi:
Purtroppo la memoria degli italiani è corta e la speranza di guadagni facili tanta:disappunto: Non ci sono pasti gratis neanche nel settore investimenti. Se gli investimenti a rischio zero (o quasi) hanno un rendimento del 1-2% annuo e quelli un pochino più rischiosi 4-5%... la promessa di raddoppiare il capitale in un anno, non potrebbe essere più farlocca di così :shock:
Negli investimenti la regola è che NON C'E' GARANZIA DEL RENDIMENTO FUTURO. chi dice il contrario MENTE SAPENDO DI MENTIRE !
Infine, investire attraverso un paese esotico od un prodotto / fondo / ppp/ rzxt / wgrha / o quello che volete voi... in un paese non UE, automaticamente significa RINUNCIARE ALLE GARANZIE offerte dalle autorità di controllo e l'impossibilità di recuperare eventuali somme trafugate o malgestite in quanto implica cause legali internazionali complicatissime dall'esito scontato: i soldi sono persi ;)
Qui una lista società finanziarie abusive.
 
A

angelaricci

Ospite
Gent.mi, dato che essendomi iscritta oggi non posso ancora scrivere in privato, vorrei essere contattata per avere maggiori informazioni sull argomento anche da Slucidi, Mirko Vivaldi, Alex Chiaro, grazie davvero per tutto cio che avete scritto in questa discussione. buona notte.
 

giuliogubitosi

Membro Ordinario
Professionista
Buongiorno a tutti,

ritorno a scrivere in questo forum per dare qualche consiglio in merito a queste procedure.
Ho lasciato il forum per un anno e mezzo ma chi avesse bisogno di delucidazioni su questo intricato argomento può riprendere a scrivermi in privato poichè darò i consigli richiesti.

Che cosa deve fare un normale cittadino italiano che ha proprietà immobiliari NON IPOTECATE e vorrebbe usare i suoi immobili ad uso investimento? Può partecipare ad un PPP?
La risposta è si, l'iter è complesso e costoso. Non vi parlerò di fondazioni e trader FED ma solo degli step da percorrere.

Innanzi tutto chiariamo una cosa sacrosanta che altri colleghi in questo forum hanno evidenziato: in programma ci si va solo con il denaro, non con la cucina, il bagno o il salotto del vostro immobile, fino a qui tutto chiaro?!?!?!
Se non avete il denaro necessario lo potreste eventualmente ottenere dal vostro immobile in questi due modi:
1) mutuo liquidità concesso dalla vostra banca (questo prodotto oramai è un mero miraggio e gli interventi sono circa il 50% del valore dell'immobile per un importo massimo di 150/200 mila euro; se nell'ultimo anno avete visto operazioni più grandi per mutui ipotecari con scopo liquidità considerate di aver visto una delle cose più rare al mondo).
2) Cartolarizzazione dell'immobile: lo potete fare con banche e con fondi...vuol dire ottenere un titolo; banalmente della carta sulla quale c'è scritto il valore espresso in euro del vostro immobile.
A differenza del mutuo bancario ipotecario, il titolo contiene il valore intero del vostro immobile e verrà scontato tra l'80% ed il 100% del proprio valore da un istituto bancario.
Nel cartolarizzare l'immobile, di sicuro dovrete conferite l'immobile al soggetto che emette il titolo...quindi verificate ed approfondite il concetto di conferimento di un immobile alla banca o ad un fondo e vedete bene cosa comporta questo passaggio.

Qualora abbiate passato il punto precedente non avete in mano altro che un titolo con il valore del vostro immobile: ora dovete trovare un istituto bancario che sconti il vostro titolo, cioè trasformi in denaro la cifra indicata sul titolo in vostro possesso.
Per sgombrare i dubbi anche ai più duri di voi che non masticano finanza vi segnalo che per legge una banca non può emettere un titolo e scontarlo, una lo emette ed un'altra lo sconta
Pensate di aver finito? Siete solo all'inizio poichè ora vi hanno concesso la linea di credito ma essendo tale questa linea vi costerà degli interessi mensili, interessi che l'istituto vi potrà chiedere mensilmente o trimestralmente ma ve li chiede in ogni caso.

Arrivati a questo punto dovete trovare un istituto che faccia i programmi menzionati fino ad ora. Qui avete la possibilità di usare anche l'istituto che vi ha scontato il titolo, non ce ne sono moltissimi, di fatto è più facile trovare un terzo istituto bancario che prende la vostra liquidità e la manda in programma.

Quello che riuscite a fare in Italia si limita alla cartolarizzazione ed allo sconto del titolo (mi spiego meglio, non è che uscendo di casa trovate società di cartolarizzazione e banche pronte a scontare il titolo al volo pronte ad aspettarvi, bisogna sapere dove andare, spesso tutta l'operazione viene creata fuori dall'Italia), tutto il resto va fatto fuori dall'Italia semplicemente perchè non esistono strutture e non esisteranno mai, ciò è unicamente dovuto al fatto che qualsiasi soggetto che opera in Italia verrebbe massacrato da tasse ed imposte varie, di conseguenza non ci sarebbero tutte quelle rendite che invece si percepiscono con operazione all'estero.

Tutto questo inoltre ha un costo per ogni step, non pensate di fare i brillanti e pagare tutto a programma finito quindi:
Pagamento oneri e consulenza per la cartolarizzazione dell'immobile
Costi di istruttoria per ottenere lo sconto del titolo più interessi passivi della linea di credito.
Il programma non vi costa ma è un apparenza, le piattaforme performano moltissimo e viene lasciato al cliente solo una minima parte.

Ovviamente questo argomento non si esaurisce con la lista della spesa di ciò che bisogna fare o con ciò che bisogna pagare, c'è da tenere presente altri piccoli dettagli.
Altra cosa che ho visto stando a contatto con questo tipo di operazioni è che non ci sono cifre ufficiali di ingresso, ci sono livelli di ingresso che chiedono il classico milione di euro, ci sono programmi da 25/50 milioni ma ho visto e collaborato (a tutt'oggi) con realtà (tipo i fondi di investimento) che coprono già loro la richiesta della piattaforma, quindi agli investitori bastano poche decine di euro per entrare in programma e raddoppiare l'investimento in un anno.
Come potete vedere anche quanto rende un programma è un'altro aspetto da tenere presente.

Spero di avervi chiarito un filo le idee in merito, a coloro che hanno scritto nel mio profilo durante la mia assenza comunico che nel giro di un paio di giorni avrete le risposte e gli approfondimenti che mi avete richiesto.

Un saluto a tutti

Wolverine
salve Wolverine, in effetti credevo non fossi più interessato dato il tempo di assenza, comunque al momento stò partecipando a qualcosa di simile ma avrei bisogno di confrontarmi in privato per ovvi motivi di privacy, ti sarei grato se volessi contattarmi alla mia mail ************************* cordiali saluti
 
Ultima modifica di un moderatore:

Stefano Cornia

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Un saluto a tutti,

Vi posso confermare, come detto da subito (e cioè anni fa), che senza asset *cash* non si va da nessuna parte.

La monetizzazione di assets diversi dal cash è estremamente difficile.
Alcuni tentano la cartolarizzazione (io stesso ho conoscenti che stanno seguendo questa strada), ma bisogna avere pazienza e, prima di pagare qualsiasi cifra a titolo di consulenza, è necessario fare le opportune verifiche circa gli operatori finanziari con cui si ha a che fare.

Sono a disposizione ("angelaricci" puoi contattarmi),

Saluti
InvestBetter Staff
email: *********
 
Ultima modifica di un moderatore:

giuliogubitosi

Membro Ordinario
Professionista
signori mi rendo conto che questo argomento è decisamente "sentito" e comunque abbiamo parecchie esperienze da poter condividere, ma trovo estrema difficoltà ad affrontare discorsi che siano più impegnativi in quanto l'etica professionale mi obbliga a non divulgare dati sensibili in tale sede, perciò..... restano chiacchiere da bar anche se potremmo essere molto più fattivi.

buongiorno Wolverine, mi dicono che esiste un data base di tutti gli asset che sono impegnati in piattaforme, avrei bisogno di controllare se un asset di un mio cliente è stato realmente impegnato, sai come si potrebbe fare? grazie
 
Ultima modifica di un moderatore:

Wolverine

Membro Attivo
Professionista
buongiorno Wolverine, mi dicono che esiste un data base di tutti gli asset che sono impegnati in piattaforme, avrei bisogno di controllare se un asset di un mio cliente è stato realmente impegnato, sai come si potrebbe fare? grazie
Buongiorno giuliogubitosi, rifletti un attimo su questo punto: tu metti a disposizione qualsiasi asset (non importa se immobiliare, cash, titoli, opere d'arte o preziosi) in modo che il trader "A" possa lavorare il tuo asset per un programma di rendimento, aggiungi il fatto che il contratto con il trader è fatto di un unica copia che rimane nell'ufficio del trader e non nella tua scrivania, aggiungi il fatto che questi programmi sono veramente su invito e non per tutta la massa di investitori configurando veramente uno scenario di un ambiente molto chiuso e riservato......

Quanto potremmo andare avanti ad elencare procedure che "garantiscono riservatezza/nascondono questo tipo di operazioni", alla luce di tutto questo ti sembra che sia possibile che un operatore del settore o il trader "B", "C", "T" o"Z" del momento possa veramente controllare e vedere i tuoi asset??? Alla faccia della privacy e della riservatezza dei contratti di cui si è parlato fino ad ora.

Ci può essere eventualmente un controllo od un monitoraggio solo a determinati livelli con trader che hanno determinate licenze, ma questa è una questione unicamente riservata tra l'ente/istituto che effettua il controllo ed il singolo trader monitorizzato, sicuramente questo report non viene per nessuna ragione al mondo divulgato a terzi.

Questo è quello che so unito ad un semplice ragionamento logico e dall'esperienza finora accumulata, sono in ogni caso un essere umano e quindi non avendo la verità assoluta in mio possesso, come tutti i mortali posso anche sbagliare.
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
Ho per caso letto il precedente post....
C'è qualcuno che ripone fiducia in queste operazioni così opache?
 

Oliverone

Membro Junior
Privato Cittadino
Ciao Wolverine, ho letto con interesse i tuoi post e avrei bisogno di avere alcuni chiarimenti ma non potendo scriverti in privato (mi sono appena registrato) ti chiederei la cortesia di contattarmi te. Grazie.
 

giuliogubitosi

Membro Ordinario
Professionista
ciao tu essendo un nuovo utente non puoi avere un contatto personale, io essendo iscritto da più tempo forse posso passarti la mia mail personale cioè ***************** se ti arriva questa risposta scrivimi pure
saluti
 
Ultima modifica di un moderatore:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

il_dalfo ha scritto sul profilo di pavel77.
Buondì, sei un agente immobiliare od un privato/altro professionista?
Alto