1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Andrea76

    Andrea76 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Avete sentito oggi alla radio? Su Radio Città Futura ho sentito parlare del nuovo strumento di valutazione degli immobili fatto dagli agenti immobiliari? Finalmente...basta borsini, dati vecchi di sei mesi...finalmente qualcuno che ci dà voce per un mercato immobiliare più trasparente!
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ci puoi spiegare questo nuovo strumento?
     
  3. il Custode

    il Custode Custode del Forum Membro dello Staff

    Sei Agente Immobiliare?
     
  4. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Un'altra invenzione ... la valutazione in tempo reale da parte degli agenti aderenti a FRIMM ed esterni... a cosa servirà ? mah...
     
    A Fratta piace questo elemento.
  5. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Se fanno un repository di comparabili, allora può darsi che hanno lo strumento di partenza per fare stime serie, se si basano su dati nominali e algoritmi di fantasia... no comment.
     
  6. giorgino

    giorgino Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La risposta è in una semplice domanda: Anche ammettendo che lo facciano in buona fede :domanda: quante agenzie conta FRIMM e come sono distribuite sul territorio?
     
  7. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Io continuo a chiedere a voi agenti immobiliari una cosa molto semplice: a cosa servono questi strumenti di valutazione se poi la domanda è bassissima?

    Mi spiego meglio. Supposto che con uno qualsiasi di questi algoritmi si determina che il prezzo di un dato immobile è 100 (magari sulla base dello storico del prezzo di vendita al mq per quella zona e per quelle condizioni, che dovrebbe essere uno dei criteri più attendibili), se non ci sono proposte di acquisto, o se ne arrivano per 80, cosa fate?
    Ha ancora senso valutare sulla base delle serie storiche, in generale, il valore di un immobile?
    Capisco che bisogna partire da un punto di riferimento, ma mi sembra, come letto anche in altre discussioni, che questi dati vengano presi troppo come "oggettivi e scientifici", quando invece non lo sono affatto.

    Il mercato libero, da quando esiste l'uomo, e fino a quando esisterà, si basa su domanda e offerta. In un trend ribassista, sia riguardo ai prezzi, ma soprattutto riguardo al basso numero di compravendite (che poi è quello che in un ciclo economico determina proprio l'abbassamento dei prezzi), non credo che questi strumenti siano attendibili.

    Spero ovviamente di poter essere smentito dai fatti: il sogno di tutti gli operatori è avere una valutazione "certa" dell'immobile che ha davanti. Ma credo che in questo momento è più facile interpretare il volo degli uccelli... :D
     
    A enrikon piace questo elemento.
  8. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo me , in questo momento particolare della vita sociale ed economica del nostro paese, momento privo di certezze ed algoritmi, parlare di valutazione seria , certa, fattibile, è come parlare del sesso degli angeli, bisognerebbe ( forse) parlare più di volontà e possibilità di vendita... intesa come volontà di vendere l'immobile al prezzo che il mercato adesso pagherebbe e possibilità di vendere l'immobile al prezzo che il mercato pagherebbe. Oggi non è più tanto l'incontro tra domanda ed offerta ( regole del mercato ) a creare il mercato , ma l'incontro tra queste due variabili , volontà e possibilità . Fabrizio
     
    A Pochetti Casashare, EnCa78 e enrikon piace questo elemento.
  9. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    La valutazione seria attendibile invece esiste, è quella valutazione che tu puoi ricostruire con dati certi, non quella "a puzzo". Ti ricordo che la valutazione è una fotografia e riflette il passato, ma NON è il prezzo al quale va venduta quella casa, semmai il prezzo che ci si può aspettare di strappare. ;)
     
    A Carlo Garbuio piace questo elemento.
  10. gcaval

    gcaval Membro Attivo

    Altro Professionista
    Conosco gente con la casa in vendita da oltre due anni, con valutazioni e contro valutazioni fatte da esperti, periti, ingegneri, AI e chi più ne ha più ne metta. Prezzo poi sceso, inseguendo "il mercato", ma niente. L'immobile è lì. Tante visite, ma nessuna offerta. Prezzo al metro quadro decisamente più basso di quello di zona, ma niente. Il proprietario mi diceva che nelle ultime visite aveva chiesto ai potenziali acquirenti di sentirsi liberi di fare una proposta, poi l'avrebbe valutata (credo sia il massimo della disponibilità). NIENTE.

    Io l'immobile l'ho visto, non è affatto male, in una zona centrale e ben servita.

    Questo e tante altre cose mi fanno propendere per ritenere che non esista nessun metodo di valutazione che possa farti vendere al giusto prezzo l'immobile.
     
    A enrikon piace questo elemento.
  11. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare

    Servirà a raccogliere appartamenti!
     
    A enrikon e Graf piace questo messaggio.
  12. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ma non a riempire le tasche vendendo.
     
    A Graf piace questo elemento.
  13. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Perchè la favole dell'immobile a prezzo si vende è incompleta e serve agli esclusivisti per farsi belli col fumo. Il prezzo lo vedi quando lo si vende, quando lo metti in vendita, la richiesta ha un effetto sulla domanda che può tramutarsi in interesse o in disinteresse. Prima analizzi se hai fatto tutto il possibile per promuovere l'immobile, poi lavori sul prezzo, perchè magari un immobile potrebbe valere da una stima x mila euro, ma non esser recepito dal mercato. Ma sono eccezioni ... inoltre gli affari immobiliari sono influenzati da molti fattori, alcuni concreti, alcuni irrazionali, alcuni assoluti e alcuni relativi. Ecco perchè si deve TRATTARE e non fare i VENDITORI, se si vuole MEDIARE e riscuotere come tale: il venditore deve cercare un gain, deve performare facendo pagare un prezzo di min x euro, un mediatore se ne frega e la sua perfomance si chiude con l'accordo, a prescindere da qualsiasi posizione prefissata.
     
  14. info1969

    info1969 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    A quanto mi risulta non si tratta di algoritmi, si deve rispondere alla domanda:
    qual'è il prezzo al mq di un immobile tipo (residenziale, ufficio o negozio) di 70 mq, libero e posto al piano medio di uno stabile ubicato in tale via e tale civico? Mi risulta anche essere gratuito e che la tua valutazione sia visibile a tutti con i tuoi riferimenti, così un cliente può chiamarti se è interessato a quella zona. Dunque le valutazioni le fanno i singoli AI in carne ed ossa e non delle medie strane. Forse può essere effettivamente una cosa interessante.
     
    A brave piace questo elemento.
  15. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Facendo l'ipotesi che rispondano in 10 e tutti e dieci hanno una valutazione diversa per l'immobile indicato, che si prende la media o si indicano tutte e 10?
     
  16. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Quale sarebbe la differenza ??? sempre una str..anezza rimane... oggi la valutazione la fa il mercato.
     
    A gcaval piace questo elemento.
  17. info1969

    info1969 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Smanettando nel sito, mi sembra che le tenga tutte. Sta poi al cliente scegliere a chi rivolgersi.
    Le valutazioni le fa il mercato...scusami non capisco, chi fa le valutazioni nella tua agenzia: tu o il mercato?
     
  18. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Le valutazioni le faccio io, ma tenendo conto di quello che potrebbe, dovrebbe ed è la possibilità di richiesta del mercato in quel momento . Se una valutazione non è quanto più vicina alla possibilità di vendita e di richiesta del mercato , secondo me beninteso , lascia il tempo che trova, un sistema del genere , quello " inventato " da FRIMM, secondo me genererà solo altra confusione in un mercato già molto confuso e confusionario. Ai miei clienti sono solito dire: Se volete avere un'idea di valutazione del vostro immobile, spogliatevi dei panni del proorietario e mettetevi fuori della porta , poi con assoluta serenità fatevi una domanda: " quanto pagherei per acquistare questo immobile ? " . Fabrizio
     
    A Maurizio Zucchetti piace questo elemento.
  19. info1969

    info1969 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Condivido, ma credo che la domanda posta da valucasa sia corretta: a che prezzo venderesti questo immobile in tre mesi? Questo comporta che il sistema sia costantemente aggiornato, dando così al mercato un feed back abbastanza rapido sugli eventuali cambi. Se parliamo dello strumento, preferisco questo che espone l'opinione degli agenti immobiliari, che quelli tipo Nomisma che oramai sparano i prezzi a casaccio e nessuno se ne assume le responsabilità (salvo guadagnarci su dei soldi). Almeno così ognuno può dire la sua opinione e assumersene la responsabilità.
     
    A brave piace questo elemento.
  20. pensoperme

    pensoperme Membro Storico

    Privato Cittadino
    Questo spottone per questa str..anezza non la renderà più attendibile :D I comparabikli devono esser verificabili, altrimenti è l'ennesima cassata.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina