1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. enzo1234

    enzo1234 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Nel 1977 ho comperato un appartamento su due piani,il piano terra cucina e soggiorno,il primo piano camere. Sistemai la cucina dividendola e rendendo il soggiorno più grande e spostai il bagno del primo piano in un'altra camera. Nel 1991 ebbi occasione di comperare una parte di un appartamento attaccato al mio composto di due camere al piano terra e siccome non potendo salire più le scale feci aprire da una ditta una porta per rendere comunicante i due appartamenti.
    Nel 1998 chiamai un geometra per fare la fusione delle due unità immobiliari,il geometra fece tutti i rilievi e presentò la planimetria aggiornata sia della modifica della cucina che della apertura della porta al catasto. Oggi mi trovo che devo vendere l'immobile e l'aquirente mi domanda anche le autorizzazioni comunali che io non ho purtroppo perchè il geometra evidentemente non la presentata.Prima che interpelli il geometra vorrei avere dei suggerimenti di come mi devo contenere. Grazie dell'aiuto che mi potete dare.
     
  2. geosereno

    geosereno Membro Junior

    Altro Professionista
    pratica edilizia in sanatoria citando la fine lavori coincidente con quella dichiarata allora in catasto...su quale pratica edilizia bisogna vedere i lavori eseguiti (presumo una scia)
     
  3. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    si, dovrai fare una pratica di sanatoria e pagare relativa sanzione
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  4. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Se hai fatto i lavori abusivamente nel 1991, come puoi accusare il geometra? I permessi andavano fatti prima, non dopo e non è detto che adesso siano sanabili, sia perché potrebbero essere non corrispondenti alle norme igienico-sanitarie sia perché non sia ha modo di sapere se hai fatto opere strutturali, aprendo la porta di comunicazione.
     
  5. enzo1234

    enzo1234 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie della sollecitudine delle risposte,vorrei comunque porre ancora una domanda se le opere non fossero sanabili cosa dovrei fare .?
     
  6. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    ripristinare lo stato dei luoghi
     
  7. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Da quello che hai descritto difficilmente hai apportato modifiche che pregiudicano la sanabilità degli stessi, tranne che le opere sono state realizzate in un edificio vincolato per qualsivoglia motivo.
     
  8. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    @SALVES voglio vedere come fa a sanare l'apertura, se è stata realizzata in un muro portante, se all'epoca il comune di ubicazione era in zona sismica.
     
  9. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Incaricando un ingegnere e/o architetto che in base a saggi, e/o verifiche dirette e indirette e calcoli, dimostra che quanto realizzato soddisfa le norme antisismiche all'epoca dell'abuso e con maggiore sicurezza anche a quelle attuali, nell'eventualità di mancata verifica vengono presentati gli elaborati occorrenti per intraprendere i lavori di adeguamento.
     
  10. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Vorrei vedere se enzo1234 smonta tutto e fa le cerchiature e la piastra in acciaio con le zanche nei muri che calcola l'ingegnere
     
  11. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Incaricando un ingegnere e/o architetto che in base a saggi, e/o verifiche dirette e indirette e calcoli, dimostra che quanto realizzato soddisfa le norme antisismiche all'epoca dell'abuso e con maggiore sicurezza anche a quelle attuali, nell'eventualità di mancata verifica vengono presentati gli elaborati occorrenti per intraprendere i lavori di adeguamento.
    Questo non significa che non è sanabile.
     
  12. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Così non si può dire, né te, né io visto che non abbiamo visto la stessa, non sappiamo com'è armata, come era classificato il Comune all'epoca dell'abuso e come lo è oggi, se potrebbe esserci o meno la doppia conformità sismica tra le NTC di allora e quelle del 2008. Solo per fare un esempio, potrebbe essere che la porta è stata fatta ad una distanza inferiore dalla mazzetta di quelle che prescrivono le norme tecniche ed allora non sarebbe sanabile a meno di uno spostamento.
     
  13. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Appunto i lavori di adeguamento prevedono il deposito degli elaborati tecnici per l'adeguamento sismico dell'edificio, cosa che permetteranno in ogni caso la sanabilità di quanto realizzato.
    P.S. la doppia conformità è prescritta dalla legge solo dal punto di vista delle norme urbanistiche, per quanto riguardano quelle sismiche, occorre che soddisfino le sole attuali leggi in vigore, poco importa se prima non erano osservate, altrimenti tutti i centri storici e non solo ma anche le zone di espansione degli anni 1950/1960 delle città italiane sottoposte a zone sismiche sarebbero da evaquare per la mancanza dei requisiti.
     
  14. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
  15. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    A meno che al momento dell'abuso non fosse zona sismica, sennò deve verificare entrambe le NTC
     
  16. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Secondo me, dato che non c'è alcun aumento di cubatura e trattandosi di opere interne basterebbe una semplice comunicazione o al più una SCIA, mi chiedo perchè dovrebbe esserci un "problema strutturale"? dove sta scritto che la muratura è portante? il problema è meramente urbanistico fino a prova contraria. Pertanto non la vedo così "nera".
     
  17. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Questo dovrà dichiararlo il tecnico incaricato, assumendosene la responsabilità, non il proprietario.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina