1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. chider

    chider Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao a tutti, ho un problema da risolvere: nel mio appartamento ho trasformato una porta finestra in una finestra senza presentare alcuna richiesta al comune e al catasto, secondo voi il compratore potrebbe avere difficoltà nel chiedere il mutuo alla banca e nel fare il rogito? Cosa posso fare per risolvere il problema? Grazie
     
  2. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ciao, il perito della banca nella relazione per la perizia scriverà che c'è una piccola difformità riguardo alla scheda catastale, non dovresti avere problemi, durante il rogito il compratore dovrete dire che è tutto ok.;)
     
  3. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    senti un tecnico....può essere che ti basti presentare un aggiornamento catastale..con circa 400€ te la cavi e non hai pensieri..meglio evitare le difformità, visto che possono essere causa di nullità del rogito (il dl.78/2010 obbliga a dichiarare in atto, a pena di nullità, "la conformità allo stato di fatto, dei dati catastali e delle planimetrie")
     
  4. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    a mio parere dovresti provvedere tramite professionista ( geometra o ingegnere etc...) a regolarizzare la situazione in comune.
    Per quanto concerne il catasto credo che sia ininfluente in quanto l'apertura esisteva già. A meno che la larghezza non sia cambiata .. allora bisognerà aggiornare la planimetria catastale.Massimo:fiore:
     
  5. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sono d'accordo.

    Sul catastale può o meno essere segnata la differenza fra finestre e portefinestre, dipende da chi l'ha compilato, spesso sono segnate a caso.
    Non conosco il caso specifico della tua regione ma hai variato il prospetto dell'edificio, per regolarizzare l'apertura è necessaria una sanatoria.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    piccola difformità

    il perito della banca deve segnalare la difformità nella sua relazione, e la banca ti chiederà una sanatoria, almeno questo è quando mi capita di effettuare delle perizie x le banche:stretta_di_mano: e non dire che è tutto ok quando non lo è come qualcuno a asserito nei post precedenti
     
    A Limpida piace questo elemento.
  7. chider

    chider Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ho ritirato la planimetria catastale questa mattina e con grande sorpresa ho scoperto che non risulta esserci proprio la porta finestra (l'anno di costruzione è il 1963).
     
  8. massimoca

    massimoca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Occorre l'aggiornamento catastale, ed essendo ante '67, si potrebbe far ricadere l'apertura a porta finestra come situazione originale .Massimo:fiore:
     
  9. slik

    slik Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti io vorrei togliere una porta interna ed allargare l'ingresso che da 80 cm passerebbe a 160, dal disegno del catasto ho notato che c'è una differenza tra le proporzioni della stanza e l'apertura della porta (sembra più grande l'apertura di quanto sia in realtà, le proporzioni non sono state rispettate). Devo comunque fare la modifica al catasto?
    Grazie
     
  10. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    se la planimetria è conforme (è in scala.....in genere 1:100) allo stato dei luoghi non serve, altrimenti è necessario l'aggiornamento.
    ps. "sembra"? non deve sembrare...c'è una tolleranza d'errore dovuta, ovviamente, alla resa grafica dei luoghi in natura per cui se graficamente risultano 80cm invece in natura sono 83 non serve aggiornare.....ma se invece sono 100 allora si...idem se la porta è spostata ;)
     
    A slik piace questo elemento.
  11. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ciao, a me risulta che siano tollerate piccole difformità sulla scheda catastale
     
  12. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    esatto...ma dipende quanto piccole e quali difformità.....
     
  13. Manzoni Maurizio

    Manzoni Maurizio Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    una porta invece della finestra mi sembra ... piccola..
     
    A massimoca piace questo elemento.
  14. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    dipende....come ho detto: se la porta o la finestra o il muro sono spostati di poco (che vuole dire 1 paio di centimetri in natura) rientra nella tolleranza, ma se l'errore è più evidente (non giustificabile con la tolleranza grafica) il discorso cambia..bisogna aggiornare
    le non corrispondenze tra planimetrie e stato di fatto vanno valutate attentamente: sicuramente 2-3cm non sono rilevanti, ma quando si notano bisogna drizzare le antenne e verificare la situazione (oltre all'errore grafico spesso, soprattutto su planimetrie un po' datate, conta anche la precisione del tecnico che le ha disegnate) e, se il caso lo vuole (o il cliente - che ha comunque il diritto di comprare un bene conforme), provvedere alla regolarizzazione
    porta da 80 o porta da 100 o 120 o più non lo definirei un "errore grafico trascurabile"....(non parliamo di porta si o porta no..irrilevante..ma della luce della porta) ;)
    80 o 160 cm di luce porta cambia........misura la planimetria catastale (1cm=1m) e vedi le misure che ne escono confrontandole con quelle in natura....se vuoi fare il foro della porta da 160 mentre, in base alla planimetria, dovrebbe essere 1 paio di cm più grande o più piccola lascia stare geometri o altro, altrimenti, per differenze maggiori, chiedi a un tecnico che ti faccia l'aggiornamento catastale (periti e assicuratori vanno a nozze con le difformità in caso di incidenti)....meglio ora in edilizia libera che un domani chissà...;)
     
    A massimoca e Umberto Granducato piace questo messaggio.
  15. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Che ricordi io la rappresentazione delle planimetrie al catasto siano 1:200 cioe 1 cm = 2 m, quindi una porta di cm 80 è 4 mm.
    Comunque a parere mio se il vano finestra o portafinestra non esiste deve comunque essere censito al catasto per i motivi di nullita per falsa dichiarazione in atti, inoltre deve essere intrapresa la sanatoria per la realizzazione della modifica da portafinestra a finestra per modifica del prospetto sia per regolarizzare urbanisticamente l'appartamento che la motivazione da inserire nella docfa di aggiornamento.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina