1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maldestra

    maldestra Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve.
    Chiedo scusa se l'argomento e' stato gia' trattato, ma ho cercato a lungo senza trovare una risposta del tutto pertinente al mio caso.
    Mia Madre ha l'usufrutto di un immobile del quale ho la nuda proprieta'. Su tale immobile vi e' un mutuo che vorrei cambiare ma nessuna banca accetta di farlo proprio per la presenza dell'usufrutto.
    Ora mia madre vorrebbe rinunciare all'usufrutto ma i Notai da me interpellati mi propongono sempre l'acquisto dell'usufrutto (con costi che potete facilmente immaginare).
    Questa la mia domanda : in caso riuscissi ad effettuare la rinuncia, un domani potrei vendere l'immobile o andrei incontro ai problemi della donazione ?
    Grazie mille.
     
  2. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao maldestra :)
    Visto che nessuno ti ha ancora risposto provo a dirti la mia.
    Quello che ti hanno suggerito I Notai è una cosa in parte giusta perchè purtroppo soprattutto per le banche, quando si nomina donazione si alzano i muri anche quando il rischi sono pressochè inesistenti

    Anche se il suggerimento dettato da un eccesso di prudenza a mio dire potrebbe essere sbagliato.
    (parlo per logica seguendo un mio ragionamento che potrebbe essere smentito da ulteriori risposte più pertinenti)

    Credo, che su una base di diritto i rischi non dovrebbero esserci inquanto l'usufrutto si estingue alla morte dell' usufruttuario e non può in nessun caso cadere in successione
    (della serie essendo un diritto intrasmissibile per successione bensì un diritto che si estingue alla morte dell'avente titolo , di conseguenza non può su una base di principio ritenesi un atto soggetto ad un ipotetica azione di riduzione)

    Quindi, credo e sottolineo credo non essendo avvocato o Notaio, nell’ipotesi di rinuncia o donazione dell'usufrutto a favore del nudo proprietario si verificherà l’estinzione immediata del diritto di usufrutto " consolidazione", e in caso di tale ipotesi il nudo proprietario diverrà da subito pieno proprietario incontrastabile del bene in questione.

    Prendi questo post come una mia considerazione personale sperando che seguano altre risposte ;)
     
    A Sim, maldestra e elisabettam piace questo elemento.
  3. Luna_

    Luna_ Moderatore Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Ben dicono i notai purtroppo. La rinuncia all'usufrutto viene vista come donazione indiretta anche per consolidata giurisprudenza.inoltre per il fisco la rinuncia sconta le imposte della donazione.
     
  4. maldestra

    maldestra Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie!
     
    A ingelman piace questo elemento.
  5. maldestra

    maldestra Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie mille
     
  6. maldestra

    maldestra Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie anche a te.
     
    A ingelman piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina