marcus01

Membro Junior
Privato Cittadino
Salve,
Ho venduto una casa ante 67 (piano rialzato) . Dopo la un anno e mezzo dalla vendita la nuova propietaria lamenta che ci sta un vizio occulto l'umidità. Ci sarebbero macchie in espansione secondo lei e l ha comunicato dopo 11 giorni di calendario.
In questa casa ci abbiamo fatto il lavori prima di venderla perché era stata lasciata in condizioni pietose dal precedente inquilino. Abbiamo speso un sacco di soldi e che ci siano macchie di umidità e una cosa abbastanza strana. Secondo voi sono passati i termini entro cui deve fare una comunicazione di vizi occulti o per un immobile anche se vecchio non vale il fatto che la comunicazione si deve fare entro un anno dalla consegna? Cosa si può fare?
Grazie
Un saluto a tutti
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Secondo voi sono passati i termini entro cui deve fare una comunicazione di vizi occulti o per un immobile anche se vecchio non vale il fatto che la comunicazione si deve fare entro un anno dalla consegna? Cosa si può fare?
la comunicazione al venditore dell'esistenza di vizi occulti deve essere fatta entro 8 giorni dalla scoperta di tali vizi,a meno che il venditore abbia ammesso l'esistenza dei vizi o di sua volontà abbia agito proprio per occultare i vizi (cioè ha agito appositamente per evitare che ci si accorgesse dei vizi)
l'azione contro il venditore comunque si prescrive entro un anno dalla consegna.
 

marcus01

Membro Junior
Privato Cittadino
la comunicazione al venditore dell'esistenza di vizi occulti deve essere fatta entro 8 giorni dalla scoperta di tali vizi,a meno che il venditore abbia ammesso l'esistenza dei vizi o di sua volontà abbia agito proprio per occultare i vizi (cioè ha agito appositamente per evitare che ci si accorgesse dei vizi)
l'azione contro il venditore comunque si prescrive entro un anno dalla consegna.
Putroppo sapere quando ha scoperto il vizio non è cosi facile purtroppo per la data di prescrizione sembrerebbe non essere cosi per un immobile.
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Putroppo sapere quando ha scoperto il vizio non è cosi facile purtroppo per la data di prescrizione sembrerebbe non essere cosi per un immobile.
Nel tuo quesito iniziale hai detto che l'acquirente ha comunicato dopo 11 giorni di calendario.
A cosa ti riferisci ?
Non mi pare proprio ci sia differenza per i vizi di un immobile rispetti ai vizi di un bene mobile.
 

marcus01

Membro Junior
Privato Cittadino
Nel tuo quesito iniziale hai detto che l'acquirente ha comunicato dopo 11 giorni di calendario.
A cosa ti riferisci ?
Non mi pare proprio ci sia differenza per i vizi di un immobile rispetti ai vizi di un bene mobile.

Nel senso che lui nella sua raccomandata ha scritto come data l'11 aprile, mentre come spedizione è stata spedita il 22 aprile.
 

francesca63

Moderatore
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Nel senso che lui nella sua raccomandata ha scritto come data l'11 aprile, mentre come spedizione è stata spedita il 22 aprile.
Quindi l'acquirente ammette (forse senza rendersene conto) che conosceva quello che lui ritiene un vizio occulto già l'11 aprile.
Se ha inviato la raccomandata il 22 aprile ha sbagliato,poiché in questo modo decade dal diritto alla garanzia.
Art. 1495 c.c.
Credo che tu possa stare tranquillo,se le cose sono avvenute come descritte.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto