1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve! Ho acquistato un appartamento circa 19 anni fa in una palazzina residenziale costruita negli anni 60/70, ho rogitato...tutto regolare!!

    A distanza di anni il proprietario dell'appartamento sopra il mio vende e l'Architetto incaricato per le verifiche, si accorge che il disegno depositato in Comune non corrisponde con le schede catastali!!
    A questo punto il suo Notaio non lo fa rogitare finchè non verrà pagata la sanatoria.

    Il problema è che a questo punto anche tutti gli altri condomini sotto e sopra di lui dovranno pagare...
    per:

    BALCONI DISEGNATI SUL PROGETTO DEPOSITATO IN COMUNE MA MAI REALIZZATI!!

    Volevo sapere, visto che si parla di 6.000/12.000 Euro circa di multa a condomino, chi paga, chi è responsabile di questo abuso edilizio??
    Perchè devono pagare solo i proprietari degli appartamenti e non tutti i professionisti che hanno firmato i progetti, l'Impresa che ha costruito, e il Comune che all'epoca doveva uscire a controllare prima di dare l'abitabilità.

    Volevo sapere poi perchè la multa non viene ripartita fra tutti i condomini (20) ma solo i 4 dei balconi.

    Esiste una legge che tutela chi non sapendo ha acquistato in tale situazione?
     
  2. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Guarda, sono molto dispiaciuto, ma questo è l'effetto della recente "legge truffaldina" che non tiene conto della buona fede dei tempo passati in cui tutto era permesso, e quindi va a lucrare su gente come te che oggi si ritrova la patata bollente. In pratica ognuno di noi è responsabile del proprio immobile e dello stato di fatto in cui si trova, quindi se le carte non coincidono siamo colpevoli di abuso. Siccome quando hai comprato tanti controlli oggi obbligatori non venivano fatti, non erano consuetudine, oggi sei responsabile delle differenze, quindi dovrai sanare un qualcosa che non hai modificato :disappunto:. C'è poco da farci, prendi qualche pasticca di maalox e via. Ovviamente pagate solo voi che avete la differenza tra stato di fatto e carte, gli altri non sono implicati nella vostra assenza di balcone, magari avranno altre differenze. Non si scappa. Considera che 20 giorni fa un mio cliente ha dovuto fare sanatoria per un ripostiglio che è sempre stato nell'immobile, ma mai nelle carte.....
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E quindi i progettisti che hanno firmato disegni, carte, per il Direttore Lavori niente responsabilità...non è giusto! Potrei sentire qualche avvocato???
     
  4. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Allora, quando tu in fase di vendita ti accorgi di questa cosa non hai il tempo di imbarcarti in un procedimento giudiziario perchè non venderesti più, perderesti caparra ecc ecc, quindi paghi (ecco perchè la chiamo "legge truffaldina"). Tu che hai scoperto questa cosa perchè sta capitando ad un altro del tuo palazzo hai tutto il tempo di scegliere la tua strategia..... parlane con un avvocato, ma non andare da uno che metterebbe su qualsiasi causa pur di avere un cliente, fai attenzione, devi valutare pro e contro, o meglio, quanto spenderesti in un modo o nell'altro, tanto alla fine spendi qualcosa
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  5. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Se ho capito bene il progetto in comune ci sono rappresentati dei balconi, invece al catasto no giusto?
    Esattamente il progetto a quale ano risale?
    l'abitabilità rilasciata che data porta?
    il tuo rogito che anno esattamente riporta e cosa recita nella descrizione del bene che compri?
    Hai verificato che non esistano varianti in comune?
    la struttura portante dell'edificio è in cemento armato o no?
    cosa centra il problema di non poter rogitare l'inquilino del piano di sopra con te?
    L'inquilino del piano di sopra se vuole vendere deve sistemare la questione, non per questo deve obbligare le altre proprietà private a fare lo stesso.
     
    A PROGETTO_CASA piace questo elemento.
  6. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se ho capito bene il progetto in comune prevede i balconi, ma poi non sono stati realizzati e la planimetria catastale non li riporta
     
  7. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L' inquilino ha venduto ma prima deve pagare la sanatoria....e noi anche se non dobbiamo vendere dobbiamo pagare per metterci tutti in regola!!

    Comunque lo stabile se non sbaglio deve avere 46 anni, e le piantine portate al catasto non corrispondono con quelle depositate in Comune.

    Quindi quando io ho acquistato nel 1996 da un altro proprietario ho rogitato tranquillamente a nessuno è venuto in mente di guardare i disegni della struttura esterna depositata in Comune.
     
  8. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Perchè non si guardavano, andava bene tutto.
    Non capisco perchè ti devi mettere in regola obbligatoriamente
     
  9. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perchè è il Comune che lo richiede, riguardano i condomini che avrebbero dovuto avere un balcone (come da pianta consegnata in Comune negli anni che furono)...
     
  10. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ma tipo io potrei oppormi e far risarcire anche i vari professionisti e il Comune che rilasciò l'abitabilità (senza uscire a vedere)
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se in comune i balconi risultano regolari come mai vuole la sanatoria, sono quelli i disegni che fanno fede non quelli in catasto, semmai fare un aggiornamento catastale al catasto
     
  12. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Al comune risultano balconi invece mai realizzati
     
  13. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Esatto! In comune risultano dei balconi, ed invece l'Impresa ha pensato bene di non costruirli e in questo modo ha effettuato un abuso edilizio perche' la superficie balconi è diventata superficie dell'appartamento!!!
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Allora la difformità risulta in Comune, e non al catasto, purtroppo se non è sanabile, non vi è che la demolizione, su tutto il Condominio e non sul solo appartamento in essere, il Comune non accetta nessuna sanatoria in questi casi se non su tutti gli appartamenti interessati
     
  15. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Aaalt... avevo capito che semplicemente non c'erano i balconi io, non che fosse stata aumentata la cubatura...
     
    A Sim piace questo elemento.
  16. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    No, non è possibile la demolizione ed è per questo che il Comune pretende i soldi (6.000/12.000) Ma chi sono i responsabili????????????
     
  17. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Chiunque sia il responsabile ora il proprietario sei tu, quindi paghi e poi chiedi i danni
     
  18. ROSFRUM

    ROSFRUM Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Adendo le vie legali...
     
    A Sim piace questo elemento.
  19. fedekikkola

    fedekikkola Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Quindi dovrei pagare il Comune e poi pagare un avvocato per chiedere i danni...la vedo dura!!!
     
    A Sim piace questo elemento.
  20. joshuatri

    joshuatri Membro Attivo

    Certificatore energetico
    Scusa, non capisco perchè dovresti pagare tu? hai avuto notifica di qualche ordinanza comunale? sei stato in qualche modo "denunciato" per avere fatto un presunto abuso. Se l'immobile è stato realizzato ante '67 dal punto di vista urbanistico finchè non muovi un chiodo e nessuno viene a bussare alla tua porta per renderti conto di qualcosa che è difforme puoi stare assolutamente tranquillo. Poi come è già stato detto il catastale non ha alcun valore probatorio vale ciò che è depositato in comune.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina