1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    salve . vorrei sapere un parere su una questione un po' complicata o almeno sembra tale.
    Ho acquistato un appartamento al 2° ed ultimo piano. di una palazzina la cui proprietaria ha ancora 5 appartamenti su 9 di sua proprieta', ho dato incarico ad un architetto di verificare se posso costruire un soppalco..
    preciso che l'appartamento in questione e' di 60 mq coperta da una soffitta in arelle e calce e solo una parte a un abbaino che prende luce da un terrazzo . diciamo che la parte che si puo utilizzare per fare il soppalco è 2.5 di larghezza x 5 metri di lunghezza e l'abbaino si trova proprio in centro a tale misura. poi tutto il resto non e accessibile,, ora la mia domanda è questa..la signora che mi ha venduto l'appartamento prima del rogito ha frazionato il sottotetto al catasto come C2 , l'architetto nelle visure non ha riscontrato che tale frazionamento sia di sua proprita' . ha solo accatastato a nome suo il sottotetto. in conservatoria fatta ricerca da me . nello stabile non non esisteva un sottotetto, specifico che tale palazzo l'ha ereditato nell'84 con atto di successione e che l'immobile è del 700 ,mi chiedo come si puo' frazionare un sottotetto se non esisteva nei mappali della conservatoria, grazie e scusate il prolungamento della mia domanda
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ed il notaio nel tuo atto di acquisto ha citato la provenienza della soffitta?
     
  3. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il notaio ha scritto che compravo al secondo piano.. la soffitta non viene mensionata. e che ho diritto alle parti comuni. ora questa signora mi ha fatto causa. perche gli avrei usurpato un locale di sua proprieta. meno male non ho costruito nulla.
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Hai detto prima che l'appartamento era il secondo ed ultimo piano.
    La soffitta è sopra il tuo piano?
    Da dove si accede alla soffitta?
     
  5. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si l'appartamento è al 2 ed ultimo piano nel vano scana c'è solo una botola 40x 40 in verticale contro la parete non cè una scala se non da mettere all'occasine x accedere x andare su un'altro terrazzo...so che al catasto non fa' fede la proprieta'
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si accede attraverso una scala e la soffitta non è sopra il tuo appartamento.
    Quindi hai acquistato solo l'appartamento.
    Sopra di te c'è un lastrico solare con accesso dalla soffitta?
    Tu che diritti vorresti vantare sulla soffitta?
     
  7. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    la soffitta è sopra il mio appartamento sè no come potevo fare fare dall'architetto la dia x il soppalco,, devo premettere che dall'abbaino è dentro il mio appartamento e si puo accedere su un terrazzo .. che è la copertura dell'altra mia stanza.. è non è accessibile se non attraverso un piccolo cornicione largo 30 cm nel caso allego foto x capirci
     
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Penso che sia proprio il caso.
     
  9. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    non riesco ad inserire le foto qui comunque la mia domanda era si puo frazionare una soffitta se questa non esisteva in conservatoria nello stabile in questione?
     
  10. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dovresti controllare all'urbanistica (Ufficio Tecnico del Comune).
    In conservatoria risulta se è stato effettuato un qualche passaggio notarile.
    Se è stata costruita non risulterà mai in conservatoria in quanto non esiste un tale obbligo.
    Come detto, invece esiste per il comune.
     
  11. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il bello è che anche in comune è arrivato il mappale del frazionamento fatto prima della vendita.. prima non esisteva..è siccome la signora mi ha fatto causa x la soffitta. io ho fatto dei accertamenti sull'intero appartamento. presso il comune, visto che dalla soffitta si potrebbe accedere sul terrazzo che sarebbe la copertura della mia camera.. dai controlli sembra che oltre alla soffitta anche la stanza coperta dalla terrazza. prima del frazionamento non esisteva in conservatoria...la ringrazio x il suo contributo nelle risposte,,
     
  12. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dovreste eseguire una più approfondita ricerca sulla proprietà in conservatoria.
    Andando a ritroso dalla successione, forse esiste un atto a nome del de cuius dove è citata la proprietà in questione.
    Controllate anche da chi ha avuto i beni il de cuius.
    Da qualche parte deve esistere.
     
  13. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    mi permetto di intromettermi, solo per una considerazione.
    La casa è del 700, all'epoca dubito ci fosse qualche legge urbanistica. Quanto al catasto, quello di maria teresa credo fosse diverso dal nostro....

    Anche in tempi più vicini a noi, non sempre il sottotetto è accatastato in maniera distinta: spesso non lo è nemmeno negli spazi cosiddetti comuni; di qui una certa incertezza sulla proprietà.

    Dalla descrizione iniziale, mi pare si possa dedurre che l'ediificio originariamente apparteneva ad un'unica proprietà, ed oggi questa dispone ancora di 5 alloggi su 9. Nei roiogiti di vendita non ha mai assegnato diritti sulsottotetto: non trovo quindi strano che ad un certo punto, decidendo la vendita frazionata degli alloggi, qualche tecnico abbia consigliato e provevduto ad accatastare anche il sottotetto, che potrei dire a questo punto essere sempre appartenuto alla proprietà originaria.

    Se così fossero andate le cose, non so come il proprietario del 2° piano possa rivendicare diritti sul la soffitta.
     
  14. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Scusa, ma l'architetto che hai incaricato per le verifiche coca sta facendo, cosa ti dice? :confuso: Anna
     
  15. sforza Federico

    sforza Federico Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    l'architetto che ha potuto verificare la situazione di persona o non ha dato ancora una risposta esaustiva o non sa dove mettere le mani.........:confuso:
     
  16. mlabriola

    mlabriola Ospite

    la situazione sembra più semplice di come possa apparire: il sottotetto era nella maggiore consistenza dell'appartamento del secondo piano; la venditrice, non volendo vendere anche il sottotetto, ha frazionato l'appartamento creando due subalterni e vendendone solo uno, riservandosi quindi la proprietà del sub del sottotetto accatastato giustamente come deposito (C/2). la risposta è si, si poteva frazionare, e poi basta leggere l'atto di acquisto dove sicuramente ci saranno i dati catastali solo dell'appartamento del secondo piano e la sua descrizione, senza nessun accenno al sottotetto e al suo subalterno.

    in conservatoria tale sottotetto (e cioè il subalterno che lo identifica) non è mai stato compravenduto (e quindi "non esisteva") perchè (il sub) non esisteva al momento della successione del 1984 in quanto faceva parte dell'appartamento e perchè mi sembra di capire che è stato creato poco prima del rogito.

    saluti
     
  17. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Se così fosse consiglio "ricciolo" di non aver pietà e di cercarsi un tecnico capace che in loco sappia valutare e rimediare la situazione. Da noi otterrà sono consigli che non risolvono nulla :basito::confuso: Anna
     
  18. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il fatto è che nel documento in conservatoria dei registri nel pallazzo da lei ereditato con atto di successione non fa nessun riferimento ad un C2. ma è saltato fuori solo poco DOPO PRIMA vendere a mè. è NON ERO ANCORA IN CONOSCENZA il suo architetto a fatto il disegno è la depositato al catasto, con relativo sub ecc ecc ma prima non esisteva..come fa ad frazionare un sottotetto se prima non esisteva sulle carte? le norme urbanistiche esistono dal 1860 circa all'epoca non serviva la dia o concessioni .., l'architetto dice di stare tranquillo perche il catasto non fa fede la proprieta', perche' non risulta nessuna proprieta del sottotetto MA A SOLO FATTO UN FRAZIONAMENTO
     
  19. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Leggi bene mlabriola....
    Il sottotetto esiste fisicamente da quando è nata la casa.
    Faceva parte dell'alloggio del 2° piano prima della vendita, come area non censita individualmente (ipotesi mlabriola)?
    Faceva parte delle aree non censite, che la venditrice ha preferito scorporare e censire regolarmente a catasto, per vendere solo l'alloggio, riservandosi il sottotetto?

    Possono essere vere tutte e due le ipotesi.
    Una cosa è certa: tu hai comprato dopo il frazionamento (se ho capito bene la tua descrizione), e non hai sul rogito alcuna traccia del sub del sottotetto. Quindi è certo che tu non hai alcun diritto su di esso.

    Quanto all'architetto, capisco ti dica di star tranquillo: lui ha tutto da perderci se ti rivali su di lui!
     
    A Much More piace questo elemento.
  20. ricciolo

    ricciolo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per capirci la casa e del 700 il padre ha a acquistato nel 1939 entambi i genitori sono deceduti lo stesso giorno , nel 1983 , nell 84 ha fatto atto di successione depositando cio' che aveva ereditato, le schede catastali dell'intero palazzo con 9 subalterni. E nessun c2... Tra l'altro volevo vendere l'appartamento. è ora sembra che ci sia altro problema. Che lei mi vende 4,5 locali , ma i mappali prima di vendere a mè ne riportava 3 piu accessori, ma sono recato in conservatoria dei registri.. è risulta che 20 giorni prima di vendere ha fatto fare sempre dal suo architetto un nuovo mappale e in contemporanea il frazionamento... Ora in comune non trovano nessuna concessione edilizia x il locale in piu...e tra l'altro la signora ha fatto scrivere nell'atto che l'immobile è antecedente al 67...mi chiedo ma se ha fatto atto di successione nell 84, è avesse costruito ante 67 la camera, come mai non l'ha agginta all'atto dell 84? Nel caso non dimostra che ha una concessione edilizia anche se la casa e stata acquistata nel 2006 il notaio dice che posso fare causa x annullare l'atto... Dimenticavo che l'atto è stata fatta in scrittura privata, cosa che ho saputo dopo dal notaio

    Aggiunto dopo 19 minuti :

    Tra l'altro il sottotetto non e abitabile x le altezze non accessibile perche non cèe una scala fissa e non e calpestabile in quanto era in arelle e calce... Solo una piccola parte si puo' fare un soppalco ma abbassandomi di 30 cm x riuscire ad avere l'agibilita e abitabilita.., l'architetto dice di stare tranquillo che al catasto non fa fede la proprieta.. Perche non c'e un atto di provenienza e che sa benissimo che mi posso rivalere su di lui.. E poi non rivendico la proprieta del sottotetto ma la possibilita se c'era di fare un soppalco...se non c' era nessuna altra proprietaria
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina