1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cucci cucci

    cucci cucci Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve sarei molto felice di avere un vs. parere nonché aiuto normativo su come gestire una questione con un agente immobiliare, a mio avviso, molto molto scorretto.
    Cercherò di essere il più possibile sintetico.
    Circa 2 mesi fa visitiamo una casetta trovata su un sito di annunci con questo agente.
    Scopriamo per puro caso che l'immobile è suo, ma ufficialmente lui agisce come agente che ha avuto mandato dalla "proprietaria" (moglie/convivente) che ha acquistato questa casa all'asta. Ha dichiarato che è una attività che la "proprietaria" normalmente svolge....
    Facciamo finta di non sapere perché ci interessava concludere l'acquisto.
    Chiediamo la licenza edilizia per le verifiche del caso ma in risposta riceviamo solo scuse... (É troppo grande, non si può copiare ecc ecc).
    A questo punto, su delega della proprietaria, delego un mio tecnico (a mie spese) che trova tutti i documenti e scopre che c'è una difformità urbanistica e catastale.
    Dopo una serie di messaggi e mail (raramente l'agente si è degnato di parlare al telefono) raggiungiamo un accordo di massima così formalizzo una proposta scritta per una cifra (es.5 euro) leggermente inferiore a quella richiesta (es.6 euro) accollandomi i rischi e costi della difformità urbanistica, mentre quella catastale sarebbe stata risolta da loro.
    Dopo giorni di attesa (perché l'agente non riusciva ad incontrare la "proprietaria" ) mi scrive (mail e sms) che la mia proposta non è accettata in quanto non conveniente, ma visto che non voleva venire meno alla sua (della proprietaria) controproposta (6 euro) restava questo il limite minimo.
    Pur di concludere accetto i 6 euro con mail ed sms.
    A questo punto l'agente sparisce di nuovo scrivendo, dietro miei solleciti, che la " proprietaria " sta valutando (???).
    Al momento ha ancora in deposito il mio assegno nè mi è stato comunicato nulla.
    Per concludere vi chiedo la mia accettazione della controproposta via mail ed sms perfeziona il contratto?
    L'agente è venuto meno ai suoi doveri con tale comportamento?
    L'agente può svolgere l'attività di acquisto e rivendita di immobili all'asta x interposta persona?
    Grazie
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    I contratti immobiliari devono per legge avere la forma scritta. Quella controproposta non è controfirmata. Quindi per me non vale. Vai a ritirare l'assegno.
     
    A Bagudi, Seya e caffenero piace questo elemento.
  3. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non si può non trovarsi in sintonia con l'intervento dell'amica @Rosa1968

    Aldilà della forma scritta dei contratti appare evidente, che in questa vicenda, vi è del torbido.
    La convivente agisce quale prestanome dell'agente.

    La vostra disponibilità, a sostenere i costi e le complicanze derivanti, delle difformità urbanistiche, determina la vostra bontà come clienti.

    Grave errore farsi scappare un cliente di tale spessore.

    Peggio per lui.
     
    A Bagudi e Rosa1968 piace questo messaggio.
  4. cucci cucci

    cucci cucci Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    sono d'accordo sul fatto che il contratto debba essere per iscritto ma se accetto la controproposta, a mezzo mail ed sms perché l'agente fa ostruzionismo, credo che l'accordo sia perfezionato. ovviamente dovrà seguire forma scritta (notarile).
    Nel frattempo ho dato mandato al mio avvocato per trovare un modo di tutelarmi e soprattutto per trovare un modo per rivalermi sull'agente e sulla "proprietaria" visto il comportamento tutt'altro che professionale.
    avete consigli da darmi ? anche in forma extragiudiziale (segnalazioni al franchising, alla cciaa o altro?
    grazie
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    L'accordo si perfeziona quando la tua controproposta è sottoscritta dalla parte entro il termine e tu ne ricevi notizia.
    Non puoi obbligare nessuno a venderti la casa mi spiego? Non c'è agente e offerte che tengano se manca la volontà in primis e il prezzo. Sul comportamento scorretto di fatto se non compri il danno se lo fanno da soli, non hai alternative. Segnalazioni per cosa? Pensi che la sua compagna bla bla bla e allora? Ti interessa l'immobile il prezzo? Cosa cambia? Secondo me ti stai costruendo un tarlo. Cerca di fare i tuoi interessi se l'immobile è a prezzo e ti interessa. I
     
    A andrea b, ludovica83 e PyerSilvio piace questo elemento.
  6. PyerSilvio

    PyerSilvio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    ..Ancora l'intervento dei colleghi appare corretto.

    Porre in essere azioni ritorsive e ricattatorie, come pure l'intervento dell'avvocato, non scaturirebbe effetti positivi.

    Se non ti vogliono vendere la casa occorre andare a cercarne un'altra.
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  7. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    :maligno: 5 anni fa stavo acquistando un appartamento SENZA CHIEDERE ALCUNO SCONTO da costruttore. Ho visto l'appartamento 2 volte la prima sola, la seconda con l'architetto perché doveva valutare la fattibilità della separazione cucina soggiorno.
    Il costruttore ci ha detto "fate tutte le verifiche che volete e bla bla bla..."
    Prima di firmare ho fatto le visure ed è venuto fuori di tutto e di +... cmq ero disposta ad acquistare.
    Non mi ha venduto... perché secondo lui io ero il tipo di cliente che poi si lamenta se gli cigolano le porte... :disappunto: e si è arrabbiato perché ho fatto le verifiche. ("come ha fatto??? come si è permessa...???!!! Chi le ha dato queste informazioni...")
    Ad oggi non ha finito di vendere il complesso :sorrisone: :^^:
    E io casa ce l'ho :ok: :fiore:

    Questo per dirti, vivi bene e pensa al tuo prossimo acquisto che tanto poi la ruota gira... e chi ha fatto male gli torna tutto con gli interessi... <<< questa è una legge non scritta ma che si applica con maggior facilità e rapidità della giustizia italiana.
     
    Ultima modifica: 28 Giugno 2016
    A francesca7 e osammot piace questo messaggio.
  8. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    L'imparzialità di un agente immobiliare deve essere un fatto, non teorizzabile, pertanto o fa qualcosa concretamente "di parte" nei confronti della compagna o non ci sono problemi, ovviamente può mediare una vendita di immobile proveniente da asta perchè dopo l'asta la vendita avviene in modo tradizionale, non potrebbe mediare direttamente per l'asta.
    Infine non dipende da lui se la proprietaria tergiversa, la proprietaria può anche non rispondere mai a quel punto, scaduto il termine di irrevocabilità scritto sulla proposta, tu puoi ritirarti.
    Una cosa invece non si può fare ed è infinitamente più importante di tutto il resto, accordarsi per fare un atto con una irregolarità urbanistica, il vostro accordo è illecito e l'atto sarebbe nullo.
     
    A francesca7, miciogatto, ludovica83 e 1 altro utente piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina