1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, mi scuso se sarò imprecisa nella spiegazione fin da subito. A ottobre io e mio marito abbiamo finalmente trovato l'appartamento che volevamo acquistare. L'appartamento l'abbiamo visitato insieme ad un agente immobiliare. Abbiamo fatto una proposta d'acquisto verbale fino a trovare un compromesso e siamo poi giunti al momento di dover trascrivere il tutto. Durante la stipula Delle carte abbiamo espressamente chiesto se vi fossero ipoteche sull'appartamento e il simpatico omino ha più volte ribadito di no, dopodiché ci ha invitato a fare una scrittura privata senza depositarla per risparmiare soldi, poiché la scrittura comunque è vincolante per entrambe le parti (noi l'abbiamo vincolata all'ottenimento del mutuo). Su tale scrittura c'è la voce stato ipotecario nullo. Per la sua provvigione ci ha detto se per noi andava bene pagare in due volte con fattura come consulenza per la visita all'appartamento però con la ditta della moglie, ma non come agente immobiliare. Per altro anche tale fattura è vincolata all'acquisto della casa che talora non andasse in porto l'unico deve rendere. Una volta certi del mutuo abbismo versato una caparra (per la precisione 7000 euro) alla signora (cosa stranissima la
    signora ha voluto ricevere 5000 con bonifico e 2000 in contanti di cui però noi abbiamo chiesto foglio scritto per ricevuta). Dopo qualche settimana la signora ha chiesto di ricevere altri soldi, noi però non potendo uscire con altri soldi e non essendo vincolati da nulla (nell'accordo erano previsti i 7000 già dati) abbiamo chiesto che se ne voleva altri la stessa somma doveva venirci scontata sul totale dell'acquisto. Al che lei ha detto che no, allora andava bene così. Dopodiché ci ha negato ulteriori visite e purtroppo non avendo scritto nulla sul compromesso (non registrato anche se a questo punto io ho storto un po' il naso, ma mio marito diceva di star tranquilla) non abbiamo rivendicato oltre (anche perché comunque abbiamo 6 mesi per lasciare la casa dove stiamo). Fra 10 giorni abbiano il rogito è abbiamo fortunatamente optato per un nostro notaio....due giorni fa il notaio ci chiama e ci informa che sull'appartamento grava un'ipoteca da parte di un'altra banca, dicendoci anche di informarci e di far sì che la signora sia a conoscenza che verrà a sue spese liquidata in sede di rogito. Ok...però ci sono molte scorrettezze...noi ci siamo fidati perché siamo purtroppo in buona fede...e qualcosa devo far passare sia alla signora che al simpatico, per non dire quello che penso, presunto agente immobiliare...cosa posso fare? È nostro interesse acquistare casa per cui non volevo lasciar perdere anche perché passando dal tribunale va a finire che questa non ha neanche i soldi per darci, poi essendo vincolati solo da scrittura privata temo di non essere tutelata... secondo voi chiedere alla signora uno sconto sul prezzo pena l'annullamento della compravendita e rimandando all'avvocato è fattibile? Come posso stimare tale sconto? Come posso tutelarsi perché lei al rogito sia uscita da casa e ci lasci finalmente in pace? Cosa devo fare perché in sede di rogito venga annullata la sua ipoteca? Come posso da qui in po' tutelare il mio acquisto?
     
  2. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mi sfugge un passaggio, la banca che vi ha concesso il mutuo non vi ha detto che sull'immobile gravava un'ipoteca di un altro istituto di credito?
    Se la casa vi interessa io procederei con il rogito in quanto se vi ritirate,come minimo, perdete la caparra.
    Il notaio vi ha già avvisati che in sede di rogito provvederà a spese della proprietà a liquidarla, quindi questo problema è risolvibile.
    Per evitare incomprensioni / sorprese date comunicazione scritta alla proprietaria di questa operazione che verrà fatta in sede di rogito e pertanto la cifra che si aspetta di incassare sarà un'altra....
    Per la liberazione dell'immobile cosa avete concordato? libera da persone e cose al rogito od altro?
    Se avete concordato che sia libera al rogito ed in quella occasione avreste ricevuto le chiavi, concordate con la proprietà, alcuni giorni prima, una visita dell'immobile per vedere se ha ottemperato, se così non fosse non rogitate, ed in quel momento sarebbe la proprietà inadempiente.
     
    A dormiente, francesca63 e piolaa piace questo elemento.
  3. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Sai che per ora non ci hanno detto nulla, domani però chiamerò l'addetto e chiederò la stessa cosa, sulla scrittura però è specificato in più riprese che l'immobile al momento del rogito l'immobile non dev'essere ipotecato e che non lo era neanche in quel momento, non avendo registrato è proprio nullo nullo il mio diritto? Purtroppo non è specificato di lasciare libero l'immobile e la consegna chiavi, ma domani provvederò a chiamare banca mia, banca dell'ipoteca perché sia presente al rogito così da ricevere l'assegno, agente e signora in modo da chiarire consegna chiavi, libertà dell'immobile e da fargli presente che ci diamo accorti che ci hanno preso per bene in giro e che proprio nulla nulla non dirò. Quindi io alla tipa non posso chiedere nulla?
     
  4. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusa l'italiano ma il t9 fa correzioni sue
     
  5. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    A mio avviso è meglio restare calmi e vedere di uscirne al meglio.
    Domani prima di telefonare ad altri, parla col tuo notaio, esponi tutti i problemi e vedi cosa ti consiglia.
    La scrittura privata che avete fatto è valida anche se non è registrata, in quella scrittura era da definirsi la consegna dell'appartamento.
    L'ipoteca si risolve, è la disponibilità dell'appartamento che mi sembra non abbiate chiarito quando sarà....
     
    A Bruno2301 e piolaa piace questo messaggio.
  6. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perfetto grazie infinite.
     
  7. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In realtà ho riletto la scrittura e la consegna dell'appartamento libero da cose e persone è contestuale alla data del mutuo...speriamo almeno sia onesta in questo e che la questione dell'ipoteca si risolva. Quello che rode è essersi fidati, quando sarebbe bastato fare una visura catastale prima della firma alla scrittura...vabbè ormai
     
  8. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mi sembrava strano che non vi fosse scritto...
    Ora devi contattare la proprietà per concordare il giorno per verificare se l'appartamento è libero, altrimenti non rogiti.

    @piolaa , se il tuo notaio ha detto che cancella l'ipoteca in sede di rogito .. vuol dire che ha verificato ed è fattibile altrimenti il bene non è vendibile e lui non può rogitare.
    Se, per assurdo, questo si verificasse e saltasse tutto la proprietà dovrebbe almeno restituirti la caparra che andrebbe raddoppiata.
    Speriamo non succeda in quanto, se la proprietà non ha un soldo, fare una causa sperando di recuperare quella cifra non conviene... sono più le spese che il guadagno per questo ti consigliavo di procedere e rogitare.
    Ti ha pure detto di avvisare la proprietà di questo in quanto all'estinzione dell'ipoteca doveva provvedere lei. Spetta a te, in base a quanto avete scritto nella scittura privata, verificare se l'immobile è libero e che la signora ti consegni le chiavi il giorno stabilito.
    Quindi, malgrado le tue giuste preoccupazioni, mi sembra che tutto evolva per il meglio.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 19 Marzo 2018
    A brina82 e piolaa piace questo messaggio.
  9. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Oggi sentiremo il notaio, e avviseremo la signora della visita prerogito e della pratica vista l'ipoteca, qualora leitmotiv il muso la informeremo che ha dichiarato il falso (che sull'immobile non c'era ipoteca) e che se non ha voglia di rogne è meglio che accetti i nostri accordi. Abbiamo saputo di ciò venerdì e ci siamo dati il weekend di tempo per non agire con la rabbia dell'essere stati in qualche modo ingannati. Probabilmente la mia è più una paura dettata dalla questione morale alla base. Pensa che quando ho chiesto dell'ipoteca l'agente mi ha risposto "scherza, altrimenti mica la venderei, ve lo metto anche per iscritto facendolo firmare alla proprietaria" ecco appunto... è questo solo che rode
     
  10. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    @piolaa prima di contestare il fatto all'agente ed alla proprietà accertati dal notaio chi ha acceso l'ipoteca sull'immobile, può essere stata fatta anche da altri.. che possono aver carpito la buona fede della signora.
    Un immobile ipotecato non è vendibile senza prima liquidare tutti i creditori, quindi metterlo in vendita senza dirlo è un assurdo... in quanto il notaio è la prima cosa che verifica.
    Per le conformità catastali hai verificato tu che tutto sia ok?
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2018
    A brina82 piace questo elemento.
  11. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Da quanto scrivi non è chiaro se il notaio ha trovata un’ipoteca relativa ad un debito già estinto, o c'è ancora un residuo mutuo da saldare.
    In ogni caso mi pare che il notaio non veda problemi nel cancellare l’ipoteca contestualmente al rogito, quindi di questo non mi preoccuperei.
    Mi pare che non ci siano davvero grossi problemi in questo acquisto, anche se capisco perfettamente il vostro disappunto per non aver avuto informazioni corrette.
    Sei sicura che “il presunto agente “ sia effettivamente un agente immobiliare “regolare” ? Perché è strano che vi abbia chiesto di pagare alla società della moglie come consulenza, e non a lui come regolare provvigione.
    Informati, poiché se non ha ancora pagato, potresti non dover pagare , se non è un agente .
     
    A marchesini piace questo elemento.
  12. giuseppe59

    giuseppe59 Membro Junior

    Altro Professionista
    Tutti i problemi del caso sono stati affrontati con autorevolezza e competenza dai ns. amici tecnici, piuttosto la questione dei 2.000,00 in contanti mi lascia perplesso. Bisogna tenere conto della normativa antiriciclaggio che vieta i pagamenti in contanti per operazioni oltre una certa soglia e, in quel caso, siamo ampiamente oltre soglia. Non so il Notaio come affronterà la questione nel rogito.
     
  13. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    @giuseppe59 la soglia contanti non è a 3000 euro?
     
    A Bruno2301 e piolaa piace questo messaggio.
  14. giuseppe59

    giuseppe59 Membro Junior

    Altro Professionista
    Hai ragione, il limite massimo, per essere precisi, è 2.999,00 per importi da 3.000,00 in su è obbligatoria la tracciabilità, in ogni caso, come avrai avuto modo di leggere, io mi riferivo al superamento dell'operazione, (dell'intera operazione), se così non fosse potremmo pagare in contanti 60.000,00 frazionandolo con 20 pagamenti in contanti. Lo spirito della legge non è questo ma il Notaio saprà consigliarti.
     
  15. miciogatto

    miciogatto Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Solo una precisazione, non proprio pertinente ai fini della discussione, ma visto che ci leggono in tanti, meglio chiarire.

    E' un fraintendimento comune ma non è esatto.
    Se c'è piena volontà e consapevolezza delle parti, soprattutto acquirente, un immobile può sempre essere venduto in presenza di ipoteche attive o finanche pignoramenti.

    Che poi, quasi sempre, non è conveniente, è sconsigliabile ecc. siamo d'accordo.
    Ma non è né vietato né impossibile.
     
    A Jan80, Avv Luigi Polidoro, Bruno2301 e ad altre 4 persone piace questo elemento.
  16. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il limite contanti è 3000 e noi ne abbiamo dati 2000 il resto con bonifico, ho appuntamento domani col notaio per chiarire tutti gli aspetti del caso (tra cui non tralascero di capire anch'io se l'intermediario sia effettivamente regolare). So che non ci sono grossi problemi, forse la signora ha firmato come garante di qualcosa per il figlio (penso io), ma cmq domani verrà chiarito il tutto e capirò il da farsi. Quello che davvero non capisco è perché dichiarare una cosa falsa (mi riferisco alla signora) poiché è specificato e lei l'ha sottoscritto.

    Ringrazio davvero tutti, domani vi saprò dire così se qualcuno in situazioni simili legge magari può essere agevolato.

    Ecco il problema mio è che a me è stato detto i falso, e questo davvero mi rode. Mio marito è un libero professionista e non inganna i clienti, paga tutte le tasse etc...ma in Italia evidentemente non siamo proprio capaci di fare qualcosa di onesto fino in fondo.

    L'ha fatto il notaio, come posso accertarmi di avere le carte giuste?
     
    Ultima modifica di un moderatore: 19 Marzo 2018
  17. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Fidati del notaio.
     
    A piolaa piace questo elemento.
  18. piolaa

    piolaa Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Anche perché per ora mi sembra la persona più seria che ho incontrato. (Cmq anch'io mi sono chiesta com'è che già in banca non mi avessero detto nulla) grazie per avermi tranquillizzati. Domani ti aggiorno e spero che sia davvero solo una complicanza senza conseguenze per noi.
     
  19. marchesini

    marchesini Membro Attivo

    Privato Cittadino
    @piolaa anch'io sono rimasto perplesso che la banca non ti ha detto niente... basta poco per non concedere il finanziamento, ma sarete conosciuti e la banca ha fiducia in voi, resta il fatto che loro erano tenuti ad informarti.
    Per curiosità a quanto ammonta l'ipoteca?
    Succede di frequente che i genitori si facciano garanti per i figli.. senza essere pianamente a conoscenza di cosa firmano, se così fosse non ne farei un dramma con lei... avrà sicuramente anche altri problemi.
     
  20. Bruno2301

    Bruno2301 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Scusa Piolaa, potresti citare esattamente cosa avete scritto nella proposta riguardo il fatto di "non essere ipotecato al rogito"? è questa la dicitura?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi