1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. vale1

    vale1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ciao a tutti,
    vorrei acquistare un immobile con diritto di superficie come prima casa che si trova a roma, località Torresina.
    acquisterei l'immobile da un privato cittadino che, trascorsi 5 anni dall'acquisto, lo sta rivendendo ad un prezzo normale di mercato senza scontare in nessun modo questo vincolo che pesa sull'appartamento.(65m+160 di giardino+2 posti auto e cantina= 310.000€).
    qualcuno puo' aiutarmi a capire quali rischi potrei incorrere e se c'è qualche irregolarita in una compravendita del genere?
    è inoltre possibile che all'atto notarile precedente non sia allegata la convenzione dei 99 anni con il comune e di conseguenza al momento io non posso leggerla informandomi adeguatamente?
    grazie!
    vale
     
  2. geomanera

    geomanera Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    la convenzione la puoi trovare in comune. consiglio: prima di comperare leggi attentamente la convenzione in relazione a prelazione, prezzo di cessione, penali , limiti , ecc o meglio portala dal tuo notaio di fiducia o da un tecnico di tua fiducia.
    ciao
     
  3. vale1

    vale1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie per la tempestività,
    potresti darmi indicazioni piu' dettagliate su dove trovare la convenzione? perche a dire dell'agenzia, non è così facile avere questa convenzione, gli attuali proprietari non ne hanno copia, al momento prima di formulare la proposta mi è stato dato l'atto notarile precedente dell'immobile, le visure e le planimetrie, ma nell'atto notarile non c'è come allegato la convenzione.
    l'agenzia continua a dirmi che farà di tutto per farmi leggere la convenzione, ma non è una procedura rapida, d'altro canto vorrei informarmi in maniera dettagliata prima di fare l'offerta, sto provando a telefonare all'ufficio urbanistica del comune dove mi hanno detto che potrebbero darmi qualche informazione sulla convenzione vigente in località Torresina, ma da ormai 4 giorni non riesco a parlare con nessuno.
    cosa posso fare?
     
  4. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Premesso che ogni convenzione fa storia a sè e va guardata nei dettagli, non credo che sia possibile ciò che il venditore vuole fare ossia vendere a prezzo 'libero'.
     
  5. vale1

    vale1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    dalle sommarie informazioni che ho reperito io, mi è sembrato di capire che il prezzo di vendita è vincolato soltanto nel primo passaggio, ossia dalla ditta costruttrice al primo acquirente, dopodichè, trascorsi i 5 anni necessari, puo' rivenderlo a prezzo libero senza dover tener conto del tariffario del comune di roma. ti risulta possibile una cosa del genere?
     
  6. geomanera

    geomanera Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    .. sicuramente i colleghi prima di mettere in vendita il bene hanno verificato che sia vendibile..... o almeno spero. ogni comune ha le proprie convenzione ed ogni convenzione è una storia a sè . Se non trovi la convenzione, nell'atto di provenienza è citata, allora senti il notaio che l'ha stipulata o meglio, di ai colleghi di sbattersi loro se vogliono vendere sta casa....
    saluti
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    a me 5 anni mi sembrano un po pochini, comunque un passaggio all'ufficio tecnico del comune è d'obbligo
     
  8. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    E una interpretazione della cassazione, a mio modesto parere i requisiti soggettivi restano in essere, perchè la convenzione è un atto pubblico redatto con tutti i soci e nella convenzioni è chiaro che si parla di vincoli per ogni rivendita.

    Eppure ci sono notai che effettuano la compravendita senza alcun tipo di vincolo o requisti soggettivi...........

    Sta diventando un ginepraio.
     
  9. vale1

    vale1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ok, grazie!
    provo a cercarla nell'atto di provenienza nel frattempo che l'agenzia si muove...non darei per scontata la professionalità e chiarezza di alcuni agenti immobiliari..le brutte esperienze qualcosa insegnano!!!
    ciao

    Aggiunto dopo 8 minuti :

    quindi mi stai dicendo che tutto potrebbe dipendere dal notaio con il quale stipulerò l'atto?
    sapere se: gli attuali proprietari possono rivendere dopo 5 anni a prezzo libero, o se ci sono altri vincoli,
    è una mera interpretazione del notaio?
    e la banca che dovrà erogarmi il mutuo in base a che valutazione agirà?
    aiuto!!!
     
  10. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    Anche le banche a volte mettono paletti, ma devi incontrare qualcuno che se ne intende.

    Qui nella mia zona MOnza e dintorni ci sono Comuni che alzano i dichiarati del prezzo imposto con delle delibere (balzelli legali) solo per incamerare soldi, ci sono notai che stipulano senza problemi gli atti senza vincoli, ma sono pochi credimi, per la maggiore sanno che è meglio avere i requisiti soggettivi per poter rogitare ed essere tranquilli.

    CHi risponde se l'acquirente impugna l'atto e chiede indietro il maggior prezzo pagato? Il NOTAIO o il venditore?

    Lo faresti? correresti il rischio?
     
  11. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Dubito che gli agenti immobiliari che stanno vendendo la casa si siano già informati, dal momento che la convenzione non l'hanno ancora reperita.... e mi viene il dubbio che gli faccia gioco non reperirla prima del compromesso.

    Non fare assolutamente un compromesso in queste condizioni di "ignoranza" (nel senso di non sapere a che cosa vai incontro): o spostate la data, o ti fai fare dal notaio un contratto preliminare blindato, in cui i soldi rimangono presso il notaio o similari, con la clausola che se ci sono i vincoli della rivendita a prezzo convenzionato ( E CI SONO NEL 99,99% DELLE CONVENZIONI) tu rinunci all'immobile.

    Mai sentito che dopo 5 anni si è liberi di vendere un immobile in convenzionata, quelli sono i classici 5 anni della prima casa...

    La convenzione si può richiedere al notaio che l'ha stipulata (e che è citato nel rogito di provenienza) o in Comune, dove bisogna andare di persona: se aspetti risposte telefonicamente, aspetti un bel pezzo !!!

    Silvana
     
  12. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    quoto
     
  13. Roby

    Roby Fondatore

    Agente Immobiliare
    L' edilizia convenzionata è un arma a triplo taglio, fossi in te cambierei totalmente strada, edilizia privata.
    Consiglio spassionato.
     
  14. fpsoft

    fpsoft Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Vale sempre quanto scritto nella convenzione, se non ci sono limiti di tempo si può vendere quando si vuole (ho visto casi reali del genere) ovviamente - attenzione - al prezzo stabilito nella convenzione ed a soggetti con i requisiti richiesti. Da non confondere con i 5 anni (ex 10) in caso di edilizia agevolata (ovvero con contributi regionali).

    Per il poster originale, deve assolutamente leggere la convenzione. Se rogita a 310.000 ma il prezzo convenzionato è 200.000, può in causa civile farsi restituire la somma eccedente. C'e' la possibilità che tale somma eccedente venga richiesta in nero al rogito: in tal caso evitare (conseguenze anche penali). Se non legge la convenzione, evitare assolutamente l'acquisto. La convenzione, se il proprietario non ce l'ha, può essere richiesta al comune (cosa che ha già fatto). Bisogna anche verificare se la convenzione è basata sulla 865/71 o sulla Bucalossi. Le sentenze sono solo sentenze, non sono "legge", vale quanto detto da Roby nel suo primo messaggio.
     
  15. vale1

    vale1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    grazie a tutti per i preziosi consigli, cerco di reperire la convenzione dal notaio che ha fatto l'atto precedente, è tenuto a darmelo comunque in quanto atto pubblico o puo' decidere a sua discrezione?
     
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Te lo deve dare. ma è anche capitato che il notaio ci facesse .... pagare le fotocopie...:confuso:

    Silvana
     
  17. vale1

    vale1 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    infatti...ho telefonato al notaio e mi ha detto che le possibilità sono 2: avere una copia conforme al costo di oltre 100€, oppure visionarlo nel loro ufficio potendo solo prendere appunti...è assurdo!!
     
  18. klan

    klan Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    riprendo lo stesso topic siccome anche io sono interessato ad acquistare una casa a torresina.
    Come è andata a finire?
    Sei riuscito a reperire la convenzione?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina