1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. stefano1970

    stefano1970 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,

    ho un problema da esporre a cui non riesco a trovare soluzione da mesi.
    ho un piccolo appartamento a Roma in una palazzina anni '30 e condonato nel 2006, e per necessità economiche avrei bisogno di affittarlo per brevi periodi come casa vacanze.
    Ho portato avanti tutte le lunghissime pratiche per la licenza, fatto l'assicurazione, messo gli impianti a norma e i locali hanno metratura sufficiente, illuminazione e aerazione a sufficienza, ma ora mi chiedono l'agibilità. Per averla richiedono una valanga di documenti, tra i quali il progetto del palazzo che risulta introvabile, in quanto per richiederlo bisogna avere il numero del progetto richiesto (!), che ovviamente non ho, oppure in alternativa il certificato di agibilita (che devo richiedere, appunto!!!). Mi sento il Sig.K nel libro di Kafka...
    Richiedono inoltre il certificato di idoneità statica che pare essere al genio civile, un mostro che fagocita documenti senza restituirli, a sentire i professionisti che ci si avvicinano.
    Ho chiesto a mio padre (ingegnere civile e perito del tribunale) di farlo ex novo, e mi ha detto che bisognerebbe avere una quantità enorme di documenti, progetti dell'epoca di costruzione, prove geologiche e perizie varie, tanto da far passare la voglia.
    Questo per dire come siano state semplificate le cose negli ultimi anni...
    L'architetto che segue la pratica non sa che pesci prendere e pensa di cambiare mestiere per le difficoltà burocratiche che crescono di giorno in giorno. Un'altro mi ha chiesto 7000 euro senza darmi la sicurezza del successo.
    Insomma, c'è un modo di affittare questa casa senza questa maledetta agibilità?! posso fare qualche autocertificazione?

    Grazie a chiunque mi sappia dare un consiglio!
     
    A rosi49 piace questo elemento.
  2. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Queste norme son sempre esistite: l'agibilità addirittura dal 1934. E' che l'italiano, in genere, tende sempre a bypassare i problemi, salvo ritrovarseli tutti insieme, magari irrisolvibili. Quando l'hai acquistata non hai fatto questi accertamenti?
     
  3. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Tutto vero, ma anche che il genio civile dovrebbe essere in grado di reperire i documenti attraverso più bchiavi di ricerca, idem oer il progetto in comune ecc.
    Come ci si aspetterebbe che il condono fosse concesso a fronte di queste verifiche, mentre li conta solo incassare i tributi.
    Non è questione di semplificazione, ma di burocrazia al servizio del cittadino e non viceversa
     
    A Rosa1968 e Mil piace questo messaggio.
  4. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Per la mia esperienza è che la gente sottovaluta certi adempimenti, percependoli come mera "burocrazia" e, per questo, inutile: hanno gioco facile i facilitatori, i millantatori ecc. che fanno subito le cose, in realtà non facendole.
    Lungi da me voler propagandare la "burocrazia" è pur vero che un soggetto dovrebbe esser ben contento di avere realizzato un fabbricato come il progetto approvato, quindi conforme alle regole urbanistiche, edilizie, igienico sanitarie, in regola con le norme di smaltimento dei liquami piuttosto che con quelle quelle catastali e sismiche, con i ferri di armatura ed i solai posizionati quanto e come si deve, ecc.. Tutto ciò va a vantaggio anche del proprietario, oltre a renderlo sicuro che anche il vicino potrà fare interventi solo se compatibili con l'ambiente e non potrà sciuparlo
     
  5. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Certo che hai ragione, ma ammeterai che oggi, per non sbagliare, gli uffici tecnici chiedono a posteriori dati sui quali non sono in grado di fare la loro parte. Se il costruttore ha l'obbligo di depositarw e far approvar e il peogetto, sarebbe diritto di un acquirente 40 anni dopo poter richiederene copia,m nel caso necessirass e ro interventi. Mi pare di aver lwtto che ciò non è stato possibile.
     
  6. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Stefano, sei sicuro che ci voglia la licenza per affittare 1 appartamento come casa vacanza?
    Se non é una attività commerciale non rientra nell'alberghiero. Devi presentare una scia, rivolgiti a un professionista per la documentazione.
     
    A Valeria Morselli piace questo elemento.
  7. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Infatti, se non fornisci la biancheria né la colazione non rientri nella categoria affittacamere e non serve licenza. :domanda:In realtà pure questa della scia mi giunge nuova...:domanda:[DOUBLEPOST=1413498616,1413498480][/DOUBLEPOST]
    La mia esperienza recente con l'ufficio del catasto di Roma mi dice che sono proprio loro, i burocrati, a NON fare le cose, né subito, né mai. Per avere un certificato, peraltro già pronto da tempo, mi ci è voluto UN ANNO!
     
    A Bagudi e CheCasa! piace questo messaggio.
  8. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Di sicuro questo degli uffici pubblici è un problema. Però qui non c'entra il Catasto, bensì il Comune ed il Genio Civile. Al Catasto, peraltro, puoi ottenere quasi tutti i documenti online
     
  9. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Concordo con @Valeria Morselli , se fossi in te, mi organizzerei predisponendo dei contratti turistici nei quali non vengano indicati i servizi propri dell'attività professionale che, tra l'altro, implicherebbe anche dei passaggi burocratici per regolare gli aspetti fiscali.

    Non hai obbligo di registrazione dei contratti sotto i 30 giorni e ti dovrai organizzare per le cessioni fabbricato. Il reddito percepito potrà essere regolarmente dichiarato.
     
  10. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ma l'attività, anche se non commerciale, ha bisogno di una autorizzazione, deve quindi presentare una scia, al Comune di Roma
     
  11. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Certo, ma nella SCIA deve indicare gli estremi del permesso/attestazione di abitabilità ....
     
  12. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    La locazione turistica (la sottoscrizione di uno o più contratti con finalità turistica) di per sé non implica l'apertura di una attività. Ci sono regolamenti che stabiliscono oltre quali limiti si renda necessaria una forma professionale ad hoc.
    Non certamente per un solo appartamento e per una locazione complessiva inferiore a 6 mesi l'anno.
     
    A Valeria Morselli piace questo elemento.
  13. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Che io sappia la dichiarazione di cessione fabbricato in questi casi (sotto ai 30 giorni) si deve fare solo se gli inquilini sono extracomunitari.[DOUBLEPOST=1413537941,1413537843][/DOUBLEPOST]
    Sì, è vero, ma io facevo solo un esempio di burocrazia che strozza il cittadino. Quanto ai documenti on line dal catasto, almeno per quanto riguarda Roma, che film hai visto?:shock:
     
    A CheCasa! piace questo elemento.
  14. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Io non ho visto nessun film, però qui da dallo studio, ottengo:
    - visure catastali, estratti di mappa, planimetrie ed elaborati;
    - presento pratiche catastali.
    Che resta?
     
  15. Valeria Morselli

    Valeria Morselli Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ehhh, mica ci sono solo queste pratiche da fare al catasto! Troppo facile così! E poi tu sei un AI e quindi hai un accesso "speciale" rispetto al privato cittadino. A noi non è concesso presentare pratiche on line. Devi recarti là ogni santo giono... e aspettare... mesi... e anche anni... :disappunto:
     
  16. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :^^:
     
  17. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non del tutto esatto. Il privato registrato a fiscoonline con il pin può chiedere le PROPRIE visure e planimetrie direttamente on line sia dei fabbricati Che dei terreni. Non può invece operare modifiche o volture con docfa. Con la eccezione delle volture mortis causa dove gratuitamente è possibile allegate il file del sw voltura ad una pec indirizzata alla sede provinciale
     
    A Valeria Morselli e mata piace questo messaggio.
  18. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    A parte che non sono AI, ma chiunque può iscriversi, gratuitamente, al sito sister.
     
  19. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Sister gratis? Cosa si fa con sister?

    P.s. Ho letto che occorre stipulare una convenzione. Prima attivazione 200 euro, poi 30e annui
     
    Ultima modifica: 17 Ottobre 2014
  20. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Io ho l'abbonamento gratis, poi paghi a visura
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina