1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. fiabo76

    fiabo76 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve ho bisogno di aiuto.
    Sono stato in un'ageniza immobiliare per ricercare un'abitazione da prendere in affitto.
    L'Agenzia mi ha proposto una casa molto carina ad un prezzo molto basso rispetto a quanto offerto. La struttura è sviluppata su 3 livelli ed attualmente è in fase di ristrutturazione.
    Ho chiesto planimetria dell'immobile, poichè interessato alla stipula di contratto di locazione, per passare anche all'acquisto dell'arredamento necessario; l'agenzia putroppo ha dichiarato di non avere la documentazione perchè l'abitazione era in fase di ristrutturazione e quindi anche priva di certificato di abitabilità.
    Successivamente, per confermare il mio interesse ho firmato una proposta di Locazione versando una mensilità come caparra tramite assegno bancario intestato al titolare dell'Agenzia, perchè a suo dire rappresentante del proprietario dell'immobile.
    In attesa della stipula del contratto e della comunicazione di accettazione della proposta da parte del Locatore ( pervenuta solo a voce ) il proprietario mi ha convocato in separata sede per incontrare il suo presunto Tecnico dei Lavori e per informarmi della presenza di numerosi abusi edilizi sull'abitazione in questione, per sollevarsi dai possibili problemi derivanti da tale questione.
    Mi sono recato in agenzia per sollevare le problematiche dovutie ai vizi occulti sulla conformità dell'edificio.
    L'Agenzia che ha proposto l'immobile ( e che ora afferma di non essere mai stata a conoscenza dei vizi occulti) declina qualsiasi responsabilità e considera la somma da me versata a titolo di risarcimento per la prestazione da essa effettuata per la conduzione dell'affare restando cimunque in buoni rapporti con il proprietario.
    Ora, mi chiedo: Se pur l'Agenzia non è tenuta a indagare sulla veridicità di quanto dichiarato dal Proprietario ( di cui essa stessa ha riferito nell'atto di stipula della PROPOSTA DI LOCAZIONE senza verificare nulla) non è comunque responsabile come MEDIATORE di quanto avrebbe dichiarato il proprietario??? In qualità di MEDIATORE, l'Agenzia non doveva applicare quanto in suo possesso per garantire la conduzione di un buon affare?!?! ... maìgari applicando semplicemente ciò che concerne la propria materia e cioè la vendita /affitto degli immobili!!!
    Ho tentato inutilmente la conciliazione amichevole con l'Agenzia la quale in presenza del proprietario ha affermato che nonostante gli abusi edilizi e nonostante la mancanza del certificato di abitabilità è comunque possibile la stipula di un contratto di locazione (con dati catastali non rappresentanti la situazione odierna post restauro) . Ragion per cui per l'agenzia l'affare si è concluso!!! Quindi pretende il compenso per la mediazione.
    Come è possibile?!?! Se allora proprietari e Mediatori si mettono d'accordo posso estorcere soldi a chiunque?!?!?
    Esiste la possibilità di avere la restituzione dei soldi????
    Devo denunciare il proprietario?!?! L'agenzia ?!?! o entrambi?!?! (non posso provarlo ma per me erano entrambi a conoscenza di tutto!!!)
    Ho esigenza di ricerare un'altra abitazione. Posso effettuare un'altra proposta di locazione con un'altra Agenzia??
    Vi prego AIUTATEMI!!!!
     
  2. MaxMatteo

    MaxMatteo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    In caso di conclusione di contratto per immobile abusivo (in tutto o in parte) il contratto è nullo e non può pertanto produrre effetti.
    In riferimento alla mediazione: provando la nullità del contratto non vi è stata, quindi, conclusione dell'affare e la mediazione non può essere richiesta.
     
  3. allberto

    allberto Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    A me è capitato un caso simile in una compravendita.
    Sono passati anni, spero di ricordare.
    Mi era stata proposta una ristrutturazione che sembrava carina e i prezzi erano interessanti.
    In fase d'opera inizio a vedere che fanno ciò che vogliono e non rispettano minimamente le planimetrie (scale cambiate, soffitti più bassi). Per capire cosa stesse succedendo ero andato all'ufficio tecnico per farmi rilasciare tutte le licenze e le planimetrie. Venuto a sapere della mia richiesta, il titolare dell'impresa aveva negato il diritto all'accesso dei dati.
    Tramite il sindaco (che conoscevo) ho capito il gioco che stava facendo: ristrutturare a caso e poi condono.
    L'ho minacciato affermando che avrei preso un avvocato.
    Alla fine è andata bene, ha capito che ci avrebbe solo rimesso e mi ha ridato la caparra.
    L'agente venditore pretendeva, nonostante sapesse le gabole che c'erano la mediazione ma alla fine non ho dato nulla.

    In ogni caso hanno truffato altri e la casa è stata venuta: siamo in Italia e purtroppo funziona così.


    Spero si sia capito ciò che intendevo.
     
  4. mf.gestimm

    mf.gestimm Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Supponendo che l'AI fosse puro come Biancaneve e non in accordo col proprietario (....solo in Italia....) non ha alcun titolo per chiedere la mediazione a fiabo ma tuttalpiù il pagamento di una penale al proprietario...
     
  5. giuseppe silvagni

    giuseppe silvagni Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Buonasera, in primis quando si sottoscrive una proposta di acquisto o di locazione, l'assegno non deve essere mai intestato all'agente immobiliare ma bensi solo ed esclusivamente al proprietario del bene oggetto di vendita o locazione. Lo stesso viene lasciato in deposito fiduciario gratuito all'agente immobiliare come deposito cauzionale e può diventare caparra confirmatoria solo al momento della sottoscrizione del preliminare od acconto prezzo alla sottoscrizione dell'atto definitivo di vendita o locazione. Diffidi sempre da un agente immobiliare che pretende l'assegno intestato a lui. Nella proposta deve essere scritto che il bene in oggetto deve essere in regola con le norme vigenti urbanistiche e fiscali, munito delle certificazioni previste dalle leggi vigenti libero da vincoli, gravami, ipoteche, servitù ecc. La provvigione deve essere corrisposta al momento della sottoscrizione dell'atto definitivo, in molti casi viene richiesta alla sottoscrizione del preliminare, ma non è un obbligo. L'agente immobiliare è tenuto a fornire al locatore od acquirente (a seconda del caso) tutte le informazioni in suo possesso.
    Giuseppe Silvagni
     
    A Limpida piace questo elemento.
  6. Gaga

    Gaga Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Lo so!!!! ma questo xxxxxxxxx di yyyyyyyyyy mi ha detto "fammi la causa", questo sigifica che ha altre situazioni del genere e quindi, probabilmente, non ha niente da perdere!!!!!
     
  7. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Prova a rivolgerti alla Camera di Commercio dove risiede l'agenzia, sono previste sanzioni disciplinari se non rispettiamo la legge. Certo che puoi rivolgerti ad un'altra agenzia ma segui i consigli dei miei colleghi :idea:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina