1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. altit

    altit Membro Attivo

    Altro Professionista
    Buonasera a tutti,
    vi volevo chiedere: per un amministratore di condominio quali sono le pratiche/questioni/problematiche che deve affrontare mediamente con maggior frequenza?
    Quali sono invece le attività che richiedono maggior impiego di tempo?

    es.: Preparare documentazione, telefonare ai clienti, ecc..

    Grazie
    Buona serata
     
  2. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    La cosa di cui si lamentano di più i clienti è la mancanza "fisica" dell'amministratore
    La cosa di cui si lamentano di più gli amministratori e che li impegna di più, è il contatto fisico, telefonico, mail con i clienti, ti occupa quasi tutta la giornata e ti porta via tutte le energie.
    L'amministratore è uno, i clienti-condomini sono tanti.

    Passiamo la maggior parte del tempo a parlare, spesso con persone che semplicemente sono sole, o devono trare il tempo di sdrenare te o i vicini. Ore a parlare del cafone che getta le cicche delle sigarette dal balcone, per poi fare una lettera inutile in cui invitiamo a non farlo (quando avremmo da guardare se c'è da rinnovare e migliorare il contratto ascensori), poi quelle delle cicche spesso chiama o viene a parlarti dei bambini di quello che si è lamentato delle cicche, quindi altra lettera inutile, quando dovremmo occuparci di verificare l'assicurazione etc...
    Più il condominio è piccolo, e nella mia città sono tutti piccoli, più il rapporto è stretto, sia fra i condomini, sia fra i clienti e l'amministratore.
    Il principale impegno degli amministratori e nel fare quello che non gli compete. Secondo il codice dovrebbe occuparsi delle parti comuni, secondo i condomini (specie pensionati-casalighe-imp comunali ...) si deve occupare della loro incapacità di relazionarsi.

    Se un deficente getta le cicche delle sigarette dal balcone, bisogna individuarlo e restituirgliele, mettendole nella sua buchetta della posta o nel suo zerbino, non sdrenare l'amministratore che può solo contribuire alle spese e all'inquinamento scrivendo una lettera che è inutile e il preludio di altre discussioni.

    Aggiunto dopo 1 :

    Le pratiche che facciamo di più sono la risposta ad un problema reale.
    Perdita d'acqua, incarichi qualcuno, fai la denuncia assicurazione, registri le spese ...
     
    A altit piace questo elemento.
  3. altit

    altit Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ti ringrazio per la risposta. Ma come amministratore di condominio devi essere reperibile tutto il giorno? O hai degli orari nei quali la gente sa di poterti chiamare?
     
  4. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    è il mercato che decide
    nella tua zona che orari fanno gli amministratori?

    nella mia città, siamo tutti piccoli studi
    io sono aperta al pubblico tutte le mattine escluso il giovedì perchè sono aperta il pomeriggio: di fatto rispondo anche a molte delle telefonate nel pomeriggio,dipende se sono a mezzo di un lavoro o fra un lavoro e l'altro, per le urgenze ho un numero verde 24/24h a cui risponde personale specializzato del mio gruppo che ha l'elenco dei fornitori dei miei condomini

    altri sono aperti 3/4 mezze giornate a settimana, poi hanno comunque il cellulare

    ovviamente si prendono appuntamenti quando non si è aperti al pubblico


    chiedi ad ogni amministratore della tua zona, professionista e/o dopolavorista, un preventivo e chiacchiera con loro per sapere orari ufficio, sito, numero verde ... qualsiasi loro servizio

    logica vuole che dovrebbero essere i servizi a determinare la scelta di un amministratore, purtroppo non è così

    se intendi fare l'attività da casa tua, scordati che conoscano il sabato, la domenica, l'ora di cena e/o di pranzo etc...
    hai miei inizi ero in casa, chiamavono solo quando la pasta era in tavola

    poi sono stata in un locale fronte chiesa, venivano sempre la domica dopo la messa, mi seguivono quando rientravo ....
     
  5. altit

    altit Membro Attivo

    Altro Professionista
    Mercato molto vario: da qualche giorno, a tutti i giorni, con orari limitati a disponibilità lungo tutto l'arco della giornata.
    Non sono ancora amministratore di condominio :D, pero' mi sto informando su come si muovono gli amministratori qui in zona.
    Sto guardando se oltre al corso di mediatore, sia da fare anche quello per amministratori di condominio..:triste:

    Un'altra cosa: il numero di unità che un amministratore riesce a gestire dipende molto dai condomini che ha in carico giusto? Condomini con molti problemi da risolvere... condomini tranquilli senza grosse problematiche... ecc.
     
  6. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    ovvio che devi fare un corso amministratore
    cosa credi che non ci sia nulla da sapere ?
    il fatto che in Italia non sia richiesto nulla, mentre anche l'Albania e la Repubbl ceca che da poco hanno la propr privata lo richiedono, non significa che non dobbiamo saper nulla

    il numero di condomini dipende da tanti fattori
    i miei 70 fabbricati con un migliaio di famiglie, portano via il tempo di 70 fabbricati con 2/3000 famiglie di grandi città
    il rapporto amministratore/amministrati e condomini, nelle piccole realtà è più stringente,
    guardare un contratto per un ascensore di un fabbricato e farlo per 3 ascensori dello stesso fabbricato richiede lo stesso tempo
    chiudere la contabilità nei grandi condomini richiede più tempo, ma te la controllano meno e ti fanno meno domande
     
  7. altit

    altit Membro Attivo

    Altro Professionista
    Dal corso di mediazione, risulta che un mediatore immobiliare possa fare anche amministratore di condominio, quindi un minimo di conoscenze vengono già date in aula. Chiaramente c'è bisogno di ulteriore studio e pratica: ci sono corsi per AdC che possono essere nominati qui? Sono corsi con lezione in aula + esame finale?
    Scusa se ne approfitto per le molte domande, il settore mi attira molto.
     
  8. Procicchiani

    Procicchiani Membro Attivo

    Amministratore di Condominio
    qualuque cittadino europeo con o senza scuole dell'obbligo, può fare l'amministratore di condomini in Italia
    non in francia, spagna, inghilterra, repubb ceca, albania ....

    esistono diversi corsi, la maggior parte sono fregature
    personalemnte sono contraria ai corsi on line (meglio un libro) ritengo che il primo approccio alla materia richieda lezioni in aula, un confronto con insegnanti e futuri colleghi, gli on line vanno bene solo per approfondimenti

    nel valutare i corsi, considera, numero ore, varietà materie, informati presso chi li ha fatti sugli insegnanti,

    attendo che c'è un associazione che con l'iscrizione al corso ti iscrive all'associazione anche obbligatoriamente per 3 anni (e magari non vai nemmeno a lezione) e se non dai la disdetta nei modi giusti, di fà il decreto ingiuntivo

    altre consentono l'iscrizione solo a superamento esame

    s.procicchiani@sinteg.org
     
  9. altit

    altit Membro Attivo

    Altro Professionista
    Ok, chiarissimo. Grazie :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina