1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giulianiky

    Giulianiky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti, è la prima volta che scrivo qui e spero che qualcuno possa offrirmi delle delucidazioni.

    Sono interessata a un appartamento a Roma, ex lavatoio/soffitte.
    l'appartamento è attualmente accatastato interamente come abitazione, c'è stato un condono diversi anni fa ma è privo del certificato di agibilità come singola abitazione.
    Il resto del palazzo ne è invece dotato.
    Una parte è alta 2,40 m quindi forse si potrebbe richiedere, ma un'altra (consistente in una sorta di veranda) è più bassa, quindi non otterrà mai tale certificato.
    Questa (l'altezza non sufficiente) dovrebbe essere l'unica ragione della mancanza dell'agibilità.

    A queste condizioni, è opportuno acquistare oppure si incorre in qualche rischio? se sì, quale?

    Vi ringrazio anticipatamente.

    Giulia
     
  2. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Se è stato sanato con una delle leggi di sanatoria l.47/85, 724/94 o 326/03 per effetto di queste si sanavano gli abusi in deroga a leggi e norme urbanistico sanitarie, fatte salve solo diritto di terzi, quindi se l'edificio ha l'agibilità penso che anche con l'appartamento ricavato nell'ex soffitta lavatoio può avere agibilità, tranne che la situazione statica è in condizioni di dover realizzare lavori di adeguamento sismico.

    Verifica ciò e per maggiore suicurezza chiedi al proprietario di procedere all'acquisizione dell'agibilità, in caso stipula un preliminare ad ok che in caso di mancato rilascio non perderai neanche la caparra versata, e versa una caparra irrisoria solo ad impegno che se tutto è ok andrai a rogito.

    Ciao salves
     
    A Bagudi e archandrew piace questo messaggio.
  3. Luca1978

    Luca1978 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ma quando è stato costruito l'immobile?
     
  4. Giulianiky

    Giulianiky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il palazzo è precedente al '67, ma la ex soffitta è stata accatastata come a2 e condonata negli anni 90.

    @Salves l'agibilità non può essere ottenuta a causa dell'altezza (almeno per quanto riguarda una parte della casa) quindi non è stata mai richiesta.

    il mio dubbio è se interessarmi a una casa che non avrà mai tale certificato.
    certo è pur vero che a Roma l'80% degli immobili ne è sprovvisto, soprattutto in centro, ma non sapendo se ci sono delle possibili conseguenze negative o rischi chiedo a voi.
     
  5. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ma le leggi regionali e poiano casa non ti vengono incontro?
     
  6. Giulianiky

    Giulianiky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    @H&F in che senso?
     
  7. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Giulianiky, se la ralizzazione di tale piano è stata fatta abusiva e poi sanata con una delle leggi di condono sopra da me descritti, tali leggi prevedono di condonare manufatti in deroga a leggi e regolamenti edilizio/sanitari, tali leggi non andavano in deroga ai diriti dei terzi categoricamente ed alle norme sismiche qualora l'edificio non aveva i requisiti anzi per dirla meglio se era possibile adeguarlo si doveva solo apportare l'adeguamento quindi è possibile acquisire l'agibilità.

    Per il piano casa non è possibile attuarlo in quanto esclude gli immobili con volumi assentiti provenienti da condoni.

    Ciao salves
     
  8. Giulianiky

    Giulianiky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    :)
    Mi sembra sia stato condonato proprio in base alla legge dell'85, ma per sicurezza controllo.

    Giusto per essere sicura di aver afferrato, se così fosse tutto lascerebbe supporre che mi possano concedere l'agibilità in deroga alle norme sull'altezza minima, ho capito bene?
     
  9. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Non c'è nulla di eggi regionali Lazio, per il tetto ?
    Come sai io non seguo più le varie materie se non come stimolo. Ciao
     
  10. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Studia bene gli effetti del condono. Un condono qualcosa vorrà dire.
     
  11. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Si a condizione che i requisiti dell'edificio soddisfano i parametri delle norme antisismiche, altrimenti si deve adeguare.

    Che io sappia la legge nazionale sul piano casa come parametro prevede che vengano ampliati volumi assentiti con regolare permesso di costruire escludendo quelli provenienti da condoni, poi le regioni con proprie leggi acquisivano tali parametri ed eventualmente leggiferavano alcune clausole che in ogni modo non erano in contrasto con la legge nzionale, quindi se qualche regione avesse messo in L.R. la possibilità di poter ampliare e/o sopraelevare anche agli edifici provenienti da condono penso che il commissario di stato avrebbe impugnato l'articolo che prevedeva cio e quindi non approvato. Questo è quanto adesso non so se la regione Lazio permette questo.

    Ciao salves
     
  12. enrica agnelli

    enrica agnelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    ciao Giulianiky...condonare significa far diventare regolare qualcosa che nella realtà non lo era...se il condono è stato ottenuto vuol dire che l'immobile è divenuto "regolare" andando anche in deroga a tutte le regole che dovrebbe rispettare...il piano casa non serve a nulla gia' hai il condono per cui l'immobile e' già regolare...per l'agibilità, quando un immobile viene condonato come nel tuo caso la procedura di richiesta dell'agibilità è diversa, a Roma c'è un ufficio apposito e ci sono dei moduli diversi da compilare proprio perche' la situazione è "eccezionale"...poi...dato che il resto del palazzo ha già l'agibilità bisognerà fare una modifica a questa e ci sono altri moduli...quando in un edificio che ha l'agibilità si fanno delle modifiche sostanziali che modifichino l'assetto stesso dell'immobile, ad esempio nel tuo caso e' come se l'intero palazzo abbia subito un ampliamento, si dovrà richiedere solo la modifica all'agibilità che gli hanno dato, come una sorta di aggiornamento in parole poverissime!!
    non è niente di trascendentale...se tutto è ovviamente in ordine!!
     
  13. Giulianiky

    Giulianiky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    @Salves il fatto che l'edificio abbia l'agibilità non implica che soddisfi anche suddetti parametri? in ogni caso chiedo. Grazie mille!

    @Enrica Agnelli, innanzi tutto ringrazio anche Lei per la consulenza! :)
    ...Ma una volta ottenuto il condono il rilascio dell'agibilità da parte del comune qualora richiesto è obbligatorio oppure discrezionale?



    Giulia
     
  14. enrica agnelli

    enrica agnelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    ciao...dammi del tu!!!
    se rilasciano una licenza è assodato che debbano rilasciarti l'agibilità!
    sarebbe un controsenso che il comune ti dia una licenza, che nel tuo caso è un cambio d'uso che ti da la possibilità di risiedere nell'immobile come un abitazione normale, e poi non ti dia l'abitabilità e quindi la possibilità di farlo!
    ecco perchè le pratiche per gli immobili condonati sono diverse da quelle degli altri immobili...come ho detto sono casi eccezionali!!
    ovvio che tutte le carte debbono essere in regola e ti deve esser stata rilasciata la licenza...cioe' la pratica di condono deve esser stata conclusa!!
    se non fosse cosi' si fa la richiesta di chiusura della pratica...si portano tutte le documentazioni che il comune ti richiederà...si chiude la pratica...ti rilasciano la licenza...e chiedi l'agibilità per edifici condonati!!!
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  15. Giulianiky

    Giulianiky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    @Enrica Agnelli, tutto chiaro, grazie mille!
    Incrocio le dita e spero vada in porto!
    :)
     
  16. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Sarebbe tutto chiaro che qualunque tipo di pratica la deve fare il proprietario. Tu ancora non hai acquistato e non hai titolo.:)
     
  17. Giulianiky

    Giulianiky Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si si certo! Pensavo di vincolare l'acquisto all'ottenimento del certificato..
     
    A enrica agnelli piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina