1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. lisa caloni

    lisa caloni Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Salve a tutti,
    mi trovo ad affrontare una questione alquanto spinosa, e spero che qualcuno di voi riesca ad aiutarmi a risolverla.
    Preliminare di compravendita di terreno edificabile sottoscritto un anno e mezzo fa, con caparra confirmatoria data in due tranches, trascritto, ed al quale era stato allegato anche il certificato di destinazione urbanistica.
    Alla scadenza del termine essenziale per il rogito, gli acquirenti non si presentano dal notaio, quindi partono altre due lettere raccomandate di diffida ad adempiere, alle quali gli acquirenti rispondono che non sono più interessati, consapevoli del fatto che perderanno la caparra.
    Tre giorni dopo la scadenza del termine essenziale per adempiere, viene approvato il nuovo piano regolatore, ed il Comune improvvisamente, e senza avvertire nessuno, cambia la destinazione urbanistica del terreno, che non è, quindi, più edificabile. A parte l'inevitabile ricorso al Tar, gli acquirenti hanno ora la scusa per cercare di non perdere la caparra consegnata, e minacciano una azione legale di risoluzione del contratto. Noi vorremmo, invece, obbligarli ad adempiere.
    Ma posso agire per l'esecuzione in forma specifica del preliminare, visto che era trascritto ed era stato allegato il certificato di destinazione urbanistica (specifico che nell'atto era prevista la vendita nello stato di fatto in cui si trovava allora il terreno), o il cambio di destinazione urbanistica rappresenta mutazione del titolo???
    grazie........
     
  2. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' un caso limite da sottoporre ad un legale ferrato in materia e vedere se c'è qualche precedente in giurisprudenza.
    Secondo me la caparra la perdono perchè inadempienti al momento del rogito.
     
    A ilragno piace questo elemento.
  3. lisa caloni

    lisa caloni Membro Ordinario

    Altro Professionista
    grazie mille,
    pensavo anche io che di certo la caparra la avrebbero persa, il problema è che adesso la vorrebbero pure indietro, visto che il bene non è più il medesimo che è stato promesso. Mi domando, allora, a cosa serva trascrivere un preliminare, allegare il certificato di destinazione urbanistica e dichiarare che lo comprano nello stato di fatto e di diritto in cui si trova......
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sicuramente, si sono ritirati perchè hanno saputo dell'imminente cambio di destinazione, consapevoli di perdere la caparra...ma ovviamente ci provano...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina