• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

house_hunter

Membro Junior
Privato Cittadino
Buonasera ragazzi,

Sono alla ricerca di un immobile a Roma che vorrei acquistare. Alcuni immobili che ho visitato, soprattutto quelli costruiti prima del 1950, erano privi del certificato di agibilità. Mi sembra di aver capito che per gli immobili costruiti prima del 1967 non è obbligatorio tale certificato, tuttavia ho trovato alcuni immobili costruiti tra il 1950 e il 1960 che questo certificato invece lo hanno.

Ho riportato queste considerazioni ai vari agenti immobiliari con cui ho parlato, che mi hanno detto di non preoccuparmi perchè a Roma è molto comune questa situazione. Io invece mi preoccupo, anche perchè nella pre-delibera che sto richiedendo alla mia banca per il mutuo mi richiedono tale certificato (anche se non ho approfondito tale particolare con il mio gestore).

Poichè ho intenzione di ristrutturare l'immobile che vorrei acquistare, vorrei capire come comportarmi eventualmente nei casi in cui l'immobile non è dotato di certificato di agibilità. Non vorrei ritrovarmi con problemi vari che limitino la fantasia del mio architetto o peggio ancora che mi possano creare problemi legali se poi devo affittare la casa a qualcuno .

Grazie in anticipo!
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
Se poi hai intenzione di ristrutturare con rifacimento impianti potrai fare una nuova dichiarazione di agibilità tramite il tuo progettista e risolvi il problema
 

Jan80

Membro Assiduo
Professionista
che mi hanno detto di non preoccuparmi perchè a Roma è molto comune questa situazione
Il fatto è noto, ma questo non ti solleva dagli obblighi di legge!

Mi sembra di aver capito che per gli immobili costruiti prima del 1967 non è obbligatorio tale certificato,
Tra il 1942 e il 1967 non era necessaria la licenza edilizia per edificare fuori dai centri abitati.... curiosamente non mi risultano deroghe per l'autorizzazione di abitabilità/usabilità degli immobili.

Quindi trovare vecchie autorizzazioni non dovrebbe essere una curiosità, semmai lo è il contrario.
Ora, come ti hanno già risposto, tu potrai presentare una SCIA per Agibilità anche oggi, ma l'immobile dovrà essere in regola, sia con i precedenti edilizi, sia con le regole del tempo della sua costruzione.
Verifica soprattutto quella che viene definita abitabilità sostanziale, quindi altezze dei locali e rapporti aeroilluminanti dei locali. Già con queste a posto, è facile ristrutturare e ottenere l'agibilità, che comrenderà anche l'autorizzazione allo scarico, certificato di collaudo statico o d'idoneità statica, certificazione di tutti gli impianti, compresi quelli delle parti comuni, .....
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Vero, però ci sono delle banche che non erogano il mutuo anche se il certificato é stato richiesto e si è in attesa del silenzio assenso.:sbuffo:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

This in not a love song This in not a love song This in not a love song This in not a love song
(Not a love song!)
buonasera se l'acquirente di un immobile stipula il compromesso con caparra e poi si accorge che l'immobile presenta delle difformità tra la planimetria e lo stato di fatto, può pretendere la restituzione della caparra, anche se l'immobile è sanato prima del rogito?
Grazie
Alto