1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lele86

    lele86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti,
    sono in procinto di acquistare tramite agenzia immobiliare una casa.
    Prima di procedere con le varie operazioni volevo chiedervi il seguente quesito:
    oggi il funzionario dell'agenzia mi ha comunicato che la casa (e tutte le altre 4 palazzine facente parte del "comprensorio") era di proprietà dell'INPDAP riscattata successivamente da una persona privata ma è sprovvista del certificato di abitabilità.
    Rischio qualcosa? Si puo' richiedere in seguito? A cosa vado incontro?
    Ringrazio anticipatemente per le eventuali risposte.
    Emanuele
     
  2. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Se fossi in te cercherei di capire perche' non ha il certificato.
     
  3. lele86

    lele86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    il fatto è che il "comprensorio" è composto da 4 palazzine e da 120 condimini e riuscire a mettere tutti d'accordo nel richiedere la certificazione "non si fa mai giorno"....questo il discorso fatto dal funzionario immobiliare
     
  4. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    SCusa ma sono gia' abitati gli appartamenti senza agibilità?
     
  5. lele86

    lele86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    si già da 20/30 anni circa..ti ringrazio tanto
     
  6. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    In che anno e' stato costruito?

    Comunque di base sicuramente se un domani vuoi rivendere l'appartamento ci potrebbero essere problemi per la sua commercializzazione perche' di fatto stai vendendo un appartamento in un edificio per cui non c'e' certificazione di igiene salubrità sicurezza statica e dinamica etc etc. Puoi anche avere problemi nell'erogazione dell'eventuale mutuo se manca l'agibilità.Quindi valuta bene l'acquisto anche in funzione del prezzo che deve essere ben scontato rispetto al prezzo medio della zona vista la carenza.
     
  7. lele86

    lele86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    sul foglio "nuovo catasto edilzio urbano" c'è scritto 1986
     
  8. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Tieni anche presente che qualsiasi cosa vorrai fare all'appartamento che richieda il certificato di agibilità non la potrai fare perche' ti manca il documento. Quindi la carenza non e' da poco e visto che la tendenza e' certificare sempre di piu' personalmente valuterei altre soluzioni.
     
  9. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Il certificato si può richiedere/attestare (a seconda delle normative regionali) anche per singola unità. Probabilmente se non c'è significa che qualcosa non è a norma (può mancare la conformità al progetto del comune oppure quella degli impianti o degli scarichi o il collaudo strutturale ecc.)[DOUBLEPOST=1378193671,1378193657][/DOUBLEPOST]
    Il certificato si può richiedere/attestare (a seconda delle normative regionali) anche per singola unità. Probabilmente se non c'è significa che qualcosa non è a norma (può mancare la conformità al progetto del comune oppure quella degli impianti o degli scarichi o il collaudo strutturale ecc.)
     
  10. alessandro vinci

    alessandro vinci Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    che io sappia il certificato potrebbe essere in qualche cassetto del comune.
     
  11. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Allora va tirato fuori.
     
  12. ingelman

    ingelman Membro Storico

    Agente Immobiliare
    sembra strano che l'Ente che ha costruito INPDAP non habbia richiesto a suo tempo il certificato di abitabilità.
    Fai una verifica in Comune e accertati , potrebbe essere che in realtà il certificato esiste.
    Controlla cosa è riportato nell'atto di provenienza .
    Io ho venduto diversi immobili ex inpdap e tutti avevano la certificazione corretta.

    Puoi provare a chiedere direttamente all'istituto se hanno in archivio la documentazione di quello stabile, anche se credo che inpdap per la dismissione del patrimonio immobiliare ora dipenda da Inps Gestione Dipendenti Pubblici.
     
    A alessandro vinci e ludovica83 piace questo messaggio.
  13. lele86

    lele86 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti per le risposte,
    giovedi mi recherò all'agenzia...Vi terrò informati.
    Di nuovo grazie...
     
    A ingelman e alessandro vinci piace questo messaggio.
  14. mbisiacchi@trieste

    mbisiacchi@trieste Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    L'anno di accatastamento mi da indizio che l'immobile sia stato oggetto di condono ex legge n. 45/1985, il cosiddetto 1° condono. Se così fosse, l'abitabilità andrebbe cercata all'interno del fascicolo conservato presso gli archivi comunali. E' molto probabile che non trovi l'abitabilità, però intanto cerca il documento che rilascia il condono. Su questo documento dovresti trovare scritto che l'abitabilità verrà rilasciata ai sensi della legge citata. Dunque, qual'è il problema, ti chiederai? La legge recitava che al rilascio del condono, veniva anche rilasciato il certificato di abitabilità/agibilità, errando nella forma, perché il certificato deve essere richiesto dall'interessato, e per questo è rimasto atteso che ciò avvenisse. Per concludere, è necessario richiedere il certificato di agibilità, semplicemente rivolgendoti ad un tecnico (forse meglio un ingegnere civile, che altri, in questo caso). Tu nel frattempo procurati una copia semplice di quel documento, attraverso un accesso informale (un accesso formale ti farebbe perdere inutilmente almeno un mese) ed incarica l'ingegnere affinché provveda in proposito. Ci vorranno un paio di mesi, tra il tempo necessario che il tecnico si attivi ed il tempo necessario in comune. Credo che tu puoi comunque procedere alla compravendita con promessa di produrre il certificato successivamente, senza rendere nullo il contratto, per es. in sede di preliminare.
     
  15. mbisiacchi@trieste

    mbisiacchi@trieste Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    P.S. ..pardon, è la parte venditrice che deve provvedere e promettere quanto ho detto sopra! :affermazione:
     
  16. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Secondo me la cosa più idonea da fare è di visionare il fascicolo al comune, dubito che un ente abbia commesso un abuso, si può verificare che l'abuso è stato commesso in un singolo appartamento ma non dall'ente ma da chi lo usava o lo aveva riscattato, in questo caso se l'ente a suo tempo ha chiesto l'abitabilità si dovra trovare nel fascicolo, ma sarà nulla per il singolo appartamento ogetto di abuso.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina